Il cavaliere inesistente

Voto medio di 9572
| 684 contributi totali di cui 541 recensioni , 141 citazioni , 0 immagini , 2 note , 0 video
Il nuovo romanzo di Calvino viene ad affiancarsi a Il visconte dimezzato e a Il barone rampante, compiendo una trilogia di emblematiche figure, quasi un albero genealogico di antenati dell’uomo contemporaneo. Stavolta Calvino si è spinto più a ... Continua
Ha scritto il 12/08/17
Per me in questo libro Calvino raggiunge la perfezione della tecnica narrativa. La sua capacità di passare in maniera sfumata dalla storia del narratore alla storia narrata fa, per me, di questo libro un piccolo tesoro da rileggere per ammirare ed ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 10/08/17
Il cavaliere inesistente è un libro sottile e dai capitoli brevi, eppure affronta tematiche complesse e articolate. Italo Calvino, del resto, sa sempre come racchiudere in poche pagine considerazioni e storie ricchissime, riuscendo a dire tutto con ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 04/07/17
E’ nota la passione di Calvino per “L’Orlando Furioso”, ma ora i paladini Orlando, Astolfo, Rinaldo & C. sono dei veterani che si vantano a tavola delle loro passate imprese. E il vecchio Carlomagno ha problemi di memoria. I protagonisti de ..." Continua...
  • 22 mi piace
  • 11 commenti
  • Rispondi
Ha scritto il 05/05/17
A dire il vero, "Il visconte dimezzato" mi è piaciuto maggiormente. Però anche in questo libro Calvino riesce a escogitare delle ottime trovate. Una lode sicura va all'intreccio della storia.
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 12/04/17
Segue su http://papersrain.blogspot.it/2017/04/oggi-vi-racconto-il-cavaliere.html
Terzo della trilogia I nostri antenati e pubblicato nel 1959, Il cavaliere inesistente è ambientato nell'epoca di Carlo Magno e narra le avventure del cavaliere Agiululfo, il quale non possiede un corpo ma solo un'armatura. Proprio per questo ..." Continua...
  • Rispondi

Ha scritto il Feb 05, 2017, 18:34
​Son qui, giovane, carico d'amore, come può il mio amore non piacerle, cosa mai vuole costei che non mi prende, che non mi ama, cosa può volere di più di quel che io sento di poterle e doverle dare?» e così imperversa e non si dà ragione e a ... Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il Feb 05, 2017, 18:34

Se infelice è l'innamorato che invoca baci di cui non sa il sapore, mille volte più infelice è chi questo sapore gustò appena e poi gli fu negato.
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il Feb 05, 2017, 18:34
​Corre e s'innamora il giovane, insicuro di sé, felice e disperato, e per lui la donna è quella che certamente c'è, e lei sola può dargli quella prova. Ma la donna anche lei c'è e non c'è: eccola di fronte a lui, trepidante anch'essa, ... Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il Jan 06, 2017, 11:56
Rambaldo trascina un morto e pensa: "O morto, io corro corro per arrivare qui come te a farmi tirare per i calcagni. Cos'è questa furia che mi spinge, questa smania di battaglie e d'amori, vista dal punto donde guardano i tuoi occhi sbarrati, la ... Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il Sep 19, 2016, 18:37
La pagina ha il suo bene solo quando la volti e c'è la vita dietro che spinge e scompiglia tutti i fogli del libro.
  • 1 mi piace
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Jul 23, 2017, 22:16
Gurdulù trascina un morto e pensa: "Tu butti fuori certi peti più puzzolenti dei miei, cadavere. Cosa ti manca? Prima ti muovevi, ora il tuo movimento passa ai vermi che tu nutri. Crescevi unghie e capelli: ora colerai liquame che farà crescere ... Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il Apr 26, 2016, 07:21
853.91
CAL 16900
Letteratura Italiana
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi