Il cavaliere letale

Di

Editore: Fanucci (Tif extra)

4.2
(101)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 375 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Tedesco

Isbn-10: 8834721802 | Isbn-13: 9788834721803 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Andrea Bruno

Disponibile anche come: eBook

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Rosa , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Il cavaliere letale?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Serie: Lords of Deliverance Series Vol.3

Dopo quasi nove mesi di paralisi forzata, Thanatos, il Cavaliere dell'Apocalisse destinato a diventare Morte alla rottura del suo Sigillo, riesce a liberarsi. Il suo primo pensiero è scovare Regan Matthews, la guerriera Aegis che l'ha sedotto e ha causato in lui una reazione così incontrollata da far decidere ai suoi fratelli Limos e Ares di immobilizzarlo. Mosso da ira e desiderio di vendetta, Thanatos rapisce Regan, e con sua grande sorpresa scopre che è incinta... di suo figlio. La guerriera ha deciso di portare in grembo il bambino di uno dei Cavalieri dell'Apocalisse. L'Aegis è convinto che sia l'unico modo per evitare l'Apocalisse che si sta per compiere dopo la rottura del Sigillo di Reseph, quarto Cavaliere diventato Pestilenza. Costretti dagli eventi, Thanatos e Regan devono così a vivere a stretto contatto per cercare di scongiurare l'irreparabile. E scopriranno che la posta in gioco non è solo la salvezza del mondo, ma anche una vita che non avrebbero mai sognato di poter avere.
Ordina per
  • 3

    Non so..questa serie della Ione non mi convince fino in fondo...a volte troppo brutale ,rallenta,poi accelera,parecchia carne al fuoco,così tanta che a volte si perde per strada qualche pezzo e bisogn ...continua

    Non so..questa serie della Ione non mi convince fino in fondo...a volte troppo brutale ,rallenta,poi accelera,parecchia carne al fuoco,così tanta che a volte si perde per strada qualche pezzo e bisogna tornare indietro per recuperarlo e questo fa pere sere un po' il ritmo della lettura..

    ha scritto il 

  • 3

    Noia mortale verso la fine.

    Carino, sicuramente un grande miglioramento rispetto alla grande boiata che è quello di Limos e Arik.
    Troppo pesanti però i continui dubbi dei due, che vengono detti e ripetuti ogni due pagine con un ...continua

    Carino, sicuramente un grande miglioramento rispetto alla grande boiata che è quello di Limos e Arik.
    Troppo pesanti però i continui dubbi dei due, che vengono detti e ripetuti ogni due pagine con un ritmo così ripetitivo da divenire insopportabile. Abbiamo capito che siete due poveri scemi che piuttosto che sedersi e parlare preferiscono farsi mille seghe mentali ma è proprio necessario che sia così ogni cinque secondi?
    Che pesantezza, insomma.
    Per non parlar poi dell’assurdità della relazione tra i due. Sembra quasi che la Ione ogni tanto si sia dimenticata di star scrivendo di una coppia dove lei è a pochi giorni dal parto. Una cosa è sicura, però: non ho mai visto una donna darsi ad attività come quelle che con naturalezza porta avanti Regan. Mah.
    Una grande rottura anche sta cosa di rendere sempre e comunque immortali quelli che vengono presentati inizialmente come poveri umani mortali. Sempre la solita storia, dove un elemento drammatico fa si che diventino super immortali per passare un’eternità di felicità.
    Insomma, che barba e che noia!
    Il finale poi… Soporifero. Frettoloso e noioso, che mi lascia in bocca solo un grosso MAH.
    Una cosa però è sicura: questi Cavalieri… Hanno ben poco di associabile a queste figure e la Ione continua a non essere in grado di dare una resa memorabile a tutta la storia. I colpi di scena sono sempre uguali e a lungo andare la cosa sta diventando pesante.
    Troppo.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    2

    Il cavaliere (di una noia) letale...

    11/08/014

    Momentaneamente abbandonato causa sbadigli così profondi da rischiare la slogatura della mascella.

    31/08/014

    Mi sono dovuta sforzare per finire questo libro. Molto. Ma alla fine ho resistito ...continua

    11/08/014

    Momentaneamente abbandonato causa sbadigli così profondi da rischiare la slogatura della mascella.

    31/08/014

    Mi sono dovuta sforzare per finire questo libro. Molto. Ma alla fine ho resistito, ho stretto i denti e mi sono imposta di arrivare all'ultima, agognata, pagina. Con un solo scopo: poterlo poi demolire in una recensione.
    Ebbene sì! Se pensavo che Larissa avesse finito di ammorbarci con le sue saghe colme di famiglie demoniache allargate, scene splatter indegne perfino agli occhi dei cultori di film horror di serie B e personaggi scemi come la shit (cit. necessaria da Geordie Shore) ebbene mi ero sbagliata.
    Perchè nel libro di Thanatos il peggio non ha fine.
    Thanatos è a letto. E' stato legato come uno psicopatico dai suoi fratelli dementi, Ares e Limos perchè... Beh, oddio... Perchè? Ah sì... Perchè è stato tradito, ingannato e stuprato da una puttanella Aegis.
    E loro lo hanno legato come un salame per impedirgli di vendicarsi della zoccoletta in questione.
    Guarda caso lui si decide a reagire dopo 9 mesi esatti (il tempismo è tutto) e di andare a cercare la violentatrice. La trova (e ci mancherebbe... le cellule Aegis sono le peggiori del mondo e tutti si chiedono perchè st'organizzazione buffona non sia ancora fallita) e la prende per il collo come una gallina, sollevandola di peso.
    Ora... Se lei è incinta di ormai 9 mesi abbondanti.... *Rullo di tamburi* Come fa lui a non accorgersi del pancione???? O.O Ebbene sì. Thanatos la solleva come se niente fosse e non si rende conto che Regan è incinterrima XDXD Siamo più o meno all'inizio del libro e io ho già voglia di gettarlo fuori dalla finestra. E' il mio amore per la natura e la mia battaglia contro l'inquinamento che me lo impedisce. Sorge spontanea una domanda: COME DIAVOLO E' POSSIBILE CHE NON SI RENDA CONTO CHE E' INCINTA? °-° Larissa, mia cara, ma tu hai idea di quanto sia grossa una donna che è incinta di 9 mesi? >.< Hai idea di come cambi il suo peso? Specie se si considera che, come è detto anche nel libro, il bambino sembra enorme. A quanto pare per Larissa si deve essere una silfide anche in quello stato. E va beneeeeee. No, non va bene, ma ormai la scempiaggine fu stampata e cosa possiamo farci?
    Quando Genial-Than se ne rende conto (yeah!) rimane basito. Lei passa capitoli su capitoli a giustificarsi, a dirgli che non voleva, che era drogata quando lo ha posseduto, ma... CARTA CANTA. Se uno dice di no è no! Cos'è vale solo per le donne? Thanatos dice chiaramenti <Regan, fermati, zio povero!> e lei continua a spupazzarselo, in barba al suo diniego. Cos'è? Lui da drogato capisce che non vuole e tu non ci arrivi? Abbella! A casa mia si chiama stupro.
    Quelli dell'Aegis si mettono in moto (del resto non sono capaci di fare granchè) e vanno a cercare Regannuccia loro, alias il contenitore del sigillo. Arrivano, rugano, fanno come sempre la figura degli idioti e quando si scopre che Pestilenza li ha pressochè decimati ti ritrovi a dire -Sììììììììì!!!- e a fare il tifo per lui. Pensa te dove siamo arrivati.
    Thanatos, che dovrebbe odiare la vacca incinta, si scopre attratto da lei, il perchè non è chiaro a nessuno di noi. Regan ama già Thanatos, così per partito preso. Possono forse rimanere separati? Giammai. E via di sesso selvaggio in tutte le posizioni del Kamasutra. Larissa si è già scordata che questa è incinta, con le caviglie gonfie, la pancia abnorme e la schiena a pezzi. Regan da calci rotanti, corre come Usain Bolt, copula come Rocco Siffredi e del pancione ci si ricorda solo quando si descrivono i suoi abiti pre-maman.
    L'apice dell'idiozia la tocchiamo quando questa cretina decide di vestirsi e Larissa, per rendersi più credibile, decide di descrivere con precisione il suo abbigliamento. ATTENZIONEEEEEE!!! Io ho riso un quarto d'ora e se ci ripenso rido nuovamente. Ricordiamo che questa è incinta di 9 mesi. Non 2, non 3, non 6... 9 mesi!
    Regan si veste con pantaloni di tuta (fin qui ok... ci sta, comodi e pratici). Neri (de gustibus). Premaman (ma dai?). Militari. (ok, qui mi sono persa. Militari???). Bwahahahhaahhah! Ma quando mai, in che mondo parallelo, dei pantaloni militari possono essere premaman!?! Ma Larissa che cippa scrivi??? XD Le sarte dell'esercito hanno deciso di cucire pantaloni in vista di soldatesse incinte? Ma per favore!!!! Larissa chi è il tuo fornitore?
    Il tutto unito ad un top... Un top??? Ma Larissa sai cos'è? Il seno di una donna incinta (9 mesiiiiiiiiiiii!) è gonfio, teso, dolorante, pronto ad esplodere e tu lo costringi dentro ad un top giustamente attillato? No ma io non ho parole. Alchè tu ti aspetti che questa demente indossi anche degli anfibi e invece tutto questo insieme alla Lara Croft viene rovinato da.... Dei sandali di pelle. Eh???? No comment.
    La storia prosegue in maniera mortalmente noiosa con lui che ama lei, ma non si fida, lei che ama lui, ma non si fida. Il cattivo che improvvisamente inizia a fare pisquanate e i vampiri che hanno deciso di ribellarsi così, a muzzo. Arriva il momento di partorire (dopo che lui ha cercato blandamente di mollarla... Mah!) e la scena assomiglia molto (e anche un pò pateticamente aggiungerei) al parto obrido di Bella Swan in Breaking Coso. Nel mentre Pestilenza è già stato ucciso eh. Ve lo ricordate? Ma sì dai, era il cattivo della situazione. Thanatos tiene la mano di Regan, le dice di respirare, si ricorda di dover uccidere il cattivo, cambia stanza, lo accoltella poi torna da lei, ormai morente. Il tutto avviene in due pagine. Limos, in versione Rosalie aka Mi Tengo Tuo Figlio passa più tempo col moccioso che non Thanatos così che lui possa andare da Azaqualcosa a chiedere pietà per l'anima di Regannuccia sua. E poteva forse finire male? No! Senza capire come mai, Regan torna viva e vegeta, ancora ben disposta nei confronti dell'Aegis (che voleva solo sventrarla per uccidere il bambino, che vuoi che sia!). Il finale vede tutti i buoni in spiaggia, con tanto di cani, demoni, bambini, gatti, criceti, cavalli e zibellini, a far parte dell'allegra famigliola intenta a grigliare.

    Un libro piatto, noioso, con protagonisti poco credibili, leziosi e patetici. Larissa mi dispiace ma con questo libro hai toppato in pieno. Questi cavalieri Teletubbies non s'hanno da fare per niente. Due stelline di cui una è regalata al figaccione in copertina, uno dei pochi lati positivi di questo volume.

    ha scritto il 

  • 5

    Than, capolavoro d'arte maschile

    Adorando Larissa Ione, sono consapevole di essere parziale, ma nel genere urban-fantasy questo libro merita assolutamente una lettura, perché è davvero tutto e di più e ancora meglio: avventuroso, div ...continua

    Adorando Larissa Ione, sono consapevole di essere parziale, ma nel genere urban-fantasy questo libro merita assolutamente una lettura, perché è davvero tutto e di più e ancora meglio: avventuroso, divertente, passionale, con una grande infornata di tutti i personaggi di Demonica (da Eidolon a Shade ai miei adorati Wraith e Lore) e con una nuova coppia strepitosa, Thanatos (il fratello che rischia di divenire Morte all’arrivo dell’Armageddon) e la guerriera dell’Aegis Regan.

    Than (per gli intimi) era già entrato prepotentemente in scena durante il secondo episodio, ed erano bastate poche (ma significative) caratteristiche a renderlo “interessante”: distese di muscoli lucenti e tonici che s'increspavano sotto un ricamo di tatuaggi, pelle abbronzata, un “blocco vivente di storia, emozioni e sesso”. Persino la Ione, che già è sempre entusiasta dei suoi personaggi maschili, qui dava la sensazione di averne fatto un po’ il suo favorito.
    Nessuno stupore, quindi, che, messa di fronte al piano dell’Aegis di sedurre e abbandonare Than (pur sempre per il nobile scopo di salvare il mondo) la solitaria e tosta Regan abbia acconsentito con altrettanto entusiasmo.
    Ma la Ione è stata comunque brava ad aggiungere ai due combattenti amanti/nemici un lato sensibile e molto “familiare” che li ha resi particolarmente veri e credibili.

