Il cimitero di Praga

di | Editore: Bompiani
Voto medio di 4952
| 1.107 contributi totali di cui 1.068 recensioni , 37 citazioni , 1 immagine , 1 nota , 0 video
Ha scritto il 12/11/17
" la gente crede solo a quello che sa già"
Ha scritto il 06/11/17
Finito con moltissima fatica, speravo mi avvincesse di più così come "Il nome della rosa" o "Baudolino". Invece troppi personaggi, troppi intrecci, troppi salti, tutto troppo. Vale la pena senz'altro (e come sempre) per l'italiano impeccabile.
Ha scritto il 05/11/17
Guidati dalla finzione, ci addentriamo nei segreti, nei risvolti taciuti della storia vera. Come al solito i romanzi di Eco sono iceberg, alla punta emersa corrisponde un sommerso enorme e complicato da vedere e esplorare per una non colta ...Continua
  • 3 mi piace
Ha scritto il 17/09/17
Momento sbagliato?
Forse ho scelto un momento sbagliato per leggerlo, fatto sta che l'ho portato a termine con fatica, senz'altro scritto molto bene e di grande accuratezza storica ma mi aspettavo qualcosa di più scorrevole alla lettura. Argomento molto trattato ...Continua
Ha scritto il 23/07/17
In ordine sparso: non c'è pathos, non un vero filo conduttore, un coacervo di nozionismi... una discreta noia infine.

Ha scritto il Jul 16, 2015, 14:41
La caratteristica principale della gente è che è pronta a credere a tutto. D’altra parte come avrebbe potuto la chiesa resistere per quasi duemila anni senza la credulità universale?
Ha scritto il Jul 16, 2015, 14:41
per far la rivoluzione bisogna avere una buona educazione militare, ma se ce l’hai non fai la rivoluzione e stai dalla parte del potere, ed ecco perché non vedo la ragione (dico una ragione ragionevole) per fare una rivoluzione.
  • 1 mi piace
Ha scritto il Jul 16, 2015, 14:41
Si ritengono profondi perché la loro lingua è vaga, non ha la chiarezza di quella francese, e non dice mai esattamente quel che dovrebbe, così che nessun tedesco sa mai quello che voleva dire – e scambia questa incertezza per profondità. Con i ...Continua
Ha scritto il Apr 22, 2015, 16:58
Gli uomini non fanno mai il male così completamente ed entusiasticamente come quando lo fanno per convinzione religiosa.
Pag. 20
Ha scritto il Jul 15, 2014, 16:25
Mi stavo dicendo che quell'uomo seguiva la via sbagliata: non puoi mai creare un pericolo dai mille volti, il pericolo deve averne uno solo, altrimenti la gente si distrae. Se vuoi denunciare gli ebrei parla degli ebrei, ma lascia stare gli ...Continua
Pag. 258
  • 1 commento

Ha scritto il Aug 11, 2015, 06:40
Copertina Ebook Amazon
Copertina Ebook Amazon

Ha scritto il Apr 22, 2016, 08:15
853.92 ECO 16023 Letteratura Italiana

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi