Il contesto

Una parodia

Voto medio di 860
| 95 contributi totali di cui 91 recensioni , 4 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Ha scritto il 20/08/17
Sciascia riesce a dare fascino letterario alle trame politiche e criminose della nostra Italia, dove tutto ciò che accade non è come pare accadere, ma ci sono più versioni e interpretazioni tanto che la "verità" che arriva a noi è solitamente ...Continua
Ha scritto il 15/06/17
Mi dispiace solo non averlo letto quando era appena uscito, quando le collusioni e gli intrighi erano ancora solo sospettate e non provate (e tanti persone ancora non erano state assassinate).Devo dire che in alcuni punti mi sono "persa", ma questo ...Continua
  • 5 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 15/06/17
l'ho trovato pessimista, sconfortato, impotente, inerme. Lungimirante.Freddo, dite? Forse, se si vivesse altrove. Agghiacciante, piuttosto, vivendo qui e leggendo quotidianamente di Stato-mafia, collusioni, insabbiamenti*. Scritto benissimo: ho ...Continua
  • 11 mi piace
  • 5 commenti
Ha scritto il 12/06/17
Ancora una volta Sciascia non delude con la forza della sua scrittura e la sua capacità di raccontare in modo scorrevole ma non per questo semplicistico o banale, con il coinvolgimento che genera la trama delle sue storie, con la sua amara ironia. ...Continua
  • 6 mi piace
  • 3 commenti
Ha scritto il 12/06/17
Sciascia lo chiama "una parodia", come intendesse giocare, ma da grande uomo di cultura quale è, usa l'ironia per avvicinarsi alla realtà più che per allontanarsene (Ironia, definizione: alterazione spesso paradossale, allo scopo di sottolineare ...Continua
  • 5 mi piace
  • 1 commento

Ha scritto il Apr 07, 2013, 16:40
Cusan era uno scrittore impegnato: e perciò cadde in profonda costernazione a trovarsi coinvolto nell'impegno di quei segreti, di quei pericoli. Ma era un uomo onesto e un amico leale: e dopo aver tentato da ogni lato e su ogni punto debole di far ...Continua
Pag. 102
Ha scritto il Apr 07, 2013, 16:31
è stato un errore. Un errore giudiziario, come si suol dire.-cioè?-era innocente.- ma davvero!- credo di sì.- era innocente o crede che fosse innocente?- credo che fosse innocente. Non posso esserene certo.- Ah, non può esserne cert! - ...Continua
Pag. 85
Ha scritto il Apr 07, 2013, 16:23
Dentro il problema di una serie i crimini che per ufficio, per professione, si sentiva tenuto risolvere, ad assicurarne l'autore alla legge se non alla giustizia, un altro ne era insorto, sommamente criminale nella specie, come crimine contemplato ...Continua
Pag. 82
Ha scritto il Apr 07, 2013, 16:21
Come ogni investigatore che si rispetti, cioè che abbia di se stesso quel rispetto che vuole poi riscuotere dai lettori, Rogas viveva solo; non c'erano donne nella sua vita (pare, pareva anche a lui vagamente, avesse avuto moglie una volta).
Pag. 82

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi