Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il caso Genchi

Storia di un uomo in balia dello Stato

Di

Editore: Aliberti

4.1
(66)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 970 | Formato: Tascabile economico

Isbn-10: 8874244770 | Isbn-13: 9788874244775 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Prefazione: Marco Travaglio

Genere: Non-fiction , Political

Ti piace Il caso Genchi?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
"In Why Not avevo trovato le stesse presone sulle quali indagavo per la strage di Via D'Amelio. L'unica altra indagine della mia vita che non fu possibile finire".
Inizia così il dialogo tra Gioacchino Genchi e Edoardo Montolli, E per la prima volta viene a galla ciò che Silvio Berlusconi aveva definito "il più grande scandalo della Repubblica": il cosiddetto "archivio Genchi". E viene a galla con nomi e cognomi. Un materiale del tutto inedito e così scottante da poter riscrivere gli ultimi vent'anni della storia d'Italia: da Tangentopoli alle scalate bancarie, dai grandi grac ai processi clamorosi. Fino alle stragi del 1992 e 1993. Dalle agente di Falcone agli ultimi due giorni di vita di Borsellino, con elementi completamente nuovi che aprono enormi squarci nelle istituzioni. Ma non con teorie o teoremi. Con dati. Fatti. Indagini e amicizie impensabili, uno scioccante dietro le quinte della politica che porta alle origini della seconda Repubblica. Dopo averlo letto niente vi sembrerà più come prima.

"La storia sconvolgente che spiega perchè tanti potenti hanno paura del contenuto dell'archivio Genchi".
dalla prefazione di Marco Travaglio
Ordina per
  • 4

    Tre mesi per finirlo, principalmente perché è scritto in un modo che troppo spesso va in cerca dell'effetto speciale.
    Non è un libro che si legge facilmente, ci sono una miriade di nomi da ricordare e ricontestualizzare, ma è un libro necessario. Alza il velo su personaggi che hanno fatto l ...continua

    Tre mesi per finirlo, principalmente perché è scritto in un modo che troppo spesso va in cerca dell'effetto speciale.
    Non è un libro che si legge facilmente, ci sono una miriade di nomi da ricordare e ricontestualizzare, ma è un libro necessario. Alza il velo su personaggi che hanno fatto la storia degli ultimi decenni. Spiega chi e perchè ha avuto interesse ad affossare le indagini sulle stragi di Capaci e via D'Amelio. Illumina su chi e perché ha avuto interesse ad isolare Luigi De Magistris, togliergli le inchieste che stava facendo, ed affibbiargli ingiustamente l'etichetta di magistrato-flop.
    Si è vero sono quasi 1000 pagine. Ma vale la pena di arrivare fino in fondo.

    ha scritto il 

  • 0

    Una delle tante storie di un uomo che con il suo lavoro ha dato fastidio ai potenti: naturalmente è stato buttato fuori.
    Qui cerca di far capire, lo leggeranno in pochi e la storia finisce qui. Scorriamo queste pagine con pazienza per non fare morire la speranza.

    ha scritto il 

  • 4

    Il caso Genchi

    Un libro tosto, pieno di dati e di fatti, inaspettati ed alcuni anche sconvolgenti. Una panoramica dell'Italia dei nostri giorni vista da un poliziotto in prima linea contro la criminalità organizzata e non solo. Un invito a non demordere.

    ha scritto il 

  • 4

    Libro non facile da leggere. Principalmente perché contiene una mole smisurata di nomi, dati, eventi, che riguardano quasi un ventennio. Un po' anche per la scrittura non proprio lineare, forse troppo spesso in cerca della suspance da libro giallo.
    E' comunque un libro da leggere per chi vu ...continua

    Libro non facile da leggere. Principalmente perché contiene una mole smisurata di nomi, dati, eventi, che riguardano quasi un ventennio. Un po' anche per la scrittura non proprio lineare, forse troppo spesso in cerca della suspance da libro giallo.
    E' comunque un libro da leggere per chi vuole cercare di conoscere il più possibile i retroscena di tante italiche vicende.
    Ma è anche un libro che lascia il lettore con molte più domande di quante ne avesse prima di leggerlo. Domande che probabilmente non avranno mai risposta, come troppo spesso accade in questo strano paese...

