Il deserto dei Tartari

Voto medio di 10383
| 1.217 contributi totali di cui 1.091 recensioni , 121 citazioni , 0 immagini , 5 note , 0 video
Giovanni Drogo, un sottotenente, viene mandato in una lontana fortezza. A nord della fortezza c'è il deserto da cui si attende un'invasione dei tartari. Ma l'invasione, sempre annunciata, non avviene e l'addestramento, i turni di guardia, l'organizza ...Continua
Rafiki89
Ha scritto il 12/11/18
Il paradossale è la categoria che rappresenta al meglio l'arte creativa di Dino Buzzati. In questo romanzo l'irriverenza dell'autore prende di mira il sottotenente Giovanni Drogo. Inviato alla Fortezza Bastiani, ultimo avamposto contro l'avanzata dei...Continua
Holmes
Ha scritto il 07/11/18
Vite prive di senso concentrate in un non luogo che ha tutte le parvenze di un limbo preparatorio alla morte. Quante ce ne sono, di esistenze simili, che attendono la morte per poi aprirsi in un leggero sorriso quando finalmente la incontrano? ...Continua
come un cane...
Ha scritto il 25/09/18
Scelte
Cosa vuoi scrivere una recensione su Il deserto dei tartari?, mi dico. Cosa vuoi dire di più? Niente posso dire che non sia già stato detto del capolavoro di Buzzati, se non quello che ha dato a me la sua lettura. E quello che ha dato a me è riassumi...Continua
___
Ha scritto il 07/09/18
In questa storia le persone orgogliose muoiono stupidamente e quelle ambiziose godono della vita. «Egli si consolava alla vista degli ufficiali che vivevano come lui nel medesimo esilio, senza pensare che essi potevano essere i deboli o i vinti, l'ul...Continua
Maria
Ha scritto il 30/08/18
Quella di Buzzati non è letteratura con la L maiuscola; non è scrittura originale, complessa, anzi! Il suo "pregio", però, è quello di rendere con un linguaggio piano e semplice il groviglio complesso che è l' uomo con il suo bagaglio di ossessioni,...Continua

Giuseppe Marchioro
Ha scritto il Dec 23, 2017, 09:49
Il fatto è che, verso la fine della vita, Filimore vedeva improvvisamente arrivare la fortuna con la corazza d'argento e la spada tinta di sangue; lui (che non ci pensava ormai quasi più) la vedeva stranamente approssimarsi con volto amico. E Filim...Continua
Giuseppe Marchioro
Ha scritto il Dec 23, 2017, 09:48
Era l'ora delle speranze e lui meditava le eroiche storie che probabilmente non si sarebbero verificate mai, ma che pure servivano a incoraggiare la vita. [...] Una battaglia, e dopo forse sarebbe stato contento per tutta la vita.
Irene
Ha scritto il Aug 24, 2017, 21:07
Proprio in quel tempo Drogo si accorse come gli uomini, per quanto possano volersi bene, rimangono sempre lontani; che se uno soffre il dolore è completamente suo, nessun altro può prenderne su di sé una minima parte; che se uno soffre, gli altri per...Continua
Pag. 198
Samantha
Ha scritto il Jan 21, 2017, 14:08
"Sempre così, i nuovi arrivati dapprincipio vincono sempre. A tutti capita lo stesso, ci si illude di essere veramente bravi, invece è solo questione della novità, anche se gli altri finiscono per imparare il nostro sistema e un bel giorno non si rie...Continua
Pag. 71
Antonietta
Ha scritto il Nov 13, 2016, 21:17
A poco a poco la fiducia si affievoliva. Difficile è credere in una cosa quando si è soli, non se ne può parlare con alcuno. Proprio in quel tempo Drogo si accorse come gli uomini, per quanto possano volersi bene, rimangano sempre lontani; che se uno...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Virgi
Ha scritto il Feb 17, 2018, 12:15
All'inizio del libro Giovanni Drogo è un giovane di belle speranze che è sicuro di avere un futuro brillante davanti a sè, decide di fermarsi alla fortezza, luogo fuori dal mondo e privo di attrattive o possibilità di carriera. Per una vaga speranza...Continua
giupegiupe
Ha scritto il Sep 18, 2017, 14:47
Lento ma scorrevole, pieno di speranze e dissilusioni ma soprattutto è una riflessione su se stessi
Biblioteca...
Ha scritto il Dec 29, 2015, 10:29
Collocazione: NR 705 (2 copie)
Maria Farina
Ha scritto il Nov 09, 2015, 22:07
Un giorno dopo l'altro la vita se ne va e la speranza, ormai è un'abitudine. (L. Tenco)
PattyB
Ha scritto il Jul 07, 2015, 09:12
Proprio in quel tempo Drogo si accorse come gli uomini, per quanto possano volersi bene, rimangono sempre lontani: che se uno soffre il dolore è completamente suo... che se uno soffre, gli altri per questo non sentono male, anche se l'amore è grande,...Continua
Pag. 98

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi