Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il cliente

Di

Editore: Arnoldo Mondadori (Omnibus)

3.8
(1964)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 474 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Svedese , Tedesco , Francese , Spagnolo , Olandese , Giapponese , Ceco , Portoghese , Rumeno , Catalano

Isbn-10: 8804368950 | Isbn-13: 9788804368953 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Roberta Rambelli

Disponibile anche come: Paperback , Tascabile economico , Altri

Genere: Fiction & Literature , Law , Mystery & Thrillers

Ti piace Il cliente?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Un ragazzo di undici anni è involontario testimone del suicidio di un avvocato di New Orleans alla vigilia di un importante processo. Prima di morire,l'avvocato gli rivela il nome del mafioso che ha ucciso un noto senatore della Louisiana, indicandogli dove è nascosto il cadavere. Un segreto terrificante che il giovane testimone rivela soltanto all'avvocatessa che lo accetta come suo cliente. Un cliente molto speciale e molto scottante, ricercato contemporaneamente sia dagli investigatori dell'FBI che dalla Mafia.
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    cominciato anni fa e mollato dopo un'ottantina di pagine per noia, ripreso ora e divorato in un paio di giorni! va a capire?! pezzi più lenti, altri avvincenti, alcuni persino commoventi. Nel compless ...continua

    cominciato anni fa e mollato dopo un'ottantina di pagine per noia, ripreso ora e divorato in un paio di giorni! va a capire?! pezzi più lenti, altri avvincenti, alcuni persino commoventi. Nel complesso mi è piaciuto... mi spiace solo che q quelli divertenti sia mancato l'incontro finale tra Harry e quell'intrigante di Foltrigg!
    Personaggi descritti benissimo comunque...
    Avevo già apprezzato IL RAPPORTO PELICAN in versione cinematografica ma questo libro fa davvero voglia di scoprire tutte le altre storie di Grisham. Se è uno degli autori più venduti un motivo c'è! Onore al merito e non alle pubblicità ingannevoli!

    ha scritto il 

  • 3

    niente di memorabile

    Purtroppo quando non riesco a fare una recensione a caldo, ovvero il giorno in cui finisco, di un libro che non mi ha coinvolto, mi trovo in difficoltà perchè il mio povero neurone cancella quasi com ...continua

    Purtroppo quando non riesco a fare una recensione a caldo, ovvero il giorno in cui finisco, di un libro che non mi ha coinvolto, mi trovo in difficoltà perchè il mio povero neurone cancella quasi completamente le sensazioni che ho provato leggendo.

    Comunque la scrittura di Grisham mi piace, decisamente scorrevole, lineare, incisivo, insomma, non ti fa perdere il filo con divulgazioni assurde. Però la trama non è nemmeno giudicabile, giuro che non ho aggettivi da spenderci su. Senza considerare il finale che (sempre che lo sti ricordando bene !!!!) sembra scritto con la pastasciutta in tavola che si sta raffreddando !

    ha scritto il 

  • 2

    Floja, sin chispa y muy poco creíble.
    El estilo de Grisham acaba cansando hasta al apuntador, ya que se hace sumamente repetitivo, reiterativo y esteriotipado.
    Tiene menos gracia que un plato de buffe ...continua

    Floja, sin chispa y muy poco creíble.
    El estilo de Grisham acaba cansando hasta al apuntador, ya que se hace sumamente repetitivo, reiterativo y esteriotipado.
    Tiene menos gracia que un plato de buffet recalentado.

    ha scritto il 

  • 2

    Banale. Ripetitivo.

    Il primo è probabilmente l'ultimo libro che ho letto di questo scrittore. La storia è banale e con finale scontato. Lo scrittore si ripete molto, bastavano un terzo delle pagine.

    ha scritto il 

  • 2

    Deludente al massimo

    In generale mi piace Grisham, ho letto qualcosa di suo ma questo libro è patetico. La storia è banalissima, il protagonista è un bambino di 11 anni che, come gia detto da altri, fa la figura del super ...continua

    In generale mi piace Grisham, ho letto qualcosa di suo ma questo libro è patetico. La storia è banalissima, il protagonista è un bambino di 11 anni che, come gia detto da altri, fa la figura del super "figo" che non ha paura di niente, neppure della mafia.
    Quello che mi ha fatto incazzare del libro è che, ALMENO, i due terzi del racconto potevano essere evitati. Il libro è un insieme di parole messe insieme solo per far volume. MOlte volte ho voluto chiudere il libro e passare ad un alto ma ho sperato che ci fosse un colpo di scena alla fine. E anche li calma piatta totale. Leggetelo se siete soli 2 settimane nel deserto e non sapete proprio cosa fare.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Grisham come sempre non sbaglia un colpo, l'unico rimprovero che gli si puo' fare in questo libro è di aver un po' esagerato col ruolo del ragazzino, che si trasforma in una specie di "superman" che n ...continua

    Grisham come sempre non sbaglia un colpo, l'unico rimprovero che gli si puo' fare in questo libro è di aver un po' esagerato col ruolo del ragazzino, che si trasforma in una specie di "superman" che non ha paura di niente e di nessuno, neanche della mafia.

    Assolutamente surreale la scena in cui il ragazzino e l'avvocato vedono i mafiosi che stanno cercando di dissotterrare il cadavere e cosa fanno? Prima li mettono in fuga, e poi si arrischiano ad andare a vedere se il cadavere c'è davvero!!!! E scoprono che c'è! Ma dai?? Pensavano che stessero scavando per sport??

    ha scritto il