    ha scritto il 

  • 4

    Un saggio che mi ha lasciato una amarezza che che poche altre volte ho provato. Ma in che razza di Paese viviamo! Penso che non cambierà mai, da Portella della Ginestra passando per il caso Mattei, la strategia della tensione e così via. Cambiano i nomi ma lo schifo è sempre lo stesso e ancora si ...continua

    Un saggio che mi ha lasciato una amarezza che che poche altre volte ho provato. Ma in che razza di Paese viviamo! Penso che non cambierà mai, da Portella della Ginestra passando per il caso Mattei, la strategia della tensione e così via. Cambiano i nomi ma lo schifo è sempre lo stesso e ancora si sente parlare di destra e sinistra, forse sarebbe meglio che si parlasse chiaramente di potere e soldi lasciando stare la politica. Come se non bastasse ci sono di mezzo diversi magistrati e agenti cosiddetti segreti. Rimane qualcosa in cui avere fiducia? Capisco che sono quasi 1000 pagine ma è un libro da leggere.

    ha scritto il 

  • 3

    Libro per gli amanti del complotto. Non è il mio genere preferito e la prefazione è di un giornalista che non apprezzo. L'ho comprato per approfondire uno specifico scandalo politico: Telecom. Ad ogni modo, complimenti all'autore che scrive in modo chiaro rendendo avvincente e di facile lettura u ...continua

    Libro per gli amanti del complotto. Non è il mio genere preferito e la prefazione è di un giornalista che non apprezzo. L'ho comprato per approfondire uno specifico scandalo politico: Telecom. Ad ogni modo, complimenti all'autore che scrive in modo chiaro rendendo avvincente e di facile lettura un tomo di 1000 pagine sugli intrecci polico/economici/finanziari/mafiosi degli ultimi ventanni di storia italiana.

    ha scritto il 

  • 0

    Vajont istituzionali ampiamente annunciati, stragi evitabili NON evitate

    http://www.alibertieditore.it/windbook.asp?img=Genchi_fronte_mini.jpg

    PARLA GIOACCHINO GENCHI:
    «E ORA RACCONTO TUTTO...»

    «La storia sconvolgente che spiega perché
    tanti potenti hanno paura del contenuto dell’archivio Genchi».
    Marco Travaglio

    Visita il ...continua

    http://www.alibertieditore.it/windbook.asp?img=Genchi_fronte_mini.jpg

    PARLA GIOACCHINO GENCHI:
    «E ORA RACCONTO TUTTO...»

    «La storia sconvolgente che spiega perché
    tanti potenti hanno paura del contenuto dell’archivio Genchi».
    Marco Travaglio

    Visita il sito del libro
    http://www.ilcasogenchi.it

    Visita il Blog di Gioacchino Genchi

    «In 'Why Not' avevo trovato le stesse persone sulle quali indagavo per la strage di via D’Amelio. L’unica altra indagine della mia vita che non fu possibile finire».

    Inizia così il dialogo tra Gioacchino Genchi e Edoardo Montolli. E per la prima volta viene a galla ciò che Silvio Berlusconi aveva definito «il più grande scandalo della Repubblica»: il cosiddetto «archivio Genchi». E viene a galla con nomi e cognomi. Un materiale così scottante e del tutto inedito da poter riscrivere gli ultimi vent’anni d’Italia: da Tangentopoli alle scalate bancarie, dai grandi crac ai processi clamorosi. Fino alle stragi del 1992 e 1993, dalle agende di Falcone agli ultimi due giorni di vita di Borsellino, con elementi completamente nuovi che aprono enormi squarci nelle istituzioni. Ma non con teorie o teoremi. Con dati. Fatti. Indagini e amicizie impensabili, uno scioccante dietro le quinte della politica che porta alle origini della seconda Repubblica.
    Dopo averlo letto niente vi sembrerà più come prima.

