Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Il carosello carnivoro

Una serie di sfortunati eventi, vol. 9

By Lemony Snicket

(585)

| Others | 9788884515162

Like Il carosello carnivoro ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Caro lettore, la parola "carnivoro", che appare nel titolo di questo libro,significa "mangiatore di carne", e una volta letta questa parola sanguinaria,non c'è ragione che tu vada oltre. Questo carnivoro volume racconta una storia talmente angosciant Continue

Caro lettore, la parola "carnivoro", che appare nel titolo di questo libro,significa "mangiatore di carne", e una volta letta questa parola sanguinaria,non c'è ragione che tu vada oltre. Questo carnivoro volume racconta una storia talmente angosciante che ingerire uno solo dei suoi ingredienti potrebbe risultare molto più rivoltante del più indigesto dei pasti... La nona sventura dei fratelli Baudelaire esce in contemporanea con l'uscita del film, nel marzo 2005, tratto dalla serie.
Età di lettura: da 8 anni.

28 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Nono volume de Una serie di sfortunati eventi: siamo ormai a tre quarti della storia totale e infatti ecco che i dettagli minuti, già silenziosamente distribuiti qua e là nei libri scorsi, cominciano a lasciare il passo a rivelazioni di maggio ...(continue)

    Nono volume de Una serie di sfortunati eventi: siamo ormai a tre quarti della storia totale e infatti ecco che i dettagli minuti, già silenziosamente distribuiti qua e là nei libri scorsi, cominciano a lasciare il passo a rivelazioni di maggiore entità che riguardano la macrotrama generale dell'intera saga. Più precisamente, in questo volume i Baudelaire arrivano fortunosamente, o meglio, scomodamente in una sorta di decrepito luna park diretto da tal Madame Lulù e lì fanno la conoscenza di alcuni fenomeni da baraccone (in originale Snicket usa il termine "freaks", con richiamo più alla condizione in sé che al film di Browning) che passano le proprie tristissime giornate a farsi umiliare da un tristissimo pubblico; ci penserà il Conte Olaf a smuovere la situazione, in peggio ovviamente. Per l'ennesima volta, anche in quest'occasione i ragazzi saranno costretti a compiere azioni negative pur di sopravvivere alle avversità, ma stavolta la questione non scorre en passant: cogliendo la maturazione progressiva dei suoi lettori, Snicket elabora una serie di dialoghi in cui i Baudelaire s'interrogano sul senso di quello che stanno facendo, della loro ricerca, del loro stesso peregrinare. Conclusi i parenti e le strutture disposti ad ospitarli, il viaggio dal mare alle montagne (in salita, appunto) ha toccato tappe sempre più drammatiche fino ad arrivare qui a un contesto disumanizzante che è forse il più surreale dell'intera serie, con momenti così assurdi che non si capisce dove finisca l'ironia nerissima e dove cominci la satira sociale durissima. Non si smentisce comunque la scrittura, come sempre brillante e inventiva nel linguaggio e nella forma linguistica e compositiva, che in questo volume tocca il suo vertice ne La storia della Regina Debbie e del suo fidanzato Tony, un delirio totale. Lasciate dunque le lande dell'entroterra, iniziano le traversie fra i picchi montuosi...

    Is this helpful?

    panapp said on Jan 20, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Al posto della parola "amo" c'era un enorme cuore, un simbolo usato a volte da chi non capisce bene la differenza tra parole e forme.

    Un circo pieno di sedicenti fenomeni (un gobbo, un ambidestro e una donna snodata, che si sentono vittime "fenomenali" e non fanno che piangersi addosso, quando tutto sono meno che freak), un branco di leoni affamati, Elephant Man citato in sordina, ...(continue)

    Un circo pieno di sedicenti fenomeni (un gobbo, un ambidestro e una donna snodata, che si sentono vittime "fenomenali" e non fanno che piangersi addosso, quando tutto sono meno che freak), un branco di leoni affamati, Elephant Man citato in sordina, tre orfani che forse diventano due, un'indovina strampalata, un perfido conte con la targa della macchina che è tutta un programma e la scoperta di quanto possa essere sconcertante diventare qualcuno che mai avremmo pensato di poter essere.
    E tutto questo con lo stile, l'umorismo e la cappa nera (sempre più nera) di Lemony Snicket.

    Is this helpful?

    Eleonora said on Oct 6, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Recensione comune a tutta la saga di "Una serie di sfortunati eventi"

    Una collana simpaticissima e dalla scrittura semplice ma molto figurativa. Ovviamente sono consigliati ai bambini tra i 7e i 12 anni ma è divertente leggerlo anche in età più avanzata.
    Unico neo: troppe spiegazioni dei termini "difficili" inseriti ne ...(continue)

    Una collana simpaticissima e dalla scrittura semplice ma molto figurativa. Ovviamente sono consigliati ai bambini tra i 7e i 12 anni ma è divertente leggerlo anche in età più avanzata.
    Unico neo: troppe spiegazioni dei termini "difficili" inseriti nella narrazione che spezzano un po' l'armonia della storia, anche se spesso questi termini sono "interpretati" in maniera molto simpatica.
    Questi libri si leggono in un soffio perchè sono molto corti ma viene la voglia di leggerli in fila tutti e 13 per sapere quali altre disavventure capitano a questi sventurati ragazzi Baudelaire! Ecco, se posso darvi un consiglio: non fatelo!
    Dopo aver letto anche gli altri decisamente consiglio la lettura ad un pubblico di bambini perchè le storie sono un pochino ripetitive e in alcuni casi ci si dilunga più in spiegazioni di termini e modi di dire che nella storia.
    Sono rimasta un pochino delusa perchè il primo libro è carino, gli altri riprendono tutti lo stesso schema. Sarà perchè ho 30 anni e questa collana è fuori target per me! :-)
    Forse è carino leggerli come libri leggeri tra un mattone e l'altro!

    Is this helpful?

    Giusygiusy said on Jun 10, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Tre ragazzini davvero particolari rimangono orfani e vengono affidati ai vari parenti, cercando sempre di sfuggire allo zio che vuole mettere le mani sulla loro eredità.

    Lettura divertente e simpatica. Devo essere sincera: non ricordo neanche più do ...(continue)

    Tre ragazzini davvero particolari rimangono orfani e vengono affidati ai vari parenti, cercando sempre di sfuggire allo zio che vuole mettere le mani sulla loro eredità.

    Lettura divertente e simpatica. Devo essere sincera: non ricordo neanche più dove ho messo il libro...

    Is this helpful?

    Auryn Intrecciletterari said on Aug 10, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Una nuova avventura, questa volta circondati dalle strordinarie creature che popolano questo carosello (o circo che dir si voglia..)
    Nuovi amici e nuovi nemici per i fratelli Baudelaire..

    Is this helpful?

    chia said on Jun 22, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Ma siamo sicuri che sia ancora un libro per bambini?

    Qual è l'età consigliata?

    Is this helpful?

    Dakkar said on Jun 16, 2010 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book