Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il dandy della Reggenza

Di

Editore: Sperling&Kupfer

3.8
(240)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Danese , Tedesco , Croato , Slovacco , Russo

Isbn-10: A000067824 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Copertina rigida , Paperback , eBook

Genere: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Romance

Ti piace Il dandy della Reggenza?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
http://www.anobii.com/books/Il_dandy_della_reggenza/9788873390312/0191c13d688d17bf85/
Ordina per
  • 4

    Alla ricerca disperata di un romanzo che mi ricordasse gli amori di Orgoglio e Pregiudizio e che rispolverasse quel linguaggio meraviglioso dell’epoca della Reggenza, mi sono buttata a capofitto sul “Il dandy della Reggenza”.
    Un romanzo che unisce in sé storia, avventura, amore e quel fascino irr ...continua

    Alla ricerca disperata di un romanzo che mi ricordasse gli amori di Orgoglio e Pregiudizio e che rispolverasse quel linguaggio meraviglioso dell’epoca della Reggenza, mi sono buttata a capofitto sul “Il dandy della Reggenza”. Un romanzo che unisce in sé storia, avventura, amore e quel fascino irresistibile che l’epoca della Reggenza esercita su di me. La storia parla di due ragazzi, fratello e sorella, che alla morte del padre vengono affidati ad un tutore a loro sconosciuto ma fidato amico del padre. Il tutore, il Conte di Worth, risulta essere subito antipatico ai ragazzi che lo prendono in antipatia, soprattutto la ragazza, Judith. Il conte di Worth, uno dei dandy più famosi e rispettati di Londra, si prende, suo malgrado, cura dei ragazzi, a suo modo quantomeno. Judith e il conte, infatti, proprio non riescono ad andare d’accordo, non fanno che litigare. Judith passa le giornate ad escogitare un nuovo modo per sfuggire al regime autoritario del tutore ed il conte non fa che ammonirla e, in gran segreto, salvare il fratello di Judith da svariati tentati di omicidio. I due fratelli sono infatti in possesso di un ingente patrimonio e nel caso il fratello di Judith morisse, lei erediterebbe tutto e quindi anche il suo futuro ipotetico marito. Tra corse di cavalli, litigi, balli e duelli, riuscirà il conte a sopravvivere al periodo che lo vede tutore? E chi avrà, alla fine, la mano della bellissima e disubbidiente Judith? Io l’ho letto fino alla fine e posso assicurarvi che me lo sono proprio gustato. E’ stata una lettura piacevole, tranne la parte in cui viene descritto il Padiglione del Reggente, una lettura lunga e assolutamente tediosa! Saltatela direttamente, tanto verrà ripetuta anche più avanti nel libro! Il libro non manca di colpi di scena, anche se un po’ banali, e la storia d’amore che fa da sfondo è assolutamente fantastica! Il libro meriterebbe di essere letto solo per quella! Il linguaggio è paradisiaco, anche se in alcuni punti devo ammettere di essermi persa, ma questo lo attribuisco ad una erronea traduzione.

    ha scritto il 

  • 5

    Che dire del quinto conte di Worth... dannatamente, deliziosamente irritante!!

    Ho desiderato questo libro intensamente! L'ho cercato in lungo e in largo e finalmente è nelle mie mani! Era il primo romanzo che volevo leggere della Heyer, ma, essendo introvabile ripiegai su altri titoli di quest'autrice e posso definirla sicuramente una scelta felice!
    Ma veniamo a noi: Il da ...continua

    Ho desiderato questo libro intensamente! L'ho cercato in lungo e in largo e finalmente è nelle mie mani! Era il primo romanzo che volevo leggere della Heyer, ma, essendo introvabile ripiegai su altri titoli di quest'autrice e posso definirla sicuramente una scelta felice! Ma veniamo a noi: Il dandy della reggenza è un romanzo incantevole! Le ambientazioni, le descrizioni di luoghi, eventi, personaggi, reali e non, sono descritti in un modo così incredibilmente piacevole, fluido e sopratutto vivido! Lancio un appello: amanti del genere rosa e del genere storico leggete questo romanzo e non potrete non amare Worth e Clorinda, ops volevo dire Judith che sono davvero una coppia straordinaria!

    ha scritto il 

  • 5

    Di ispirazione austeniana il rapporto odio-amore che si sviluppa tra Judith e il suo tutore lord Worth. Ritmo avvincente, descrizioni minuziose, letto tutto d'un fiato, grande Georgette Heyer!

    ha scritto il 

  • 3

    Avevo le mie riserve, derivate da una precedente lettura di altre opere della Heyer, ma decidendo di provare nuovamente con la lettura di un altro romanzo.
    I motivi che mi hanno spinto a ciò sono, primi fra tutti, l'ambientazione nell'Inghilterra della Reggenza e l'opinione diffusa che acclama la ...continua

