Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Il cavaliere d'inverno

By Paullina Simons

(831)

| Paperback | 9788817027519

Like Il cavaliere d'inverno ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Leningrado, 1941. In una tranquilla sera d'estate Tatiana e Dasha, sorelle ma soprattutto grandi amiche, si stanno confidando i segreti del cuore, quando alla radio il generale Molotov annuncia che la Germania ha invaso la Russia. Uscita per fare sco Continue

Leningrado, 1941. In una tranquilla sera d'estate Tatiana e Dasha, sorelle ma soprattutto grandi amiche, si stanno confidando i segreti del cuore, quando alla radio il generale Molotov annuncia che la Germania ha invaso la Russia. Uscita per fare scorta di cibo, Tatiana incontra Alexander, un giovane ufficiale dell'Armata Rossa che parla russo con un lieve accento. Tra loro scatta subito un'attrazione reciproca e irresistibile. Ma è un amore impossibile, che potrebbe distruggerli entrambi. Mentre un implacabile inverno e l'assedio nazista stringono la città in una morsa, riducendola allo stremo,Tatiana e Alexander trarranno la forza per affrontare mille avversità e sacrifici proprio dal legame segreto che li unisce.

544 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    BELLO BELLO BELLO

    Un libro da leggere!! Mi ha tenuta sveglia la notte con la sua intensa storia d'amore vissuta tra le paure e i tormenti della guerra. Lo consiglio a tutte le lettrici donne!

    Is this helpful?

    Simona F said on Jul 30, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Il cavaliere

    stupendo! Questo libro è straordinario, è la tormentata storia d'amore di Tataina e Alexander, ma è anche il resoconto di un periodo storico difficile. Ambientato dal 1941, tratta l'assedio di Leningrado facendoti quasi soffrire la fame con i protago ...(continue)

    stupendo! Questo libro è straordinario, è la tormentata storia d'amore di Tataina e Alexander, ma è anche il resoconto di un periodo storico difficile. Ambientato dal 1941, tratta l'assedio di Leningrado facendoti quasi soffrire la fame con i protagonisti, un punto di vista diverso dal solito, molto dettagliato. In alcuni punti persino troppo un libro storico, non proprio scorrevole, intenso e meraviglioso. Una storia che commuove e entra nel cuore e fa rimanere svegli per sapere come prosegue

    Is this helpful?

    Chiaretta said on Jul 25, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    DA LEGGERE ASSOLUTAMENTE!!

    Autore: Paullina Simons
    Totpagine:
    prezzo:9,00

    Non saprei neanche da dove cominciare nel descrivere questo romanzo.E' in assoluto uno dei miei preferiti se non addirittura il mio preferito! In questo romanzo che è il primo di una fantastica trilogia ...(continue)

    Autore: Paullina Simons
    Totpagine:
    prezzo:9,00

    Non saprei neanche da dove cominciare nel descrivere questo romanzo.E' in assoluto uno dei miei preferiti se non addirittura il mio preferito! In questo romanzo che è il primo di una fantastica trilogia, c'è tutto:Storia,guerra, dramma,amore,coraggio,sacrifici,segreti e molto molto altro.
    Ambientato in una Russia della seconda guerra mondiale dilaniata dalla fame e dalla morte una delle storie d'amore più belle che io abbia letto!

    Is this helpful?

    SempliciEmozioni said on Jul 4, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Abbandonato

    Non posso leggere di altri drammi, preferisco fermarmi e vederli felici in quella piccola casetta..

    Is this helpful?

    Chanel_scambio digitali_ said on Jun 3, 2014 | Add your feedback

  • 3 people find this helpful

    Una sola parola: UNICO!
    Penso di non aver mai letto un libro in grado di regalarmi così tante emozioni tutte insieme. E' una storia d'amore unica, che riesce a superare tutti gli ostacoli, quella di Tatiana e Alexander. In una Leningrado in pieno con ...(continue)

    Una sola parola: UNICO!
    Penso di non aver mai letto un libro in grado di regalarmi così tante emozioni tutte insieme. E' una storia d'amore unica, che riesce a superare tutti gli ostacoli, quella di Tatiana e Alexander. In una Leningrado in pieno conflitto mondiale, i due giovani si incontrano per caso e niente potrà più separarli; c'è la guerra, il comunismo di Stalin, i nazisti, la fame, ma l'amore e la passione tra i due amanti è più forte di ogni altra cosa. E non puoi non affezionarti alla loro storia. Piangi, ti arrabbi, soffri, sospiri e sogni e non puoi che attendere il seguito per sapere che ne sarà di questo Amore con la "A" maiuscola!

    Is this helpful?

    Vale 1987 said on May 25, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Spettacolare.... E' un libro indescrivibile e inspiegabile per la sua bellezza, la sua drammaticità, la sua generosità, il suo amore e il suo odio. L'ho odiato, l'ho disprezzato, mi ci sono divertita e l'ho amato. Davvero, adoro questo libro.

    Ma... ...(continue)

    Spettacolare.... E' un libro indescrivibile e inspiegabile per la sua bellezza, la sua drammaticità, la sua generosità, il suo amore e il suo odio. L'ho odiato, l'ho disprezzato, mi ci sono divertita e l'ho amato. Davvero, adoro questo libro.

    Ma... purtroppo è finito. Le settecento pagine, al cui solo pensiero mi tranquillizzavo, sono volate via... Però, la tristezza... ma che dico, l'atroce sofferenza con cui si è concluso è rimasta, e si è amplificata. All'autrice non bastava pugnalarci poiché era finito, no... lei voleva distruggerci, farci morire per COME è finito!!!

    Se volete leggere questo libro, vi avverto, non mangerete più, non dormirete più, non andrete a lavoro e diventerete cechi e sordi. Vi assicuro, non vi ci staccherete più, non ce la fareste. Vi sto spaventando? Non è mia intenzione, anzi, vi consiglio di comprare subito il libro e mettere in stand-by la vostra vita per qualche giorno (senza tenere conto del tempo che impiegherete per rimettervi in sesto), ne vale seriamente la pena.

    E' iniziato con una semplicità unica, quasi banale direi... E il mio giudizio non era certo dei migliori. I personaggi sono.... scontati, la storia (solamente per le prime pagine, eh...) è un po' troppo semplice e l'incontro tra i due protagonisti, Tatiana e Alexander, è strano e fuori uscito dal normale, con una connotazione negativa, si intende. Rileggendolo ora, è emozionante, ma quando non si conosce niente del libro, è tutto il contrario.

    I personaggi sono dei tipici stereotipi. Lui: americano, alto, bello, forte e un pizzico presuntuoso; lei: timida, generosa, altruista e inconsapevole della propria bellezza; Dasha: bella, sicura di sè, attraente e innamorata di Alexander; Dimitri: egoista, pieno di sè e geloso della riuscita degli altri, soprattutto di quella di Alexander. Questi i personaggi principali, ma intorno a loro ce ne sono molti altri, un turbine di persone buone e cattive, tutte indispensabili alla creazione di questo capolavoro.

    E poi c'è Leningrado, la bellissima città che mi ha fatto sognare e vivere una vita d'amore. E stato uno strazio vedere distrutti i luoghi in cui Tatiana e Alexander hanno coltivato il loro amore, in cui ho coltivato il mio amore. E che dire della guerra, del freddo e della fame... oh, la fame!! Non credo di aver mai letto una descrizione più vera e sentita di questa. Anch'io, come Tatiana, rischiavo di morire. Però c'era Alexander. Impossibile non innamorarsene... Impossibile non sentirsi morire quando lui rischia di morire, quando Tatiana crede che lui sia morto, e quando, pur sapendo che non lo è, ci chiediamo e ora? Come faranno a tornare insieme? Lui in Unione Sovietica, lei in America (quasi per un brutto scherzo del destino si sono scambiati i luoghi di appartenenza)? Come faranno a ritrovarsi, sempre che Alexander sia vivo? Come faranno, eh?? Questa domanda mi strazia il cuore.

    E ripensare alle vicende dei protagonisti, a come entrambi abbiano quasi dato la vita per salvare l'altro, ci rende tristi e malinconici. Alexander a Luga, la città del primo bacio, mentre Tatiana nell'ospedale del fronte, incinta, con una flebo collegata al suo braccio, per dargli il suo sangue.

    Anche a Lazarevo, tutto sommato ho vissuto dei bei momenti. Quanto mi sono divertita quando Alexander ha preso per mano Tatiana davanti alle vecchie signore che lo guardavano sconcertate, ed è scappato con lei nel bosco. O sentendo le risposte che Alexander dava loro, irritato per non avere un secondo per stare con Tatiana, un secondo di privacy. E poi l'abbraccio con Tatiana, dopo mesi in cui non sapeva niente di lei, è stato sconvolgentemente bello, anche se effimero.

    Si vede proprio che l'autrice, prima di tutto, è una brava lettrice. Non è un semplice libro d'amore, che si legge solo per le rarissime parti in cui lo si trova, quest'amore. No, è di più. Lo si incontra sempre, ad ogni angolo, in ogni pensiero, in ogni parola...
    Però, però, però... Queste belle parole, queste emozioni fortissime e struggenti non valgono per TUTTO il libro, no no. Il primo dei due libri di cui è composto è FAVOLOSO, ma nel secondo si perde tutta la purezza, tutta la castità di cui ci si era perdutamente innamorati. Non riesco a credere come la scrittrice sia riuscita a rovinare questa storia d'amore, non unica, di più. Ha praticamente mischiato ''Cinquanta sfumature di grigio'' a questo libro (e non fraintendetemi, non ho niente contro ''Cinquanta sfumature di grigio''). Mi sono innamorata della dolcezza e della tenerezza di questa storia, non della scempiaggine e della oscenità che ne è venuta fuori... Ma come ha potuto Paullina Simons fare questo al suo capolavoro? Come? Che cosa pensava quando ha scritto il secondo libro??? Non lo so, ma quando ripenso a questa favola, la mia mente vola altrove, a Leningrado, a Sant'Isacco, al giardino d'estate, al campo di Marte, al Quinto Soviet, al tram numero 1, alla panchina, a Luga. Quei momenti d'orrore non possono niente contro questi dolci ricordi. Niente. Perché non ha terminato lì il libro, perché l'ha rovinato con sconcerie, perché ci ha fatto soffrire così tanto con quel atroce finale. Mi piacerebbe, chiederglielo, mi piacerebbe saperlo.

    Quanto è cambiata Tatiana nel libro: da dolce bambina innocente, a giovane donna forte. E Alexander? Il nostro Shura, quanto ci ha fatto sognare? Dove lo si trova un uomo così?

    Per questo, per l'impossibilità di dimenticare questo, non posso punire il libro dandogli meno di 5 stelle.

    Is this helpful?

    Iustinabradan said on Apr 26, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book