Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il codice di Atlantide

Di

Editore: Newton Compton

3.4
(149)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Tedesco , Indiano (Hindi)

Isbn-10: 8854115010 | Isbn-13: 9788854115019 | Data di pubblicazione: 

Curatore: L. Rondin•

Genere: Mystery & Thrillers , Science Fiction & Fantasy , Travel

Ti piace Il codice di Atlantide?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    DECIPHER ( El Códice de la Atlántida)

    Obra, cuyo título original es "Decipher", "es definido de la siguiente forma al fina lee la sinopsis del libro: <<"El Códice de la Atlántida" es la epopeya de una aventura apasionante en busca de la mítica ciudad perdida de la Atlántida, que continua con la tradición de Julio Verne y Micha ...continua

    Obra, cuyo título original es "Decipher", "es definido de la siguiente forma al fina lee la sinopsis del libro: <<"El Códice de la Atlántida" es la epopeya de una aventura apasionante en busca de la mítica ciudad perdida de la Atlántida, que continua con la tradición de Julio Verne y Michael Crichton."

    No sabía hasta que punto eran ciertas estas palabras. Así que cuando realicé la tercera re-lectura la hice con un libro concreto de Julio Verne. Ciertamente en cuanto a la capacidad para documentarse si vi cierta similitud entre los autores sobre todo comparando con "20000 leguas de viaje submarino". Existe ese nexo que hace igualar esa idea inicial de la Atlántida de Verne y la de Pavlou. Hasta ahí de acuerdo.

    Se puede leer el resto del comentario en: http://annavalaina.blogspot.com.es/2014/07/el-codice-de-la-atlantida-de-stel-pavlou.html. Y escuchar en: http://www.ivoox.com/3330236.

    ha scritto il 

  • 3

    Un romanzo fantascientifico (molto futuristico) nel quale il linguaggio è estremamente “tecnico” e la relativa assimilazione non è per qualsiasi lettore.
    Sicuramente molto accattivante per persone che hanno già una sorta di infarinatura in merito alla tematica trattata o per gli appassionati del ...continua

    Un romanzo fantascientifico (molto futuristico) nel quale il linguaggio è estremamente “tecnico” e la relativa assimilazione non è per qualsiasi lettore. Sicuramente molto accattivante per persone che hanno già una sorta di infarinatura in merito alla tematica trattata o per gli appassionati del genere. Un paio di personaggi mancano di realismo, difficili da accettare poiché non rientrano bene nei ruoli, si salva l’apparenza eliminandoli dopo un paio di capitoli. Ho trovato peccato che l’autore cercasse di inserire anche qualche scena volgare (per compiacere gli amanti del “sottocintura”) rovinando un po’ la sobrietà casta degli “out-sider”. Sembra che egli si sia avvalso della collaborazione puntuale di qualche studioso (e qui sono parecchie le discipline chiamate all’ordine: biologia, biochimica, fisica,archeologia, paleontologia, astrofisica ecc.) e a parte qualche arzigogolata macchinazione di difficile comprensione, è un romanzo che “prende”. Il finale mi ha lasciato un po’ sorpresa e perplessa poiché è troppo patetico e sdolcinato, considerando la trama iniziale. Tutto sommato, da gustarsi senza distrazioni in quanto richiede il massimo dell’attenzione e concentrazione, come già detto, non è tematica per tutti!

    ha scritto il 

  • 3

    L'idea alla base di questo libro secondo me è geniale. Il problema è che la trama risulta a volte un po' troppo complessa e ingarbugliata. Peccato perchè sicuramente si poteva fare molto di meglio.

    ha scritto il 

  • 4

    Un libro che parla del 2012, scritto prima che il farlo diventasse una moda, intrigante nel tentativo di unire con un filo logico le più comuni tematiche trattate generalmente dai vari "Giacobbo" di turno e valorizzando questo legame con una bilanciata dose di scienza, mitologia e religione, scor ...continua

    Un libro che parla del 2012, scritto prima che il farlo diventasse una moda, intrigante nel tentativo di unire con un filo logico le più comuni tematiche trattate generalmente dai vari "Giacobbo" di turno e valorizzando questo legame con una bilanciata dose di scienza, mitologia e religione, scorrevole nella narrazione (sembra quasi in certi momenti di leggere la sceneggiatura di un film), senza dubbio per me è stato una piacevole sorpresa.

    ha scritto il 

  • 4

    fantascienza adrenalinica

    il libro corre a fil d'acqua su argomenti come le ultime teorie scientifiche e le civilta' sepolte, non dimenticando di avere sottobraccio una grande fiala di adrenalina. un crescendo ossessivo. Colpi di scena degni di buon thriller ed essenza di crudo realismo. A volte un po frivolo su alcuni de ...continua

    il libro corre a fil d'acqua su argomenti come le ultime teorie scientifiche e le civilta' sepolte, non dimenticando di avere sottobraccio una grande fiala di adrenalina. un crescendo ossessivo. Colpi di scena degni di buon thriller ed essenza di crudo realismo. A volte un po frivolo su alcuni dettagli, ma accurato nel procedere delle situazioni. insomma io in questa atlantide ci vorrei esser stato. fantascienza di buon stampo per gli amanti del genere. lo rileggerei volentieri perche spunto per mille altri libri

    ha scritto il 

  • 5

    ma da dove veniamo

    Un po lungo, perde un po nel finale, ma merita di essere letto.
    Mistero, fantasy, fanta-archeologia, filosofia, religione, ecc. lo si può leggere come romanzo d'avventura, ma stimola, stimola a pensare e questo è raro al giorno d'oggi. Le basi documentarie del romanzo sono solide e se si vuole c' ...continua

    Un po lungo, perde un po nel finale, ma merita di essere letto. Mistero, fantasy, fanta-archeologia, filosofia, religione, ecc. lo si può leggere come romanzo d'avventura, ma stimola, stimola a pensare e questo è raro al giorno d'oggi. Le basi documentarie del romanzo sono solide e se si vuole c'è la bibliografia per approfondire.

    ha scritto il 

Ordina per