    Avevo le mie riserve, derivate da una precedente lettura di altre opere della Heyer, ma decidendo di provare nuovamente con la lettura di un altro romanzo. I motivi che mi hanno spinto a ciò sono, primi fra tutti, l'ambientazione nell'Inghilterra della Reggenza e l'opinione diffusa che acclama la Heyer se non come la nuova Austen, decisamente come una scrittrice che si avvicina al suo stile. Sono sempre molto scettica riguardo alle autrici che vengono paragonate alla Austen; chiunque ne conosca lo stile può certamente affermare che sia molto raro imitarlo, ma comunque non posso non apprezzare i vari riferimenti, impliciti o espliciti che siano, alla scrittrice in questione. Devo comunque riconoscere alla Heyer di essere impeccabile nella ricostruzione storica, davvero molto accurata; nonostante ciò penso che il suo stile e l'impostazione data al romanzo sia più adatta per un giallo, altro genere nel quale si è cimentata, piuttosto che per un romanzo storico. Ammettendo dunque che la mia delusione nei riguardi di questo libro non sia dovuta a delle reali mancanze di colei che l'ha scritto ma alle mie sproporzionate aspettative sul romanzo stesso, non posso che promuovere Il dandy della Reggenza con la sufficienza e aspettare un'eventuale lettura di altre opere della Heyer.

    http://therestlessreadersroom.blogspot.it/2013/12/recensione-il-dandy-della-reggenza-di.html

    ha scritto il 

  • 2

    Storicamente accurato e ricco di note interessanti ma troppo, troppo simile a un qualsiasi harmony ad ambientazione storica...gli manca solo la copertina tipica del genere! xD Mi aveva ingannata la bella prefazione di Anna Luisa Zazo che lo accostava al mio amato Northanger Abbey...sacrilegio!! x ...continua

    Storicamente accurato e ricco di note interessanti ma troppo, troppo simile a un qualsiasi harmony ad ambientazione storica...gli manca solo la copertina tipica del genere! xD Mi aveva ingannata la bella prefazione di Anna Luisa Zazo che lo accostava al mio amato Northanger Abbey...sacrilegio!! xD

    ha scritto il 

  • 3

    winter20092010, regency-romp1811–1820, fraudio, chick-lit, published-1935, poison, radio-4x, re-read, play-dramatisation
    Read from February 14, 2010 to July 16, 2011, read count: 2


    ** spoiler alert ** Re-read #1 deatils:


    16/07/2011 R4x - Judith Taverner defies brawling Regency Lond ...continua

    winter20092010, regency-romp1811–1820, fraudio, chick-lit, published-1935, poison, radio-4x, re-read, play-dramatisation Read from February 14, 2010 to July 16, 2011, read count: 2

    ** spoiler alert ** Re-read #1 deatils:

    16/07/2011 R4x - Judith Taverner defies brawling Regency London to make her claim on High Society.

    ------------------

    Plot - Judith Taverner defies brawling Regency London to make her claim on High Society. Stars Elizabeth Proud and Simon Shepherd.

    Okay it's Georgette Heyer so it gets a 3* minimum regardless, nevertheless it is rather a trite concoction that leans a little too close to the pantomime genre to merit any higher. That said, this was just right for a Valantine's Sunday.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Come ci dice chiaramente il titolo, la storia è ambientata nel periodo della Reggenza - più precisamente tra il 1811 e il 1812 - con tutto il suo contorno di balli, calessini, vacanze a Brighton e pettegolezzi.
    L'autrice ci mostra aspetti di solito meno raccontati dell'epoca, come i combattimenti ...continua

    Come ci dice chiaramente il titolo, la storia è ambientata nel periodo della Reggenza - più precisamente tra il 1811 e il 1812 - con tutto il suo contorno di balli, calessini, vacanze a Brighton e pettegolezzi. L'autrice ci mostra aspetti di solito meno raccontati dell'epoca, come i combattimenti di galli, e fa interagire i suoi personaggi di fantasia con personaggi realmente esistiti, primi fra tutti il Beau Brummel e il principe Reggente. La dinamica dei rapporti tra i protagonisti, Judith Peregrine e il conte di Worth, mi ha ricordato molto quella tra Elizabeth e Darcy in Orgoglio e Pregiudizio. Anche in questo romanzo, infatti, ci sono schermaglie verbali tra i due, palesemente attratti l'uno dall'altra. L'autrice, però, ripete più volte la stessa scena, nella quale i due si dicono quanto si disprezzino, quasi senza alcuna variazione, e la cosa alla lunga diventa noiosa. Inoltre non mi è piaciuto il largo uso che la Heyer fa del mystery: dopo duelli provocati allo scopo di uccidere, tentati avvelenamenti e agguati non riusciti, il rapimento della fanciulla alla fine della storia mi è sembrato davvero troppo. L'inizio del romanzo è invece piuttosto gradevole, e le descrizioni spesso dettagliate di usi e costumi dell'epoca sono davvero molto interessanti.

    http://iltesorodicarta.blogspot.it/

    ha scritto il