Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il corsaro e la rosa

Di

Editore: Sperling & Kupfer

3.7
(222)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri

Isbn-10: 8860614163 | Isbn-13: 9788860614162 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1ª ed.

Genere: Fiction & Literature , Romance

Ti piace Il corsaro e la rosa?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Il romanzo narra la saga dei Rangoni, una grande famiglia italiana che ruota attorno a Lena, una donna singolare e affascinante, capace di vivere la vita come una meravigliosa avventura. Di umili origini, mai apprezzata e mai amata nell'adolescenza, Lena è diventata, grazie al suo fascino, alla sua intelligenza e all'amore di due uomini eccezionali, la capostipite di una ricchissima e potente dinastia. Ma ora la fortuna sembra guardare altrove. Adesso che tra i Rangoni si verificano misteriosi incidenti e i magistrati indagano su presunti illeciti nelle attività di famiglia, è sempre lei, Lena, a salvare le sorti dei discendenti.
Ordina per
  • 4

    romanzo rosa che appassiona

    Ero scettica su questa autrice (tanto amata da mia mamma) ma ho dovuto ricredermi.
    Questo è sì un romanzo rosa, ma che sa appassionare, in cui i personaggi sono caratterizzati molto bene, non sembrano finti..e in cui le scene d'amore e sesso non sono gratuite, non si scende in particolari v ...continua

    Ero scettica su questa autrice (tanto amata da mia mamma) ma ho dovuto ricredermi.
    Questo è sì un romanzo rosa, ma che sa appassionare, in cui i personaggi sono caratterizzati molto bene, non sembrano finti..e in cui le scene d'amore e sesso non sono gratuite, non si scende in particolari voyeuristici solo per il gusto del torbido, ma si entra nell'emotività dei protagonisti e ogni scelta prende corpo e ha un senso preciso nell'incastro tratteggiato e ben delineato della trama.

    ha scritto il 

  • 3

    Non avevo mai letto nulla della Sveva, me lo ha passato mia mamma di 82 anni che la adora e per farla contenta l'ho letto. Devo dire che mi sono dovuta ricredere, scrive molto bene e la storia è molto avvincente, il personaggio femminile molto convincente. Da leggere quando si ha voglia di sognar ...continua

    Non avevo mai letto nulla della Sveva, me lo ha passato mia mamma di 82 anni che la adora e per farla contenta l'ho letto. Devo dire che mi sono dovuta ricredere, scrive molto bene e la storia è molto avvincente, il personaggio femminile molto convincente. Da leggere quando si ha voglia di sognare e di commuoversi.

    ha scritto il 

  • 5

    Un libro carico di emozioni... mi è piaciuto davvero molto, è scritto bene e mi ha fatto vivere moltissime emozioni, soprattutto quando si racconta della morte di Odette, così spensierata e spaventata solo dall'idea di invecchiare, e invece è morta giovane nei campi di concentramento. Poi i primi ...continua

    Un libro carico di emozioni... mi è piaciuto davvero molto, è scritto bene e mi ha fatto vivere moltissime emozioni, soprattutto quando si racconta della morte di Odette, così spensierata e spaventata solo dall'idea di invecchiare, e invece è morta giovane nei campi di concentramento. Poi i primi decenni del '900 raccontati da chi li ha vissuti non ha paragoni.

    ha scritto il 

  • 3

    La vita di Lena

    Lena è giovane, di una bellezza particolare e troppo intelligente per le sue amiche di campagna. Viene quindi considerata strana ed avviata al matrimonio con Antonio, nonostante sia innamorata di Spartaco, giovane intraprendente che fonderà un impero finanziario. Il romanzo parte bene, ...continua

    Lena è giovane, di una bellezza particolare e troppo intelligente per le sue amiche di campagna. Viene quindi considerata strana ed avviata al matrimonio con Antonio, nonostante sia innamorata di Spartaco, giovane intraprendente che fonderà un impero finanziario. Il romanzo parte bene, divertente e coinvolgente, per poi perdersi in inutili elucubrazioni finanziarie. Tutto sommato bello.

    ha scritto il 

  • 4

    Un'emozionante flashback nella campagna ravennate delle guerre mondiali in cui si sviluppa la vita di Lena, giovane donna combattuta tra un matrimonio infelice e un grande amore.
    Una bellissima storia da leggere e rileggere, capace di emozionare ad ogni pagina!

    ha scritto il 

  • 5

    Romanzo rosa

    Con lei (o meglio loro), ho scoperto che mi piacciono molto i romanzi rosa. Sono prevalentemente uno scrittore di gialli, ma adoro leggere storie d'amore... dove non muore nessuno. O perlomeno non per mano di un serial killer.
    Il corsaro e la Rosa è la storia d'amore che dura nei decenni... ...continua

    Con lei (o meglio loro), ho scoperto che mi piacciono molto i romanzi rosa. Sono prevalentemente uno scrittore di gialli, ma adoro leggere storie d'amore... dove non muore nessuno. O perlomeno non per mano di un serial killer.
    Il corsaro e la Rosa è la storia d'amore che dura nei decenni... Il corsaro, brutto esteriormente, ma magnificamente bello interiormente, aiuta la bellissima protagonista.

    ha scritto il 

  • 4

    Dalla prima all'ultima pagina emozioni dolci e crudeli, sentimenti, passione, amicizia, ma anche povertà, guerra, politica e perfino economia.. insomma una foto dettagliata dell'Italia dei nostri nonni, dell'industria e del capitalimo, della vita in un paesello di provincia.. tutto magistralmente ...continua

    Dalla prima all'ultima pagina emozioni dolci e crudeli, sentimenti, passione, amicizia, ma anche povertà, guerra, politica e perfino economia.. insomma una foto dettagliata dell'Italia dei nostri nonni, dell'industria e del capitalimo, della vita in un paesello di provincia.. tutto magistralmente raccolto in una sola meravigliosa storia il cui filo conduttore è la protagonista "Lena", a cui ci si affeziona subito, ed il mirabile regista è "la signora del BestSeller italiano": Sveva Casati Modignani.

    ha scritto il