Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Il deserto dei tartari

By Dino Buzzati

(423)

| Others

Like Il deserto dei tartari ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

"la magia costituisce il lievito delle pagine migliori di Buzzati e restituisce il suono più vero della scoperta." Così scrive Alberico Sala presentando il romanzo Il deserto dei tartari, il più famoso romanzo di Buzzati. Il tema della vita come rinu Continue

"la magia costituisce il lievito delle pagine migliori di Buzzati e restituisce il suono più vero della scoperta." Così scrive Alberico Sala presentando il romanzo Il deserto dei tartari, il più famoso romanzo di Buzzati. Il tema della vita come rinunzia è tipica dell'arte dello scrittore veneto-milanese che, senza mai perdere di vista l'elemento reale, in questo suo romanzo ricrea il clima rarefatto dell'allegoria. Giovanni Drogo, tenente di prima nomina destinato a Forte Bastiani, si avvia alla meta con l'indefinibile presentimento che qualcosa nella sua vita stia portando a una totale sulitudine. La fortezza, enorme,gialla, situata ai limiti del deserto, una volta regno dei mitici nemici, i Tartari, lo accoglie con la sua maestosa imponenza. Il tenete Drogo viene contaminato da quel clima eroico di avidità di gloria, che sembra pietrificare, in un'attesa perenne, ufficiali e soldati. Tutti aspettano i nemici, che verranno dal Nord. Col passare degli anni il tenente Drogo "sente il battito del tempo scandire avidamente la vita2, finchè la speranza verrà stroncata dall'estrema rinunzia: la morte che la dignità del soldato trasfigura in solitaria vittoria.

991 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    L'attesa è la grande protagonista. Nonostante non accada nulla o quasi, non ho percepito una lentezza narrativa che era invece la paura più grande che mi aveva trattenuto dall'affrontare prima il romanzo. Devo dire che questa lettura mi ha lasciato u ...(continue)

    L'attesa è la grande protagonista. Nonostante non accada nulla o quasi, non ho percepito una lentezza narrativa che era invece la paura più grande che mi aveva trattenuto dall'affrontare prima il romanzo. Devo dire che questa lettura mi ha lasciato uno strascico di angoscia, il timore di non riuscire a vivere appieno gli anni, ma di lasciarci vivere senza partecipazione. Un libro che induce ad una grande riflessione!

    Is this helpful?

    Limpietta said on Jul 23, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Scegliere ed agire

    Vivere nell'attesa di qualcuno o qualcosa e annullarsi per lo stesso. Questo libro lascia spazio a riflessioni: è necessario scegliere ed agire per non lasciar scorrere il tempo che é per natura fuggente

    Is this helpful?

    Sora_Lalla said on Jul 17, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Tutto quanto fugge via.

    Non si combatte per tornare coronati di fiori, in un mattino di sole, fra i sorrisi di giovani donne. Non c'è nessuno che guardi, nessuno che gli dirà bravo.

    Is this helpful?

    SheDisappears said on Jul 1, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Disteso sul lettuccio, fuori dell'alone del lume a petrolio, mentre fantasticava sulla propria vita, Giovanni Drogo invece fu preso improvvisamente dal sonno. E intanto, proprio quella notte - oh, se l'avesse saputo, forse non avrebbe avuto voglia di ...(continue)

    Disteso sul lettuccio, fuori dell'alone del lume a petrolio, mentre fantasticava sulla propria vita, Giovanni Drogo invece fu preso improvvisamente dal sonno. E intanto, proprio quella notte - oh, se l'avesse saputo, forse non avrebbe avuto voglia di dormire - proprio quella notte cominciava per lui l'irreparabile fuga del tempo (p. 40).

    Is this helpful?

    pink_rose_72 said on Jun 18, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    drogo


    Drogo attende quello che non verrá, sapendo bene che non verrá. (Poi, per poco, quel che verrá quando lui non ci sará. Anzi, non appena lui non ci sará piú.)
    Quello che attende sono i Nemici. Trascorre ogni giorno della sua esistenza in attesa dei N ...(continue)


    Drogo attende quello che non verrá, sapendo bene che non verrá. (Poi, per poco, quel che verrá quando lui non ci sará. Anzi, non appena lui non ci sará piú.)
    Quello che attende sono i Nemici. Trascorre ogni giorno della sua esistenza in attesa dei Nemici per poter fare la guerra. I Nemici arrivano proprio quando si ammala, e uno dei pochi che considerava amico, comportandosi odiosamente, lo obbliga ad allontanarsi dalla Fortezza, vanificando l'attesa di una vita, l'attesa dei Nemici, rendendo inutile la sua vita.
    Tuttavia, sul letto di morte (ma da solo, al buio) il protagonista sorride.

    Is this helpful?

    Anitrjamb said on Jun 16, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    ...Gira l'anno dei calendari ed escono dal mondo i giorni come foglie...(P.Neruda)

    "Così una pagina lentamente si volta,si distende dalla parte opposta,aggiungendosi alle altre appena finite,per ora è solamente uno strato sottile,quelle che rimangono da leggere sono in confronto un mucchio inesauribile.Ma è pur sempre un'altra pagi ...(continue)

    "Così una pagina lentamente si volta,si distende dalla parte opposta,aggiungendosi alle altre appena finite,per ora è solamente uno strato sottile,quelle che rimangono da leggere sono in confronto un mucchio inesauribile.Ma è pur sempre un'altra pagina consumata,signor tenente,una porzione di vita."

    Is this helpful?

    michela said on May 26, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Collection with this book