Il cavaliere d'inverno

Di

Editore: Sonzogno

4.4
(2556)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 700 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Ceco , Portoghese , Polacco , Tedesco

Isbn-10: A000046679 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri , Copertina rigida

Genere: Narrativa & Letteratura , Storia , Rosa

Ti piace Il cavaliere d'inverno?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Leningrado, 1941. In una tranquilla sera d'estate Tatiana e Dasha, sorelle ma soprattutto grandi amiche, si stanno confidando i segreti del cuore, quando alla radio il generale Molotov annuncia che la Germania ha invaso la Russia. Uscita per fare scorta di cibo, Tatiana incontra Alexander, un giovane ufficiale dell'Armata Rossa che parla russo con un lieve accento. Tra loro scatta subito un'attrazione reciproca e irresistibile. Ma è un amore impossibile, che potrebbe distruggerli entrambi. Mentre un implacabile inverno e l'assedio nazista stringono la città in una morsa, riducendola allo stremo, Tatiana e Alexander trarranno la forza per affrontare mille avversità e sacrifici proprio dal legame segreto che li unisce.
Ordina per
  • 4

    Bel libro. Situato a metà tra romanzo storico e rosa. Riesce ad integrare bene entrambi i generi. Personaggi ben descritti, nonostante le quasi settecento pagine, si legge quasi d un fiato. Consigliat ...continua

    Bel libro. Situato a metà tra romanzo storico e rosa. Riesce ad integrare bene entrambi i generi. Personaggi ben descritti, nonostante le quasi settecento pagine, si legge quasi d un fiato. Consigliato.

    ha scritto il 

  • 5

    che dire.. a distanza di tempo continua ad essere il mio romanzo preferito in assoluto! se siete delle inguaribili romantiche, ma allo stesso tempo Vi piace essere trasportate in altre epoche e in alt ...continua

    che dire.. a distanza di tempo continua ad essere il mio romanzo preferito in assoluto! se siete delle inguaribili romantiche, ma allo stesso tempo Vi piace essere trasportate in altre epoche e in altri luoghi questo é il romanzo perfetto! leggendolo diventerete tatia, vivrete una travolgente storia d' amore e vivrete in Russia durante la seconda guerra mondiale! sentirete i morsi della fame, del freddo e degli stenti, ma allo stesso tempo il calore dell' amore! cosa si può chiedere di più da un romanzo?

    ha scritto il 

  • 5

    Un romanzo storico/rosa - rosa/storico.
    Devo dire che la forza di questo romanzo sta proprio nel fatto che i due generi qui presenti sono davvero ben amalgamati, così tanto che non esiste l'uno senza ...continua

    Un romanzo storico/rosa - rosa/storico.
    Devo dire che la forza di questo romanzo sta proprio nel fatto che i due generi qui presenti sono davvero ben amalgamati, così tanto che non esiste l'uno senza l'altro. E non è così scontato, altri romanzi storici di cui ho letto, stoppavano la trama dei personaggi per raccontare i fatti storici in corso. Qui non avviene, è un tutt'uno. Le due componenti vanno avanti di pari passo. Davvero una nota di merito all'autrice!
    L'assedio di Leningrado e la seconda guerra mondiale..vivere attraverso queste pagine la fame, i bombardamenti..mi hanno lasciato una tristezza infinita.
    La storia d'amore tra Tatiana e Alexander non è esattamente il tipo di amore che mi piace leggere, ma all'interno di una guerra fredda si può assolutamente capire e passare la "mielosità" del racconto. In un contesto del genere, i sentimenti devono per forza essere amplificati perciò il "non posso vivere senza di te" ha un suo senso e lo posso accettare e comprendere (al contrario dei romanzetti Harmony).
    Davvero una bella storia, mi ha convinto a continuarò sicuramente con la trilogia!!

    ha scritto il 

  • 2

    il cavaliere della banalità

    Ebbene si..devo continuare a farlo..ormai,dopo anni e anni dedicati a questa grande passione che è la lettura, riconosco già dalle copertine o addirittura dai titoli se un libro merita o no di essere ...continua

    Ebbene si..devo continuare a farlo..ormai,dopo anni e anni dedicati a questa grande passione che è la lettura, riconosco già dalle copertine o addirittura dai titoli se un libro merita o no di essere letto.
    Mi sono lasciata convincere da amiche che ne parlavano continuamente, entusiaste..e mi sono detta..perchè no? provare non fa male...anche se con quel titolo e quella copertina da libro harmony è stata una violenza per me acquistarlo.
    Devo dire che è una lettura molto scorrevole e scritta in modo molto molto semplice ed elementare,appunto da harmony, con dialoghi banali e una storia scontata.
    Il libro di per se non è malaccio se lo si legge con l'idea che si sta iniziando una storia d'amore sdolcinata all'ennesima potenza. Comunque ho provato ad arrivare fino a metà libro ma poi davvero non ce l'ho più fatta, infatti verso metà inizia una sorta di smielatura che mi ha impedito di continuare.

