Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Il colore del sole

By Andrea Camilleri

(87)

| Paperback

Like Il colore del sole ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Ad Andrea Camilleri, recatosi da Roma a Siracusa per assistere alla rappresentazione di una tragedia classica, capitano alcuni avvenimenti strani. Qualcuno gli infila in tasca un biglietto con un numero a cui telefonare, ma da una cabina pubblica. E Continue

Ad Andrea Camilleri, recatosi da Roma a Siracusa per assistere alla rappresentazione di una tragedia classica, capitano alcuni avvenimenti strani. Qualcuno gli infila in tasca un biglietto con un numero a cui telefonare, ma da una cabina pubblica. E non è possibile ricostruire chi sia l'utente a cui quel numero corrisponde. L'Andrea Camilleri scrittore di romanzi gialli non può sottrarsi a una serie di misteri via via più fitti e inqueitanti. Misteri che lo conducono a un casale sperso nella più remota campagna, dove gli verranno mostrati alcuni curiosi oggetti e un diario incredibile, scritto di suo pugno da un artista di quattro secoli prima. Un artista grandissimo e maledetto: Michelangelo Merisi, detto il Caravaggio. Le note brevi, secche, disarticolate e visionarie di questo diario - alla cui stesura Camilleri dedica un virtuosismo mimetico capace di restituire tutte le torsioni, le incrinature, i bagliori del più corrusco italiano seicentesco - costituiscono una sorta di anomalo romanzo "nero", fitto di ombre e di allucinazione, sul periodo trascorso dal Caravaggio a Malta e in Sicilia nell'estate del 1607. Questa volta la scrittura di Camilleri si distacca dal saporoso impasto che lo ha reso celebre e si tuffa nel passato per sintonizzarsi, attraverso le aspre e dissonanti note barocche, sulla psicologia tortuosa dell'artista e indagare le ragioni profonde della sua pittura. Il risultato è un testo che ci restituisce con enorme intensità la voce di un pittore grandissimo e misterioso. L'immedesimazione narrativa di Camilleri riesce così nel miracolo di offrirci uno sguardo nuovo su quell'arte inimitabile delle luci e delle ombre che da secoli ci affascina con la sua potente, straniata suggestione.

185 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Interessante

    Non credo 100% a come Camilleri sia venuto a conoscenza delle carte scritte da Caravaggio, ma il libro è veramente interessante.
    Consigliato!

    Is this helpful?

    DarkCoffee - www.scompaginando.it said on Mar 8, 2014 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Sarà perché è un Camilleri molto diverso da quello a cui sono abituato, sarà perché a conti fatti si tratta di scritti commissionati, ma mi è sembrato un Camilleri decisamente in tono minore. Uno scritto che nulla aggiunge né a Camilleri né, tantomen ...(continue)

    Sarà perché è un Camilleri molto diverso da quello a cui sono abituato, sarà perché a conti fatti si tratta di scritti commissionati, ma mi è sembrato un Camilleri decisamente in tono minore. Uno scritto che nulla aggiunge né a Camilleri né, tantomeno, a Caravaggio.

    Is this helpful?

    Serenus said on Jan 27, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Libro davvero particolare...Mi ha fatto scoprire aspetti della vita di Caravaggio che non conoscevo...

    Is this helpful?

    Miriam said on Nov 4, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    IL COLORE DEL SOLE

    L’espediente usato da Camilleri per scrivere “Il colore del sole”, edito da Mondadori nel 2007, è un ipotetico viaggio da lui fatto da Roma a Siracusa per assistere ad una rappresentazione teatrale nell’antico teatro greco, dove uno strano e non cert ...(continue)

    L’espediente usato da Camilleri per scrivere “Il colore del sole”, edito da Mondadori nel 2007, è un ipotetico viaggio da lui fatto da Roma a Siracusa per assistere ad una rappresentazione teatrale nell’antico teatro greco, dove uno strano e non certo gradevole spettatore, seduto accanto a lui, gli mise nella tasca della giacca un misterioso biglietto con un numero di telefono che l’autore avrebbe dovuto richiamare da un telefono pubblico. Con una certa dose di incoscienza Camilleri, seguite le istruzioni dategli al telefono da una voce sconosciuta, perverrà ad una straordinaria scoperta: un diario autografo di Michelangelo Merisi noto come il Caravaggio, scritto durante il periodo che egli trascorse a Malta e in Sicilia.
    Usando un linguaggio barocco seicentesco (l’autore adora sperimentare varie forme stilistiche di comunicazione) Caravaggio ci racconta tanti episodi salienti della sua travagliata vita, dei suoi pensieri più intimi e della nascita di alcuni dei suoi più importanti quadri. E soprattutto di quel sole nero che offusca i suoi occhi ma rende ancor più vivida la luce riflessa dalle cose e dalle persone che egli riesce a catturare nella bellezza delle sue opere, opere che rivoluzionarono il modo di fare pittura fino a farne un mito vivente.
    Una vita sempre in fuga, con una condanna a morte pendente sulla testa a causa di un omicidio commesso durante una rissa, una vita smodata fatta di stravizi di ogni tipo, di onori e disonori, di sogni e di paure, di tormentate visioni, di atmosfere torbide che sfociavano in un drammatico uso della luce pittorica.
    Scritto su richiesta di Kathrin Luz, curatrice del Dusseldorf Museum Kunst Palast, in occasione di una grande mostra sul Caravaggio tenutasi nel 2006 in quella città, il libro è il testo integrale da cui furono tratte le quindici cartelle necessarie alla pubblicazione nel volume antologico “Maler Morder Mytos. Geschichten zu Caravaggio”.
    Ma, forse per la poca conoscenza delle opere, della vita e degli aspetti più intimi del pittore, così come dichiarato da Camilleri stesso, il risultato è deludente e a parte alcuni passaggi particolarmente riusciti, non riesce a coinvolgere totalmente il lettore né a farlo entrare nelle fibre più profonde dell’anima e della personalità di questo incomparabile artista.

    Is this helpful?

    Maristella said on Sep 1, 2013 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book