Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Il contrario di uno

By Erri De Luca

(786)

| Paperback | 9788807016387

Like Il contrario di uno ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Il due è il contrario di uno. "Questa notizia, che," dice Erri De Luca, "contrasta con l'aritmetica, è l'esperienza di questi racconti. Da un cordone di madre ai due nodi in vita di una cordata in montagna si svolge l'avventura di un solitario che si Continue

Il due è il contrario di uno. "Questa notizia, che," dice Erri De Luca, "contrasta con l'aritmetica, è l'esperienza di questi racconti. Da un cordone di madre ai due nodi in vita di una cordata in montagna si svolge l'avventura di un solitario che si imbatte nella forma del due. È una rivelazione, non sacra e neppure profana." Queste storie sono emergenze che contraddicono la solitudine, imbrogliano la morte. Una donna entrata in una stanza d'inverno a portare l'inatteso calore dell'alleanza fra i corpi. Un padre pittore fedele al suo "pollice arlecchino". Una fanciulla borghese in camicia bianca e gonna blu davanti al ciclostile della rivoluzione che sferra una sua impossibile domanda: "Ma tu non vuoi essere per una volta il prossimo di qualcuno?".

291 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    non mi ha completamente convinto

    Non è proprio il de luca che ero abituato e che speravo di leggere...
    effettivamente in alcune pagine sono la leggiadria e la poesia che erri de luca sa regalare, ma nel complesso mi ha deluso: non è riuscito a coinvolgermi fino in fondo, rimanendo ...(continue)

    Non è proprio il de luca che ero abituato e che speravo di leggere...
    effettivamente in alcune pagine sono la leggiadria e la poesia che erri de luca sa regalare, ma nel complesso mi ha deluso: non è riuscito a coinvolgermi fino in fondo, rimanendo alla fine... "il contrario del contrario di uno"

    Is this helpful?

    Joetarallo said on Aug 23, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un pò diverso rispetto agli altri romanzi di De Luca, ma con la stessa delicatezza e la stessa poesia. Un insieme di racconti sull'incontro tra due anime che si ritrovano in un punto di incontro e si scambiano sensazioni comuni. Confermo che De Luca ...(continue)

    Un pò diverso rispetto agli altri romanzi di De Luca, ma con la stessa delicatezza e la stessa poesia. Un insieme di racconti sull'incontro tra due anime che si ritrovano in un punto di incontro e si scambiano sensazioni comuni. Confermo che De Luca è uno degli scrittori più emozionanti dei nostri tempi

    Is this helpful?

    Ida said on Jul 19, 2014 | Add your feedback

  • 3 people find this helpful

    veneravo quelle dita screpolate, rosse, indolenzite, non l'ha creduto mai. fosse stata lebbra gliel'avrei leccata per appiccicarmela alla lingua, fosse stata morte l'avrei voluta io meno di questo, l'amore non è niente

    Is this helpful?

    Fabiola e Famiglia said on Jul 2, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Recensito per Mangialibri

    http://www.mangialibri.com/node/14743 Una corsa affannata per fuggire ad una carica della polizia. E il ricordo di altre cariche, di furgoni e sirene. Di botte e di fiato corto. Poi in caserma, uno stanzone pieno di paura. Ce ne sono state altre di m ...(continue)

    http://www.mangialibri.com/node/14743
    Una corsa affannata per fuggire ad una carica della polizia. E il ricordo di altre cariche, di furgoni e sirene. Di botte e di fiato corto. Poi in caserma, uno stanzone pieno di paura. Ce ne sono state altre di manifestazioni e altri di ostinati come lui. Quelli che non scappano via e che si fanno trascinare in questura, disposti a passare la notte al fresco. Una intera generazione di insofferenti, coraggiosi e manifestanti. Poi a trent’anni prendere la malaria e battere i denti all’Equatore. E rischiare di perdere la vita e l’amore. Quell’amore (per a vita) che lo avrebbe salvato. E ancora un ciclostile per dar voce ai pensieri e una gonna blu che mette in crisi le certezze di un rivoluzionario. La montagna che rigenera e che unisce: riuscirà una ferrata a far passare il dolore? Intanto partono i primi passi. In due…
    Perché “due non è il doppio ma il contrario di uno, della sua solitudine”. Un’emozionante e delicata raccolta di racconti che sono incontri (dai compagni rivoluzionari alle donne dell’Africa, dagli operai ai compagni di cordate), frammenti di vita che dipingono una generazione spuntata da chissà dove, con grandi sogni e cocenti delusioni. Racconti colmi di passione e di vita. Racconti d’amore tra rappresaglie e montagne, caos e silenzio, relazioni e riflessioni: “Ero uno, anche meno di uno. Però amavo”. Racconti lirici e profondi, da gustare parola per parola, in uno stile unico, coinvolgente, inconfondibile: una scrittura essenziale, pungente e pacata, penetrante e tenera allo stesso tempo. Diciotto storie alla ricerca del significato profondo della vita. Per scoprire, insieme all’autore, che la solitudine non è sufficiente all’uomo, e che, piuttosto, la relazione e l’intimità con l’altro riempiono di senso l’esistenza. L’uno che, finalmente, si trasforma, si trasfigura e si completa nel due.

    Is this helpful?

    Mariangela said on Jun 27, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    [...]

    Non mi permettevo confidenze però le guardavo la gonna, il bel colore blu mi dava pace agli occhi troppo fissati al bianco e nero dei ciclostilati sotto la luce al neon. Non era il blu delle tute operaie che uscivano all'aria aperta dalle offi ...(continue)

    [...]

    Non mi permettevo confidenze però le guardavo la gonna, il bel colore blu mi dava pace agli occhi troppo fissati al bianco e nero dei ciclostilati sotto la luce al neon. Non era il blu delle tute operaie che uscivano all'aria aperta dalle officine per uno sciopero improvviso. Quello l'ho avuto addosso e l'ho imparato dopo. La sua gonna era il blu che circonda la lampara nella pesca notturna al calamaro, al totano. Era il blu che avvolge la luce e l'accompagna mentre affonda in mare.

    [...]

    Is this helpful?

    SiMoNa said on May 4, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    È una raccolta di racconti sul riconoscersi in un incontro. In ogni storia De Luca va a cercare l’esatto momento in cui l’incontro è diventato patto, perfetta adesione, l’affidarsi l’un l’altro; Il momento in cui “due” vuole dire legati assieme, reci ...(continue)

    È una raccolta di racconti sul riconoscersi in un incontro. In ogni storia De Luca va a cercare l’esatto momento in cui l’incontro è diventato patto, perfetta adesione, l’affidarsi l’un l’altro; Il momento in cui “due” vuole dire legati assieme, reciprocamente indispensabili a quell’istante. È un libro sulla condivisione che, partendo dalla banale spartizione di un pezzo di formaggio, da una mano tesa piuttosto che da un affronto, ci trascina all’indietro fino a coglierne il significato più profondo e di sostanza. Tutti abbiamo le stesse occasioni, nella vita, per stare in “cordata” con l’altro, ma a leggere queste pagine si ha l’impressione di non averlo mai capito fino in fondo, oppure di non sentirsi “naif” ad averlo provato così profondamente. “Siamo due, il contrario di uno e della sua solitudine sufficiente.”

    Is this helpful?

    on my way to better thing said on Jan 2, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book