    Edoardo Montolli, trentasei anni, vive a Milano e scrive di crimini. è autore per Hobby & Work di due thriller, Il boia e La ferocia del coniglio, poi entrati nella collana Giallo Mondadori.
    Con Aliberti ha pubblicato tre libri: Tribù di Notte, Cara Cronica – Lettere (mai pubblicate) a Cronaca Vera e, insieme a Felice Manti, Il grande abbaglio. Controinchiesta sulla strage di Erba.

    ............
    PRESENTAZIONE a Pescara - VIDEO YouTube, eccezionale
    http://www.youtube.com/watch?v=C1qCzd9mdjE&feature=channel
    (sono 14 spezzoni, da NON PERDERE!!)
    Le Verità Nascoste - I Casi Borsellino e Genchi - Pescara - Sala Consiliare - 30 gennaio 2010, Prima parte

    Le associazioni 'Espressione Libre' e 'Pescara in Comune' by Amici di Beppe Grillo, in collaborazione con il popolo delle Agende Rosse http://www.19luglio1992.com/, presentano un incontro-dibattito con Salvatore Borsellino (fratello del giudice Paolo ucciso dallo stato per mano della mafia) e Gioacchino Genchi (ex collaboratore di Falcone e Borsellino prima, e di Luigi De Magistris poi).
    La sala consiliare è stracolma di cittadini di Pescara e d'Abruzzo. Fuori dalla sala, il libro di Gioacchino Genchi va a ruba, mentre molti cittadini pescaresi appongono la loro firma per impedire al Comune di Pescara di privatizzare l'acqua.
    Dentro ognuno di loro, cittadini di ogni età, un pezzo del cuore di Paolo continua a battere. Sulle loro gambe, le sue idee continuano a camminare.
    E aumentano il passo.

    ha scritto il 

  • 4

    il signore dei telefoni

    sembra una spy story. una serie interminabili di intrecci su alcuni avvenimenti che hanno portato l'italia a cambiare colore.
    dal tricolore fiammante del postfascismo al grigio sempre più tendente al nero di questi ultimi anni, che ormai stanno diventando troppi. una serie di coincidenze, d ...continua

    sembra una spy story. una serie interminabili di intrecci su alcuni avvenimenti che hanno portato l'italia a cambiare colore.
    dal tricolore fiammante del postfascismo al grigio sempre più tendente al nero di questi ultimi anni, che ormai stanno diventando troppi. una serie di coincidenze, date e tabulati infarciscono alcuni avvenimenti che hanno scosso questi ultimi vent'anni e che hanno avuto la superba collaborazione di genchi.
    leggendo ci si accorge che lo stato ha delegato a degli uomini straordinari il proprio mandato di verità, e che questi uomini ne hanno pagato pesantemente il prezzo in vari modi non ultimo la perdita della vita o la sospensione nel caso di genchi.
    il libro pur essendo di quasi mille pagine scorre e appassiona però ricordando sempre che non è un romanzo ma la verità di uno stato che ormai è divenuto un'ombra e che vive solo per sè stesso e per i propri affari....sporchi.

    ha scritto il 

  • 5

    Il Caso Genchi

    Si legge come un thriller. A differenza di questo genere, ogni capitolo è una rivelazione che ci fa conoscere il colpevole o il "falso innocente". Ci fa anche capire come Genchi abbia fatto un lavoro immenso come "Servitore dello Stato", sempre al servizio di Pubblici Ministeri e Giudici. Dalla s ...continua

    Si legge come un thriller. A differenza di questo genere, ogni capitolo è una rivelazione che ci fa conoscere il colpevole o il "falso innocente". Ci fa anche capire come Genchi abbia fatto un lavoro immenso come "Servitore dello Stato", sempre al servizio di Pubblici Ministeri e Giudici. Dalla strage di Capaci e di Via D'Amelio fino ai più importanti arresti e processi di mafia, ci offre la possibilità di una visione precisa e dettagliata senza la necessità di schierarsi, se non dalla parte delle vittime e della Giustizia. Penso che da questo libro venga fuori che Genchi non è il controllore occulto di trecentocinquantamila persone, come ci è stato presentato, ma un ricercatore di verità, attraverso la lettura di tabulati telefonici.....e quante cose rivelano questi tabulati: mafia, politica, massoneria, servizi deviati, finti collaboratori di giustizia.

    ha scritto il