Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il diario segreto di Lucrezia Borgia

Di

Editore: Newton & Compton

3.4
(138)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 368 | Formato: Altri

Isbn-10: 8854104736 | Isbn-13: 9788854104730 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: C. Carbonara

Disponibile anche come: Tascabile economico , Paperback

Genere: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , History

Ti piace Il diario segreto di Lucrezia Borgia?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Nel 1519 Lucrezia si guarda indietro e fa un bilancio dei suoi 39 anni divita. Due i fili narrativi. Da una parte la storia personale, i drammi e legioie di una giovane donna data tre volte in sposa secondo il variare deldisegno politico di un padre d'eccezione, papa Alessandro VI: nel 1492 aGiovanni Sforza di Pesaro, nel 1498 ad Alfonso d'Aragona, nel 1502 ad Alfonsod'Este. Dall'altra parte, gli eventi politici: l'avvicendarsi dei papi, laguerra contro i Francesi di Carlo VIII; l'ascesa al trono di Luigi XII;l'affermazione e poi la caduta del Valentino... Bouflet, storico, immagina ildiario scritto da Lucrezia Borgia poco prima di morire.
Ordina per
  • 3

    Diciamo che le stelle potrebbero essere 3 1/2

    Non lo so, questo libro mi è piaciuto, ma mi aspettavo altro. E' vero che i personaggi storici, quando vengono descritti, ci sono presentati soprattutto dal punto di vista dell'autore, ma in questo romanzo, Lucrezia Borgia, viene raccontata come una povera anima pia. Sinceramente mi aspettavo alt ...continua

    Non lo so, questo libro mi è piaciuto, ma mi aspettavo altro. E' vero che i personaggi storici, quando vengono descritti, ci sono presentati soprattutto dal punto di vista dell'autore, ma in questo romanzo, Lucrezia Borgia, viene raccontata come una povera anima pia. Sinceramente mi aspettavo altro, non che per forza dovesse descrivere chissà quali atrocità, ma se non altro rispecchiare, almeno parzialmente l'immagine che la storia ci ha tramandato di questa donna.

    ha scritto il 

  • 2

    "le confessioni di una delle donne più crudeli della storia"

    Il titolo promette bene, peccato che nel romanzo la descrivano come una specie di Santa Maria Goretti che vede del buono in tutti e che non fa niente se non farsi scivolare le cose addosso, aspettare e pregare. Il massimo delle decisioni che prende è scegliere di che colore si dovrà vestire il su ...continua

    Il titolo promette bene, peccato che nel romanzo la descrivano come una specie di Santa Maria Goretti che vede del buono in tutti e che non fa niente se non farsi scivolare le cose addosso, aspettare e pregare. Il massimo delle decisioni che prende è scegliere di che colore si dovrà vestire il suo seguito, che salsa aggiungere alle cosce di pollo che serviranno a cena e in quale convento rinchiudersi per piangersi un po' addosso!

    ha scritto il 

  • 3

    Nel 1519 Lucrezia si guarda indietro e fa un bilancio dei suoi 39 anni di vita. Due i fili narrativi.
    Da una parte la storia personale, i drammi e le gioie di una giovane donna data tre volte in sposa secondo il variare del disegno politico di un padre d'eccezione, papa Alessandro VI: nel 1 ...continua

    Nel 1519 Lucrezia si guarda indietro e fa un bilancio dei suoi 39 anni di vita. Due i fili narrativi.
    Da una parte la storia personale, i drammi e le gioie di una giovane donna data tre volte in sposa secondo il variare del disegno politico di un padre d'eccezione, papa Alessandro VI: nel 1492 a Giovanni Sforza di Pesaro, nel 1498 ad Alfonso d'Aragona, nel 1502 ad Alfonso d'Este.
    Dall'altra parte, gli eventi politici: l'avvicendarsi dei papi, la guerra contro i Francesi di Carlo VIII; l'ascesa al trono di Luigi XII; l'affermazione e poi la caduta del Valentino...
    Bouflet, storico, immagina il diario scritto da Lucrezia Borgia poco prima di morire. Il risultato è uno spaccato dell'Italia di quel periodo, tormentata da guerre, morti e imbrogli.
    Una lettura storica, ma anche un romanzo d'amore e violenza, noioso in alcuni punti ed interessante in altri.

