Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Like Il colore del male ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

3 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Cadde una prima volta un quarto d'ora dopo aver notato l'incombente grigiore. Per un attimo rimase carponi, immobile, pensando che sarebbe stato così facile non rialzarsi più, raggomitolandosi e ascoltare il vento; ma poi la determinazione che l'avev ...(continue)

    Cadde una prima volta un quarto d'ora dopo aver notato l'incombente grigiore. Per un attimo rimase carponi, immobile, pensando che sarebbe stato così facile non rialzarsi più, raggomitolandosi e ascoltare il vento; ma poi la determinazione che l'aveva spinta così lontano si risvegliò in lei e Stella si tirò in piedi a fatica. Era in balia del vento, lo sguardo fisso davanti a sé, e prgò il cielo affinché i suoi occhi riuscissero a vedere qualcosa... ma non videro niente.
    Buio, scendi presto.
    Già, si era persa. Doveva aver deviato a destra anziché a sinistra, o viceversa. Altrimenti avrebbe dovuto trovarsi già sulla terraferma. Eppure non si capacitava di aver sbagliato tanto da ritrovarsi a camminare parallelamente alla terraferma o addirittura nella direzione opposta, di nuovo verso l'isola. Un immaginario compagno di viaggio dentro di lei le sussurrava che aveva camminato troppo a lungo appoggiandosi sulla gamba sinistra e che aveva finito col deviare in quella direzione. Stella si illudeva di essere ancora in tempo a raggiungere la terraferma; ma ormai procedeva lungo una diagonale rispetto alla costa.
    (Lo stretto di Stephen King da Il colore del male, autori vari, Edizione CDE 1989, pag. 36)

    Is this helpful?

    Stina said on Dec 13, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Una raccolta da leggere se si ama l'horror sottile che penetra nelle ossa e lascia un velo di inquietudine dopo ogni pagina, sfumando dal gotico, al thriller psicologico, alla fantascienza, a ... Lovercraft, penso che lui meriti un genere a parte. Un ...(continue)

    Una raccolta da leggere se si ama l'horror sottile che penetra nelle ossa e lascia un velo di inquietudine dopo ogni pagina, sfumando dal gotico, al thriller psicologico, alla fantascienza, a ... Lovercraft, penso che lui meriti un genere a parte. Un piccolo mattone da tenere sul comodino e leggere un po' ogni sera, finchè non si trova un racconto che inquieti davvero... e faccia addormentare con la luce accesa...

    Is this helpful?

    Facchetti Gaia said on May 26, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Molto buoni i racconti della prima parte, un po' peggio i racconti della seconda. Da leggere comunque!

    Is this helpful?

    Il Mago di Oz said on Feb 10, 2008 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book