    Un meritato encomio va fatto alle scene d’amore. E’ assodato che i romanzi di Larissa Ione abbiano un loro punto di forza nei momenti hot, ma in questo romanzo gli incontri a due sono semplicemente sublimi. Di quelli che ti surriscaldano dentro, tipo mare agitato-uragano in arrivo, senza essere svenevoli o ridicoli. Anzi, la premura e la goffaggine di Than alle prese con la sua compagna incinta io l’ho trovata di una tenerezza quasi commovente.

    E i cuccioli di segugi degli inferi, quei teneri cosetti pelosi che …ops, ti sgranocchiano una gamba giocherellando ma che poi ti difendono a costo della vita? Chi non vorrebbe un “cagnetto cattivo” tipo Hal o Velcro aggirarsi per casa?

    ha scritto il 

  • 3

    Il lieto fine c'è sempre! (purtroppo)

    Ok, non ho resistito. Sì, dovevo studiare (e tra poco riprenderò a farlo) e no, non sono pentita. Era da tanto che non leggevo ç_ç Sto andando in crisi d'astinenza.
    Ad ogni modo, questa saga sembra av ...continua

    Ok, non ho resistito. Sì, dovevo studiare (e tra poco riprenderò a farlo) e no, non sono pentita. Era da tanto che non leggevo ç_ç Sto andando in crisi d'astinenza.
    Ad ogni modo, questa saga sembra avvicinarsi alla conclusione (spero) con nuove sorprese ed enigmi. Non nascondo che il mondo creato da Larissa Ione mi affascina, ma sento la mancanza di un finale cruento. Thanatos e Regan come coppia mi piacciono, a dispetto di quella del libro precedente (ma Ares e Cara rimangono la mia preferita), eppure non mi sento soddisfatta del finale.
    Sembra che la maggior parte delle scrittrici abbia paura di far morire i loro personaggi (Scusa Ward, ma questa è una frecciatina rivolta anche a te u.u). Non dico di essere come George Martin, ma ostentare in continuazione resurrezioni stanca. Nemmeno cristo è risorto per una tresca amorosa con la maddalena.
    Un pò di tragedia non guasterebbe.
    Tornando a noi, il libro è allo stesso livello del primo: romantico, avvincente e denso di tensione. Inizialmente mi aveva catturato, specialmente perchè ero curiosa di leggere le reazioni dei due protagonisti dopo gli avvenimenti del secondo libro, ma quando i due hanno iniziato a comportarsi come una vecchia coppia di sposi, il mio interesse è leggermente sbiadito.
    Solo i vari tradimenti hanno messo un pò di moto alla vicenda.
    Non direi che è brutto, ma i contenuti sono ormai monotoni e poco originali. Mi sarei aspettata di meglio, anche se non posso lamentarmi.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Sorprendente

    Non me l'aspettavo ma questo terzo romanzo della serie "Lord of deliverance" è davvero un gradino su rispetto ai primi due su Ares e Limos. Regan e Than devono costruire il loro rapporto su basi molt ...continua

    Non me l'aspettavo ma questo terzo romanzo della serie "Lord of deliverance" è davvero un gradino su rispetto ai primi due su Ares e Limos. Regan e Than devono costruire il loro rapporto su basi molto deboli, superando rancore e sensi di colpa. Gli scambi di battute tra loro, il sempre più crescente amore per il bambino che sta per nascere e che pagina dopo pagina diventa sempre più un tesoro da amare e non un arma per scongiurare l'armageddon, i sentimenti troppo a lungo celati tra di loro sono tutti ingredienti che ne fanno una gran bella storia. Interessanti e gustose le azioni che porteranno Reaver a dare una seconda chance aL resettato Reseph (che in Rogue rider dovrà pur sempre scontrarsi con la sua metà oscura per difendere la sua nuova vita ma soprattutto la donna che ama) e le rivelazioni su Harvester che, sempre nel prossimo libro si rivelerà davvero un personaggio fantastico e non la cattivona che tutti pensavamo.

    ha scritto il 

  • 0

    Incredibile, avvincente, appassionante, commovente, ironico, sono stata sulle spine per tutta la lettura e questa fame mi ha spinto a divorar lo in un giorno e mezzo.
    Chi non lo legge commette peccato ...continua

    Incredibile, avvincente, appassionante, commovente, ironico, sono stata sulle spine per tutta la lettura e questa fame mi ha spinto a divorar lo in un giorno e mezzo.
    Chi non lo legge commette peccato!!!!!!!!!!!

    P.s. Speriamo che il prossimo sia su Reaver,,,,,,,,,,,,,,,

    ha scritto il