Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Il console onorario

By Graham Greene

(180)

| Paperback | 9788804507680

Like Il console onorario ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Un mondo fatiscente eppure vitale, estremamente torbido ed esotico, scosso da paradossali contraddizioni. Ai confini del Paraguay, in una piccola città senza nome di una provincia senza nome, vive Charley Fortnum, Console onorario di Sua Maestà brita Continue

Un mondo fatiscente eppure vitale, estremamente torbido ed esotico, scosso da paradossali contraddizioni. Ai confini del Paraguay, in una piccola città senza nome di una provincia senza nome, vive Charley Fortnum, Console onorario di Sua Maestà britannica, diplomatico di infimo rango, marito dell'avvenete e molto più giovane Clara. Rapito da guerriglieri paraguaiani, per Charley personaggio più superfluo che scomodo, nessun potere costituito è disposto a fare niente e i guerriglieri sono decisi ad eliminarlo per non mettere in pericolo la loro organizzazione. La sorte del console sembra segnata, quando interviene Eduardo Parr, altro inglese senza radici, che muore nel riuscito tentativo ti salvare Fortnum. Niente tragedia, ma una trasformazione interiore, il recupero di una carica esistenziale e di comprensione umana che il console non aveva mai sospettato di possedere.

17 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 2 people find this helpful

    Greene non è uno qualunque: ex agente segreto e scrittore, come Le Carré. Che ci poteva uscire? Grandi libri di politica internazionale e spionaggio (che ci vogliamo dimenticare di Un americano tranquillo e Il nostro agente all'Avana?).

    "Il romanzo ...(continue)

    Greene non è uno qualunque: ex agente segreto e scrittore, come Le Carré. Che ci poteva uscire? Grandi libri di politica internazionale e spionaggio (che ci vogliamo dimenticare di Un americano tranquillo e Il nostro agente all'Avana?).

    "Il romanzo è ambientato nel periodo in cui fu composto, i primi anni settanta del XX secolo; nel romanzo si accenna infatti a eventi databili quali alcuni interventi della presidenza Nixon, a un viaggio in Sudamerica del vicepresidente USA Nelson Rockefeller e all'assassinio dell'ambasciatore tedesco von Spreti in Guatemala. In quel periodo in Argentina era attiva l'organizzazione guerrigliera dei Montoneros, mentre il Paraguay era soggetto dalla dittatura di Stroessner."

    Visto pure il film (pessimo) di John Mackenzie con Michael Caine e Richard Gere.

    Is this helpful?

    TapiocaMuffin said on Jun 20, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Greene sembra sempre voler essere politico nei suoi libri, ma in realtà si finisce sempre a parlar d'anima e d'amore e questo non posso che apprezzarlo.

    Is this helpful?

    Pianetatschai said on Feb 12, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    due stelle e mezza

    L'inizio è lento e noioso, da 1 stella e non di più.
    L'ultima parte meriterebbe 4 o 5 stelle, è la parte che salva il romanzo e che fa spuntare la lacrimuccia.
    Umano, troppo umano.
    Belli i dialoghi.

    Is this helpful?

    maruj said on Dec 5, 2011 | 2 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Adoro i personaggi che Graham Greene riesce a creare, così "umani", così reali, coi loro difetti e caratteri spiccati, ma mai nessuno volutamente negativo o antipatico.

    Un libro decisamente scorrevole, dove una potenziale tragedia si trasforma in " ...(continue)

    Adoro i personaggi che Graham Greene riesce a creare, così "umani", così reali, coi loro difetti e caratteri spiccati, ma mai nessuno volutamente negativo o antipatico.

    Un libro decisamente scorrevole, dove una potenziale tragedia si trasforma in "commedia" grazie allo stile narrativo ironico dell'autore. Con il suo finale inaspettato, e le riflessioni sull'amore e sulla religione che danno un'anima al libro e ai personaggi, questo libro è una vera chicca, da non perdere!

    Is this helpful?

    ♪ La Spalmatrice ♫ said on Jul 11, 2010 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Margin notes of this book