1369. L'inquisitore Eymerich deve affrontare un nemico insidioso quanto insolito: lo sterminato e inquietante castello di Montiel, nel quale è asserragliato il re di Castiglia, Pietro il Crudele, in lotta contro il fratellastro. Ma un avversario anco ...Continua
OrsoPalagi
Ha scritto il 03/05/17
La felicità o il potere?
Complesso, articolato, intenso, scosso, combattuto, oscuro. Uno dei più completi romanzi della saga, da leggere dopo Picatrix per essere pienamente apprezzato. Eymerich si impone più che nei volumi precedenti, lasciandoci penetrare ancora più nei sen...Continua
Guntram
Ha scritto il 27/10/16

Fino a questo punto forse il meno ispirato della saga, idee banali e personaggi un'pò alle corde...

Batou70
Ha scritto il 29/12/14
Personaggio
Un personaggio al di là della storia, credo che questo possa essere il succo di questo libro. Incontriamo una persone e delle atmosfere. I cunicoli del Castello, come i sotterranei del Lager, metafora del perdersi e del potere che cerca le vie oscure...Continua
Tārkṣya
Ha scritto il 08/07/14
Libera me, Domine, de defecatio tremenda

Se è vero che, almeno a dire di molti, questo è uno dei migliori, se non il migliore della serie, non riesco a figurare gli altri...

Mgcgio
Ha scritto il 19/04/14
Giunto al settimo romanzo della saga di Eymerich, Evangelisti deve aver pensato di cambiare un po' la solita formula. "Il castello di Eymerich" è infatti diverso dai precedenti capitoli della saga. La principale differenza, è che lo spazio è occupato...Continua

OrsoPalagi
Ha scritto il May 03, 2017, 10:49
"Attenti a ciò che può capitarvi se cercate di annientare un popolo che ha una storia"

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi