Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Il conto dell'ultima cena

Il cibo, lo spirito e l'umorismo ebraico

By Moni Ovadia,Gianni Di Santo

(201)

| Paperback | 9788806200350

Like Il conto dell'ultima cena ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

28 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Cinque giorni per leggerlo, ma solo perchè mi sono imposta di procedere lentamente. In realtà l'impulso primo sarebbe stato quello di trangugiarlo, letteralmente, come un piatto prelibato... Dopo avere letto "Se niente importa", di SAfran Foer, ritro ...(continue)

    Cinque giorni per leggerlo, ma solo perchè mi sono imposta di procedere lentamente. In realtà l'impulso primo sarebbe stato quello di trangugiarlo, letteralmente, come un piatto prelibato... Dopo avere letto "Se niente importa", di SAfran Foer, ritrovo qui una lingua similare, un approccio al cibo che è memoria e cammino a ritroso, fede e scelta di vita. Nel libro di Ovadia, però, tutto è condito dalla saggezza sarcastica e pungente dei wiz ebraici, che regalano momenti di riflessione mentre strappano sorrisi - e qualche grassa risata.
    E - dulcis - in fundo... le ricette. Perchè questo è un libro sul paradiso perduto per un morso e la ricerca di un nuovo senso; è un libro sul tempo e le distanze che possono essere colmate da un boccone succulento; ed, infine, è un libro sul rapporto strettissimo che intercorre - o dovrebbe intercorrere - tra spirito e stomaco.

    Is this helpful?

    Gea said on Aug 18, 2012 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Simpatico ed istruttivo...

    ...va preso per quello che è, come sempre per i testi di Ovadia: un pout pourri di storielle ebraiche, ricette kasher e ricordi.
    Se non riponete nel libro aspettative particolari, vi farà passare una oretta divertente ed alla fine avrete anche impara ...(continue)

    ...va preso per quello che è, come sempre per i testi di Ovadia: un pout pourri di storielle ebraiche, ricette kasher e ricordi.
    Se non riponete nel libro aspettative particolari, vi farà passare una oretta divertente ed alla fine avrete anche imparato qualcosa di nuovo sui profondi legami tra il cibo e la cultura ebraica (cosa che non fa mai male).:-)

    Is this helpful?

    Luposelvatico (dileguossi...) said on Nov 3, 2011 | 3 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Arrivo a pagina 80..

    ... e scopro che mancano ben 30 pagine!!!!!!!!!
    Ed è un peccato perché il libro, come sempre attraverso l'umorismo, getta una luce tutta nuova, inedita, su un aspetto importantissimo dell'ebraismo: la cucina.

    Alla fine si possono addirittura trova ...(continue)

    ... e scopro che mancano ben 30 pagine!!!!!!!!!
    Ed è un peccato perché il libro, come sempre attraverso l'umorismo, getta una luce tutta nuova, inedita, su un aspetto importantissimo dell'ebraismo: la cucina.

    Alla fine si possono addirittura trovare delle ricette... Gustose!!!

    Is this helpful?

    Ka said on Aug 28, 2011 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    etica del cibo e antidoto all'intolleranza

    Premetto che, secondo me, Moni Ovadia va visto, più che letto. Dice lui stesso di non sentirsi dotato come scrittore. Trovo la seconda parte del libro un po' arraffazzonata (Genesi, interviste, ricette...). Bellissimo il capitolo sul gran banc ...(continue)

    Premetto che, secondo me, Moni Ovadia va visto, più che letto. Dice lui stesso di non sentirsi dotato come scrittore. Trovo la seconda parte del libro un po' arraffazzonata (Genesi, interviste, ricette...). Bellissimo il capitolo sul gran banchetto della fratellanza, forse perché parla di un film meraviglioso e straordinariamente poetico: Un tocco di zenzero. Titolo simbolico azzeccatissimo, per me, e riduttivo per Ovadia.
    Sempre gradevole l'umorismo ebraico, anche se avrei dovuto dosare le storielle e leggerne magari due al giorno, per gustarle di più. Ho apprezzato molto l'etica del cibo di cui parla e la citazione di Singer "Nei confronti degli animali tutti sono nazisti, per gli animali Treblinka dura in eterno".

    Is this helpful?

    orio il gatto - "Abbassiamo i toni, alziamo le ambizioni" said on Jul 13, 2011 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    Ma un pratico, piccolo glossarietto no, eh?
    E poi ho trovato i capitoli un pò slegati tra loro e diciamo che sull'argomento ne so più o meno quanto prima.
    Poco didattico.

    Is this helpful?

    Pennyparrish said on Feb 22, 2011 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (201)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Paperback 134 Pages
  • ISBN-10: 8806200356
  • ISBN-13: 9788806200350
  • Publisher: Einaudi
  • Publish date: 2010-02-01
Improve_data of this book