Il carro magico

Di

Editore: Fanucci Editore

3.5
(506)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 224 | Formato: Tascabile economico | In altre lingue: (altre lingue) Inglese

Isbn-10: 8834713818 | Isbn-13: 9788834713815 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Seba Pezzani

Genere: Narrativa & Letteratura , Fantascienza & Fantasy , Viaggi

Ti piace Il carro magico?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Il XX secolo è appena iniziato: nel Texas fanno la loro comparsa i primi venditori ambulanti di rimedi miracolosi, mentre i vecchi cowboy sorvegliano le linee di frontiera e gli sceriffi mantengono l’ordine nelle piccole città, dove l’odio razziale fatica a spegnersi, nonostante la liberazione degli schiavi appartenga al passato. La famiglia del giovanissimo Buster Fogg, voce narrante di questo romanzo, viene spazzata via da un tornado insieme alla sua casa, e il ragazzo si unisce – per caso o per volontà del destino – alla compagnia itinerante di Billy Bob Daniels, inventore di medicine prodigiose e tiratore eccezionale, che si proclama figlio illegittimo del leggendario e pistolero Wild Bill Hickok. Insieme all’ex schiavo Albert e ad Alluce Marcio, una scimmia lottatrice, il gruppo di memorabili personaggi viaggia in lungo e in largo per il Texas, inseguito da una tempesta che incombe su di loro come una maledizione indiana, e trascinando il lettore in una spirale di emozioni continue, esilaranti e a tratti tragicomiche
Ordina per
  • 2

    MINIMO SINDACALE

    Per Joe, un romanzo che è in realtà più un racconto lungo. Poche descrizioni, poco approfondimento dei personaggi, il tutto al servizio di una storiella di puro intrattenimento. Mi aspettavo un maggio ...continua

    Per Joe, un romanzo che è in realtà più un racconto lungo. Poche descrizioni, poco approfondimento dei personaggi, il tutto al servizio di una storiella di puro intrattenimento. Mi aspettavo un maggiore approfondimento sulla maledizione. Solito stile scoppiettante, con metafore spassose non raffinatissime. Ma è pur sempre Big Joe!

    ha scritto il 

  • 3

    Non concordo con Lansdale

    Mi spiace non concordare con Lansdale che ritiene questo il suo romanzo preferito. Io l'ho trovato invece piuttosto insignificante e slegato come trama, banale nella descrizione dei personaggi mentre ...continua

    Mi spiace non concordare con Lansdale che ritiene questo il suo romanzo preferito. Io l'ho trovato invece piuttosto insignificante e slegato come trama, banale nella descrizione dei personaggi mentre salverei solo il linguaggio che è del solito livello, incisivo, rude e graffiante. Certo siamo lontanissimi dalle vette di Hap e Leonard

    ha scritto il 

  • 4

    La vicenda è narrata dalla voce del giovane Buster Fogg, diciassettenne orfano che gira il sud degli Stati Uniti con la compagnia itinerante composta dall'abile pistolero Billy Bob, dall'ex schiavo ne ...continua

    La vicenda è narrata dalla voce del giovane Buster Fogg, diciassettenne orfano che gira il sud degli Stati Uniti con la compagnia itinerante composta dall'abile pistolero Billy Bob, dall'ex schiavo nero Albert e dalla scimmia lottatrice Alluce Marcio, a bordo di un carro; di città in città propongono uno spettacolo a base di numeri di tiro al bersaglio, lotta con la scimmia, vendita di medicine miracolose e l'esposizione del cadavere mummificato (e infestato da una maledizione indiana) del leggendario pistolero Wild Bill Hickok, di cui Billy Bob sostiene di essere il figlio. E dopo tante tappe a bordo del Carro Magico, è proprio a Mud Creek che la maledizione compirà il suo destino.
    Questo romanzo ha la stessa atmosfera sospesa in bilico tra western, horror e umorismo, anche se il soprannaturale questa volta fa la sua comparsa in modo meno esplicito e la vena ironica è meno pronunciata, ma rimane comunque un romanzo molto divertente, dove le scene splatter ad alto tasso di sangue strappano sempre un sorriso per l'umorismo, l'assurdità delle situazioni ed il senso del grottesco.

    ha scritto il 

  • 2

    E' vero che sono un fan di Lansdale

    però a tutto c'è un limite. Io questo libro non l'ho capito, non c'è trama, i personaggi sono tirati dentro a casaccio, la scrittura non è graffiante come in altri romanzi. C'è qualcuno in sala che pu ...continua

    però a tutto c'è un limite. Io questo libro non l'ho capito, non c'è trama, i personaggi sono tirati dentro a casaccio, la scrittura non è graffiante come in altri romanzi. C'è qualcuno in sala che può spiegarmi se c'era un messaggio nascosto che non sono riuscito a leggere?

    ha scritto il 

Ordina per