Il cavaliere d'inverno

Di

Editore: Rizzoli (BUR Narrativa)

4.4
(2514)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 697 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Ceco , Portoghese , Polacco , Tedesco

Isbn-10: 8817027510 | Isbn-13: 9788817027519 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Altri , Copertina rigida

Genere: Narrativa & Letteratura , Storia , Rosa

Ti piace Il cavaliere d'inverno?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Leningrado, 1941. In una tranquilla sera d'estate Tatiana e Dasha, sorelle ma soprattutto grandi amiche, si stanno confidando i segreti del cuore, quando alla radio il generale Molotov annuncia che la Germania ha invaso la Russia. Uscita per fare scorta di cibo, Tatiana incontra Alexander, un giovane ufficiale dell'Armata Rossa che parla russo con un lieve accento. Tra loro scatta subito un'attrazione reciproca e irresistibile. Ma è un amore impossibile, che potrebbe distruggerli entrambi. Mentre un implacabile inverno e l'assedio nazista stringono la città in una morsa, riducendola allo stremo,Tatiana e Alexander trarranno la forza per affrontare mille avversità e sacrifici proprio dal legame segreto che li unisce.
Ordina per
  • 4

    Romanzo storico intenso ed avvincente, con una descrizione molto accurata di San Pietroburgo durante l'assedio tedesco. La prima parte del libro, a mio avviso, è sicuramente superiore alla seconda, ma ...continua

    Romanzo storico intenso ed avvincente, con una descrizione molto accurata di San Pietroburgo durante l'assedio tedesco. La prima parte del libro, a mio avviso, è sicuramente superiore alla seconda, ma comunque la tensione narrativa rimane alta per tutto il romanzo e si ha voglia di leggerlo tutto d'un fiato nonostante la mole

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Shura e Tatia

    Recensione qui :)

    https://www.facebook.com/430426870380639/photos/a.432492686840724.1073741828.430426870380639/1181424948614157/?type=3&theater

    ha scritto il 

  • 4

    Di questo libro ho apprezzato molto la ricostruzione storica (seppur romanzata) della Leningrado in piena guerra, ho apprezzato la descrizione quasi neorealista del quotidiano, della povertà, della mi ...continua

    Di questo libro ho apprezzato molto la ricostruzione storica (seppur romanzata) della Leningrado in piena guerra, ho apprezzato la descrizione quasi neorealista del quotidiano, della povertà, della miseria.... un ritratto potente, un ritratto forte e drammatico.
    Per quanto concerne la storia d'amore invece ho avuto alti e bassi di apprezzamento, in generale la coppia Tatia e Shura mi ha coinvolto, mi ha intenerito ma a tratti anche tediato.
    Alcuni passaggi li ho trovati molto stucchevoli, altri forse eccessivamente decadenti e melodrammatici. tutto sommato è una lettura che,nonostante la mole di pagine, tiene incollati alla storia fino alla fine.

    ha scritto il 

  • 0

    Una bella storia russa

    Preambolo necessario: questo libro ha cambiato totalmente il brutto rapporto che avevo col cibo, facendomi sentire un'idiota.

    Partiamo dal presupposto che ho un debole per la letteratura e la storia

    ...continua

    Preambolo necessario: questo libro ha cambiato totalmente il brutto rapporto che avevo col cibo, facendomi sentire un'idiota.

    Partiamo dal presupposto che ho un debole per la letteratura e la storia russe.
    Questo libro mi ha dato molto, forse perché si sente quanto l'autrice fosse legata alla storia. Personaggi rappresentati molto bene, presentano lati buoni ma spesso anche negativi, e sono resi più vividi da una narrazione fluida che deve raccontare avvenimenti delicati. Durante la lettura di questo bel tomo passi in rassegna tutte le emozioni possibili: tristezza, rabbia, incredulità, felicità, ansia.
    La vera protagonista, comunque, è soprattutto la Russia durante la Seconda Guerra Mondiale.
    Nel bene e nel male.
    Consigliatissimo.

    ha scritto il 

  • 5

    "Troverai un modo per vivere senza di me. Troverai un modo per vivere la vita di entrambi"

    Un romanzo che mi ha provato fisicamente e psicologicamente: è freddo, fame, tradimento, segreti, guerra e pace, tragedia, amore forte e sfortunato. Difficile trovare una storia così potente a livello ...continua

    Un romanzo che mi ha provato fisicamente e psicologicamente: è freddo, fame, tradimento, segreti, guerra e pace, tragedia, amore forte e sfortunato. Difficile trovare una storia così potente a livello emozionale, di questi tempi.

    ha scritto il 

  • 3

    Che. Delusione.

