Il castello di tenebra

Alla corte di Re Artù - vol. 1

Di

Editore: EL

3.7
(35)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 192 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese

Isbn-10: 887068184X | Isbn-13: 9788870681840 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: J. Moss , R. Caruzzi

Genere: Narrativa & Letteratura , Giochi , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Il castello di tenebra?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    Da ragazzino i librogame mi facevano letteralmente impazzire; quelli della collana Alla corte di Re Artù in particolare. Questo primo episodio della collana è ricco di espedienti divertenti (tra tutti ...continua

    Da ragazzino i librogame mi facevano letteralmente impazzire; quelli della collana Alla corte di Re Artù in particolare. Questo primo episodio della collana è ricco di espedienti divertenti (tra tutti il suscettibile demone poetico) e di situazioni deliranti. Il Mago Merlino è deliziosamente rimbambito e scaltro allo stesso tempo. Riletto da adulto, Il castello di Tenebra, continua ad essere piacevolissimo.

    ha scritto il 

  • 3

    Non la serie più bella, ma una delle più divertenti e comiche. A partire dal nome del protagonista (Pip!!) alle situazioni/morti assurde, al mitico demone poetico... ricordi d'infanzia che tornano all ...continua

    Non la serie più bella, ma una delle più divertenti e comiche. A partire dal nome del protagonista (Pip!!) alle situazioni/morti assurde, al mitico demone poetico... ricordi d'infanzia che tornano alla mente volentieri

    ha scritto il 

  • 0

    In un primo momento non riterrei adeguato includere volumi di categoria Libri Game nella propria libreria virtuale. Tuttavia le emozioni e l'entusiasmo che ha saputo suscitare in me tale (e moltissime ...continua

    In un primo momento non riterrei adeguato includere volumi di categoria Libri Game nella propria libreria virtuale. Tuttavia le emozioni e l'entusiasmo che ha saputo suscitare in me tale (e moltissime altre a venire) pubblicazione non può essere ignorata nella definizione dei miei gusti letterari. O perlomeno rifiuterei di accettare che chiunque mi onorasse nel scorrere la mia libreria, si facesse una personale idea a prescindere da tale lettura. Ero pressochè un bambino al tempo della lettura, ma porto ancora con me dopo molti anni la magia ed il coinvolgimento di quelle pagine.

    ha scritto il