Il circo dell'invisibile

Di

Editore: Dunwich

3.4
(13)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 192 | Formato: eBook

Isbn-10: 8899635188 | Isbn-13: 9788899635183 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Narrativa & Letteratura , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Il circo dell'invisibile?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 0

    il circo dell'invisibile seduce e cattura

    il circo dell'invisibile seduce e cattura. Adoro i libri d'avventura ambienti ai giorni nostri, dove i protaginisti sono avvolti da qualcosa di misterioso. In questo caso da un circo che più misterios ...continua

    il circo dell'invisibile seduce e cattura. Adoro i libri d'avventura ambienti ai giorni nostri, dove i protaginisti sono avvolti da qualcosa di misterioso. In questo caso da un circo che più misterioso non si può.

    ha scritto il 

  • 5

    Ha superato di gran lunga le mie aspettative

    Ho divorato questo libro in una sola notte. Scrittura incalzante e poetica. Quando l'ho finito ci sono rimasta quasi male. Doveva durare di più!
    Davvero ben scritto. Ha superato di gran lunga le mie a ...continua

    Ho divorato questo libro in una sola notte. Scrittura incalzante e poetica. Quando l'ho finito ci sono rimasta quasi male. Doveva durare di più!
    Davvero ben scritto. Ha superato di gran lunga le mie aspettative e complimenti alla Dunwich che ha messo a segno un altro colpaccio.
    Un libro di genere fantastico, ma nello stesso tempo un po' di nicchia. La protagonista non è una storia d'amore, ma un'avventura stravagante, unica, circense.
    Consigliato.

    ha scritto il 

  • 5

    Fantastico. Sono entrata in un sogno.

    Fantastico.
    Leggere questo libro è entrare in punta di piedi in un sogno vorticoso.
    Finalmente un libro diverso, un libro per ragazzi, con una metafora sulla vita spiazzante.
    Pura pura magia. ...continua

    Fantastico.
    Leggere questo libro è entrare in punta di piedi in un sogno vorticoso.
    Finalmente un libro diverso, un libro per ragazzi, con una metafora sulla vita spiazzante.
    Pura pura magia.

    ha scritto il 

  • 3

    3 ½

    “Il circo dell’invisibile” non è una bella e dolce favola in cui tutti vissero felici e contenti. La narrazione, cupa e surreale, tende a creare una zona d’ombra in cui realtà e fantasia si rincorrono ...continua

    “Il circo dell’invisibile” non è una bella e dolce favola in cui tutti vissero felici e contenti. La narrazione, cupa e surreale, tende a creare una zona d’ombra in cui realtà e fantasia si rincorrono e spesso si confondono. L’inizio del romanzo ha un ritmo pacato per poi assumere una vivacità che si rispecchia nelle molteplici storie dei personaggi che si lasciano attirare dalle luci del circo. Ma come ogni cosa non bisogna mai fermarsi alle apparenze. Sbirciare dietro le quinte può rivelare un mondo diverso in cui si agitano i demoni delle nostre paure. Paure che vanno affrontate e superate. Ancora una volta ci troviamo di fronte a una storia che ci sprona a credere in noi stessi, nel nostro valore per poter essere artefici del nostro destino. A ben pensare il circo e la vita hanno molti punti in comuni: le acrobazie della quotidianità, la sensazione di camminare su un filo, le cadute improvvise, il rischio della solitudine e della malinconia. Anche nelle situazioni meno favorevoli la speranza deve guidare i nostri passi verso un futuro migliore.

    Recensione completa su http://pennadoro.blogspot.it/2016/04/recensione-il-circo-dellinvisibile.html

    ha scritto il 

  • 4

    Da leggere!

    Purtroppo, quando il libro nel complesso è bello ma il finale e alcune parti non ne sono all'altezza, credo che perda moltissimo a livello generale, infatti non riesco a dare a questo libro un voto pi ...continua

    Purtroppo, quando il libro nel complesso è bello ma il finale e alcune parti non ne sono all'altezza, credo che perda moltissimo a livello generale, infatti non riesco a dare a questo libro un voto più alto del tre e 1/2! Peccato, perchè più della metà del romanzo funzionava proprio bene! In ogni caso, comunque, vi consiglio caldamente la lettura!
    La recensione completa su http://alberidalibro.blogspot.it/2016/03/recensione-il-circo-dellinvisibile.html

    ha scritto il 

  • 2

    Mah....

    Sinceramente forse per me che oltre alla lettura sono stregata anche dalle serie tv ho notato cose "già viste". Temi che potevano essere affrontati meglio e con più mistero. Mi è parso la bozza di un ...continua

    Sinceramente forse per me che oltre alla lettura sono stregata anche dalle serie tv ho notato cose "già viste". Temi che potevano essere affrontati meglio e con più mistero. Mi è parso la bozza di un libro a divenire non di uno già finito.

    ha scritto il 

  • 2

    La recensione sul blog "La biblioteca del libraio"

    http://labibliotecadellibraio.blogspot.it/2016/03/trame-e-opinioni-il-circo.html

    “Ogni spettatore è benvenuto al Circo dell’Invisibile. Dove tutti i sogni si avverano. Dove l’incanto scivola sulle lab ...continua

    http://labibliotecadellibraio.blogspot.it/2016/03/trame-e-opinioni-il-circo.html

    “Ogni spettatore è benvenuto al Circo dell’Invisibile. Dove tutti i sogni si avverano. Dove l’incanto scivola sulle labbra. Dove la magia suggella ogni azione. Buon divertimento”

    Clio è una ragazzina sola, che vive per strada ad Edimburgo, cercando di sfuggire alla fame, alla polizia e agli assistenti sociali. Un giorno in città arriva il Circo dell’invisibile e per lei tutto è destinato a cambiare.
    Questo libro è permeato di malinconia, dall’inizio alla fine. Credo sia voluto, ma a me ha dato fastidio, ho patito quest’alone di tristezza che ha accompagnato la mia lettura.
    La storia è strana, surreale. Sembra una fiaba, ma una fiaba horror. È decisamente originale e per niente prevedibile, quindi se state cercando qualcosa fuori dal comune questo libro fa per voi.
    Invece a me non è piaciuto del tutto, non è riuscito a conquistarmi. A parte l’atmosfera cupa e malinconica, la trama per me è stata fin troppo strana, ho faticato a seguirla e capirla. Poi all’inizio il racconto è lento, va avanti a fatica, mentre la fine è tanto sbrigativa e non spiega bene del tutto. È volutamente misterioso, ma lascia troppi interrogativi, sempre secondo me.
    Poi io non sono riuscita ad entrare in sintonia con Clio. Non ho provato empatia per la sua condizione, non mi ha fatto né tenerezza né pena, né ho provato simpatia. Gli altri personaggi invece li ho trovati solo abbozzati, come se mancasse qualcosa. Lilli, l’amica di Clio, di colpo sparisce e non se ne parla più. Maicol, il ragazzo di cui si innamora, ha atteggiamenti troppo contrastanti: o non la guarda, o rischia la vita per lei. Gli altri ragazzi del circo li confondevo. Forse la nonna di Clio è l’unica che mi è sembrata completa.

    Nel circo c’è l’inizio di tutto. Lo rincorrevo nei miei sogni notturni da bimba, stringendo la mano di nonna Odette.

    E poi la magia, che un po’ c’è e un po’ manca. Mi aspettavo qualche elemento fantastico in più.
    Per chi apprezza le atmosfere surreali, a me ha ricordato Neil Gaiman, questo è il libro giusto. La storia è originale e particolare e niente è come sembra.

    Sì, il circo ora è la mia casa.

    ha scritto il