Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il circolo dei contastorie

Storie, storielle e leggende filosofiche del mondo intero

Di

Editore: Garzanti

3.8
(28)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 456 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8811661765 | Isbn-13: 9788811661764 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri

Ti piace Il circolo dei contastorie?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    “Lo sappiamo tutti: se un giorno abbiamo ascoltato una cosa che ci è piaciuta, sentiamo una specie di necessità, un piacevole dovere di trasmetterla.”

    Una raccolta di “storielle ebraiche, enigmi zen, illuminazioni sufi, apologhi indiani, leggende africane e fiabe irlandesi.” Tante sono le storie narrate in questo libro, però molte ripetono gli stessi concetti e, secondo me, quelle veramente “da trasmettere” sono poche.

    ha scritto il 

  • 2

    Non riesco a pensare ad altro commento che...boh! Un'insieme di storielle ed aneddoti messi li alla rinfusa senza un vero e proprio filo logico. o magari è troppo profondo ed io non sono riuscita a coglierlo.

    ha scritto il 

  • 3

    454 pagine di brevi storie di tutto il mondo e di tutte le culture. Non si può certo pretendere che in un libro di questo tipo non si trovino cose sentite e risentite oppure che il livello sia sempre omogeneo.
    Comunque di storie belle e rare ce ne sono (molte!) e ci sono anche vere perle di ...continua

    454 pagine di brevi storie di tutto il mondo e di tutte le culture. Non si può certo pretendere che in un libro di questo tipo non si trovino cose sentite e risentite oppure che il livello sia sempre omogeneo.
    Comunque di storie belle e rare ce ne sono (molte!) e ci sono anche vere perle di saggezza.
    "Se le veniva chiesto con quali particolari astuzie era riuscita a sedurre Marici, rispondeva:
    - Oh, gli ho parlato di cose che l'interessavano, credo."

    ha scritto il