    Mossa da una curiosità infinita per le recensioni bellissime, mi sono decisa a prendere in mano il libro...il perchè mi faccio condizionare così, ancora me lo chiedo.
    Libro di per sè scritto bene; ott ...continua

    Mossa da una curiosità infinita per le recensioni bellissime, mi sono decisa a prendere in mano il libro...il perchè mi faccio condizionare così, ancora me lo chiedo.
    Libro di per sè scritto bene; ottime descrizioni e l'ambientazione un po' particolare (la Leningrado della seconda guerra mondiale) me lo hanno reso abbastanza scorrevole e altrettanto realistico. La Simons riesce a descrivere in modo eccellente le sofferenze e la sensazione di terrore e fame che provano i personaggi tanto che sembra davvero, durante la lettura, di sentire i morsi della fame e la paura della morte.
    Però.
    C'è un però.
    I personaggi non sono credibili: nella prima metà del libro Alexander appare come un povero inetto in balia degli eventi e della volubilità di una ragazzina di 17 anni -e sì che è un ufficiale dell'Armata Rossa...mica ciufoli!- mentre Tatiana sembra in preda ad un delirio bipolare da 'ti voglio-non ti voglio. Mi ami-non mi ami'. Non me li ha resi particolarmente simpatici.
    Nella seconda metà del libro le cose un po' migliorano soprattutto, forse, dato dall'aumento del ritmo della narrazione...che consiste nel semplice fatto di far succedere qualcosa.
    Nell'insieme lo salvicchio, ma nulla di speciale. Non quanto mi aspettassi.
    Mi sono buttata sulla lettura del seguito per sapere come, in effetti, la storia termina dato che questo primo libro non mette la parola fine alla storia di Tatiana e Alexander.

    ha scritto il 

  • 3

    Mi ha attirato l'ambientazione nella Leningrado assediata dall'esercito tedesco durante la seconda guerra mondiale e devo dire che questo aspetto non mi ha deluso ma la storia d'amore di Alexander e ...continua

    Mi ha attirato l'ambientazione nella Leningrado assediata dall'esercito tedesco durante la seconda guerra mondiale e devo dire che questo aspetto non mi ha deluso ma la storia d'amore di Alexander e Tatiana, edificante e romantica, modello di amore assoluto risulta stucchevole. Alexander è un ufficiale dell'armata rossa senza macchia e senza paura, per di più bellissimo, ma che nasconde numerosi segreti; la dolce Tatiana, ancora alle soglie della giovinezza, è inconsapevole della propria bellezza e del disastro che si sta preparando per la sua città, la sua famiglia e la sua patria. Sarà lei la vera eroina, colei che quotidianamente lotterà per la sopravvivenza e per il suo amore. Lettura che appassiona come un romanzo rosa ma non decolla a livello letterario.

    ha scritto il 

  • 5

    Appassionante... non riuscivo a smettere di leggere. Descrizione della Russia di quel periodo molto realistica. Ho amato tantissimo questo libro. Scorrevole e avvincente. Consigliatissimo.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Bene, ma non benissimo per cinque stelle!

    Non avrei pensato che un romanzo ambientato durante la seconda guerra mondiale potesse piacermi, ma ne ho talmente tanto sentito parlare che alla fine ho ceduto anche io, nonostante le ben 697 pagine! ...continua

    Non avrei pensato che un romanzo ambientato durante la seconda guerra mondiale potesse piacermi, ma ne ho talmente tanto sentito parlare che alla fine ho ceduto anche io, nonostante le ben 697 pagine!
    Non amo leggere romanzi così prolissi, secondo me dopo un po' annoiano il lettore e si perdono in stupidaggini. Invece devo dire che è stato bello.
    Devo dire la verità, forse mi ha rapita più come veniva descritta la città, la guerra, le razioni di cibo, come dovevano vivere in quel periodo.. che la storia d'amore.
    Mi è piaciuta molto Tatiana nel suo ruolo e come si è evoluto nelle pagine man mano che leggevo. Da ragazzina indifesa nelle mani di una famiglia violenta, è passata ad essere una donna adulta e forte.
    L'unica cosa che non mi è piaciuta per niente, sono le scene di sesso continue e ripetute per più di 50 pagine. Per carità, capisco che siano due giovani che non riescono a vivere il loro amore come dovrebbero, ma che palle! Un linguaggio davvero non consono al resto del libro a volte, avrei preferito un semplice, ma d'effetto: " E facero l'amore". Non tutte queste descrizioni in primo piano :D
    Alexander dico solo: TOP!
    Dimitri, speravo facesse quella fine!
    Si legge abbastanza in fretta nonostante i numerosi dialoghi.
    Per ora mi fermo a questo primo volume, vedremo se più avanti, leggerò anche gli altri due.
    So che lui tornerà, ho letto le trame successive e varie recensioni, ma per chi decide di terminare la lettura al primo volume senza sapere degli altri due rimane decisamente appeso! :D

    ha scritto il 

Ordina per