Il condominio

Voto medio di 2.281
| 482 contributi totali di cui 400 recensioni , 82 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Ha scritto il 19/09/17
Parlare di questo romanzo mi mette un po' in difficoltà a causa della complessità dell'opera, ma ci provoGli abitanti di un grattacielo, una piccola e chiusa città verticale con tanto di supermercati, piscine, giardini e gallerie interne, a ..." Continua...
Ha scritto il 05/09/17
"Un basso indice di criminalità è il segno più certo della carenza di socializzazione".Capostipite della corrente new wave britannica, l'autore si concentra sugli effetti che la tecnologia e la modernità producono sulla società. Già nel 1962 ..." Continua...
  • 5 mi piace
  • 3 commenti
Ha scritto il 03/09/17
Mi aspettavo molto e sono rimasto veramente deluso. Noioso, ripetitivo, poco ritmo. Personaggi scadenti,
Ha scritto il 25/08/17
Romanzo di 180 pagine riassumibile in racconto di 40.
L'ho trovato molto ripetitivo, scontato e con personaggi tutt'altro che empirici con il lettore.
Ha scritto il 18/08/17
Questo romanzo di 180 pagine poteva essere condensato in un racconto di 50. Le situazioni di lotta fra i vari abitanti del condominio si ripetono sempre uguali per diversi capitoli. Nessuno dei protagonisti risulta veramente interessante e neanche ..." Continua...

Ha scritto il Mar 16, 2015, 20:57
Ma quello che più faceva arrabbiare Wilder, della vita nel suo condominio, era il modo in cui un insieme apparentemente omogeneo di professionisti ad alto reddito si era strutturato in tre campi disuniti e ostili. Le vecchie suddivisioni sociali, ... Continua...
Pag. 58
Ha scritto il Mar 16, 2015, 20:38
Gli inquilini del grattacielo restavano dov'erano, nascosti dietro le barricate nei loro appartamenti, cercando di preservare quel che restava della loro sanità mentale e di prepararsi per la notte. A quel punto anche le violenze si erano ... Continua...
Pag. 160
Ha scritto il May 03, 2013, 16:30
"Anche il disfacimento del grattacielo era un modello del mondo in cui sarebbero vissuti in futuro. Era uno scenario post-tecnologico, dove ogni cosa o era in abbandono o, più ambiguamente rivista secondo modalità inaspettate e più significative."
Pag. 160
Ha scritto il Apr 12, 2012, 22:44
[...] pensava a quanto era fortunato. Prima di tutto, ormai non aveva più alcuna importanza come si comportasse, a quali bizzarri impulsi desse sfogo, o quali perversi sentieri decidesse di seguire. Gli spiaceva che Royal fosse morto, perché aveva ... Continua...
Pag. 188
  • 1 commento
Ha scritto il Apr 12, 2012, 22:36
[...]. A volte aveva avuto il sospetto che qualche inquilino fosse tornato al cannibalismo: da molti dei cadaveri la carne era stata asportata con abilità chirurgica. Per gli abitanti dei piani bassi, costantemente discriminati e sottoposti a ... Continua...
Pag. 186
  • 1 commento

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi