Il cuore di Arlene

Di

Editore: Planeta De Agostini

3.6
(30)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 24 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: A000078900 | Data di pubblicazione: 

Genere: Fantascienza & Fantasy

Ti piace Il cuore di Arlene?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Arlene è una giovane mendicante che dedica la sua vita a costruire bambole nella solitudine dei sobborghi newyorkesi. Ma un giorno, scopre nel proprio petto una terribile malattia in fase terminale, che si propaga lentamente fino a ucciderla.

Eppure, proprio al momento di esalare l'ultimo respiro, il suo corpo precipita in un buco nero pieno di stelle e nebulose colorate. Di fronte a lei si apre un mondo idilliaco infinito dalle forme eteree e nel mezzo di tanta confusione, avendo perso ogni ricordo del proprio passato, si rende conto che il suo corpo è diventato come quello di una bambola e che, sotto una cicatrice rosa che le attraversa il suo seno sinistro , i suo cuore non batte più...

Questo libricino a mò di prologo con illustrazioni esclusive, ci dà un assaggio di quello che sarà il prossimo lavoro di Victoria Franes, "Il Cuore di Arlene ". Una metafora della speranza in chiave favolistica , dove la fantasia del mondo dei sogni si unisce alla cruda realtà dei nostri giorni...

Ordina per
  • 3

    E' solo un prologo...

    - Mi hanno rubato il cuore - ripetè Arlene.
    E rivolse il proprio sguardo verso quel mondo di sogni...

    Ovviamente Victoria Francés è una garanzia.
    Nonostante questo mi pare che i disegni non siano spet ...continua

    - Mi hanno rubato il cuore - ripetè Arlene.
    E rivolse il proprio sguardo verso quel mondo di sogni...

    Ovviamente Victoria Francés è una garanzia.
    Nonostante questo mi pare che i disegni non siano spettacolari, e la storia sia decisamente sottotono; probabilmente questo è dovuto al fatto che il libricino sia solo un prologo.

    ha scritto il 

  • 3

    "Mi hanno rubato il cuore" ripetè Arlene. E rivolse il proprio sguardo verso quel momdo di sogni...
    Quest'opera non è conclusa in sè, ma si tratta del prologo del prossimo lavoro di Victoria Frances. ...continua

    "Mi hanno rubato il cuore" ripetè Arlene. E rivolse il proprio sguardo verso quel momdo di sogni...
    Quest'opera non è conclusa in sè, ma si tratta del prologo del prossimo lavoro di Victoria Frances. Interessante la storia, bellissimi come sempre i disegni. Copertina e sovracoperta hanno due differenti illustrazioni.
    Unico neo l'edizione: ci sono alcuni errori ortografici che pur non pregiudicando la lettura risultano molto fastidiosi, in più la prima e la quarta di copertina non hanno le stesse dimensioni e sono leggermente sfasate.

    ha scritto il