    Troppo cattiva? beh forse perchè le aspettative erano alte date le ottime recensioni che detiene. Quindi dato che ogni cosa è soggettiva..."De gustibus non disputandum est " e che dunque i gusti sono gusti e non si discutono.. io ho detto la mia e questa è la mia recensione...alla prossima amici e buona lettura

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Me l'hanno consigliato delle amiche entusiaste, ma non credo di poter condividere pienamente la loro opinione. Ho trovato molto interessante la parte relativa all'assedio di Leningrado, ma la storia d ...continua

    Me l'hanno consigliato delle amiche entusiaste, ma non credo di poter condividere pienamente la loro opinione. Ho trovato molto interessante la parte relativa all'assedio di Leningrado, ma la storia d'amore non mi ha coinvolta particolarmente e in certi punti l'ho trovata pesantissima. Speravo comunque nel lieto fine e son rimasta talmente delusa che ora sto leggendo il seguito....

    ha scritto il 

  • 3

    Leningrado 22 giugno 1941,è una mattina di primavera,Tatiana Metanova ha 17 anni,e una vita semplice e spensierata nonostante viva in due stanze con i genitori,la sorella Daria,il fratello gemello Pav ...continua

    Leningrado 22 giugno 1941,è una mattina di primavera,Tatiana Metanova ha 17 anni,e una vita semplice e spensierata nonostante viva in due stanze con i genitori,la sorella Daria,il fratello gemello Pavel e i nonni.
    Sono una famiglia povera,non possiedono nulla,vivono in un paese dove il comunismo è l'unica cosa in cui credere,un paese dove anche Dio è reputato sovversivo e contro lo stato,ma nonostante tutto Tania(cosi la chiamano in famiglia) è una ragazza spensierata,con lunghi capelli biondi,occhi verdi e una figura esile.
    Quella mattina la sua vita cambierà,la Russia entra in guerra,i genitori la mandano a cercare provviste per poter mandare Pavel lontano,in un campo estivo e impedirgli di arruolarsi,Tania è sciocca,ancora ingenua e perde tempo,non sa che fare,preferisce sedersi a mangiare un gelato invece che cercar eprovviste,e cosi conosce Alexander,tenente dell'armata rossa,lui la aiuta a trovare provviste ma tornando a casa scoprirà che la sorella ha un flirt proprio con lui,Inizierà dunque un vero e proprio calvario,sia per Tania che per Alexander,lei infatti non vuole ferire la sorella e lui non vuole smettere di vedere Tania e usa quindi la sorella come scusa per potersi avvivinare a lei.
    Ma come la guerra anche l'attrazione tra il soldato e Tania è inevitabile,e in un lungo e doloroso percorso Tania crescerà,affronterà gli orrori della fame e del conflitto,nella speranza di poter finalmente vivere la sua storia d'amore.
    Un romanzo carino,ma nulla di più,ho trovato la storia abbastanza piacevole,ma la protagonista é davvero insopportabile,non sono riuscita in alcun modo a digerirla.
    A mio avviso doveva anche essere più corto,ci sono della parti,soprattutto sull'assedio di Leningrado che ho trovato davvero troppo ripetitive.
    Mi aspettavo un finale scontato,invece devo dire che non è male come conclusione,molto triste e decisamente più appropriato del classico happy ending.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    5

    Ho appena finito di leggerlo ed ho il volto rigato dalle lacrime! è un libro che non annoia, che racconta la realtà russa in tempi di guerra riuscendo a farti sentire parte di quella triste e tragica ...continua

    Ho appena finito di leggerlo ed ho il volto rigato dalle lacrime! è un libro che non annoia, che racconta la realtà russa in tempi di guerra riuscendo a farti sentire parte di quella triste e tragica realtà. Il tutto accompagnato da una stupenda storia d'amore tra due giovani che si amano alla follia, che hanno rischiato più volte la vita per salvare quella dell'altro.
    Il finale è tragico, ma al contempo pieno di speranza..

    ha scritto il 

  • 4

    Romanzo storico intenso ed avvincente, con una descrizione molto accurata di San Pietroburgo durante l'assedio tedesco. La prima parte del libro, a mio avviso, è sicuramente superiore alla seconda, ma ...continua

    Romanzo storico intenso ed avvincente, con una descrizione molto accurata di San Pietroburgo durante l'assedio tedesco. La prima parte del libro, a mio avviso, è sicuramente superiore alla seconda, ma comunque la tensione narrativa rimane alta per tutto il romanzo e si ha voglia di leggerlo tutto d'un fiato nonostante la mole

    ha scritto il 

Ordina per