    ha scritto il 

  • 2

    Mah, mi piacciono le storie romanzate ma questa mi lascia assai perplessa. Al di là della verità o meno dell'interpretazione storica del personaggio, è un po' troppo noioso, soprattutto le descrizioni di balli, feste e cene. Non lo consiglierei.

    ha scritto il 

  • 4

    L'autore ci introduce nella vita di L. Borgia  e negli accadimenti del suo tempo sotto forma di un diario la protagonista avrebbe scritto sentendo vicina la morte. Sarebbe stato destinato ai suoi figli in modo che avessero una versione pulita della vita della madre.
    Diario ricco di dettagli ...continua

    L'autore ci introduce nella vita di L. Borgia  e negli accadimenti del suo tempo sotto forma di un diario la protagonista avrebbe scritto sentendo vicina la morte. Sarebbe stato destinato ai suoi figli in modo che avessero una versione pulita della vita della madre.
    Diario ricco di dettagli sulla vita di Lucrezia , della sua famiglia e di tutte le persone a lei vicine odiate o amate che fossero.
    Fatti storici, vengono descritti in modo esauriente, sia quelli che riguardavano la famiglia Borgia, sia gli intrighi di politica internazionale. 
    Il libro vuole restituire un po' di dignità al nome di questa molto discussa protagonista del Rinascimento.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    0

    http://www.amazon.it/segreto-Lucrezia-eNewton-Narrativa-ebook/dp/B0062ZNJBO/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1363514691&sr=8-1

    Una Lucrezia Borgia, malata e ormai vicina alla morte, ma ancora lucida, scrive il proprio diario e racconta in questo modo a se stessa e ai lettori una vita fatta di amori, intrighi e compromessi che spesso i suoi familiari l'hanno costretta ad accettare... ne esce il ritratto di una donna deter ...continua

    Una Lucrezia Borgia, malata e ormai vicina alla morte, ma ancora lucida, scrive il proprio diario e racconta in questo modo a se stessa e ai lettori una vita fatta di amori, intrighi e compromessi che spesso i suoi familiari l'hanno costretta ad accettare... ne esce il ritratto di una donna determinata e ambiziosa, ma anche colta e attenta osservatrice della realtà del proprio tempo... insomma niente a che vedere con lo stereotipo di una Lucrezia cinica e spregiudicata... il diario è indubbiamente un'invenzione dell'autrice, però, si sente che dietro c'è un lavoro di documentazione storica...

    ha scritto il 

  • 5

    Stupendo!

    Io vado pazzo per la storia romanzata e a me questo romanzo è piaciuto molto.C'è chi dice che siano tutte cose trite e ritrite,ma Lucrezia Borgia è famosa per QUELLE cose!Ne vale la pena!

    ha scritto il 

  • 0

    Allora,per carità è fluida e piacevole come lettura,ma essendo appassionata al personaggio di Lucrezia e avendo letto svariate sue biografie penso che questa sia la più insulsa!
    Si tiene a specificare nel retro della copertina che lo scrittore ha mescolato realtà a finzione,ma io ritengo ch ...continua

    Allora,per carità è fluida e piacevole come lettura,ma essendo appassionata al personaggio di Lucrezia e avendo letto svariate sue biografie penso che questa sia la più insulsa!
    Si tiene a specificare nel retro della copertina che lo scrittore ha mescolato realtà a finzione,ma io ritengo che sia sia più concentrato su quest'ultima che sulla prima!
    Certo ognuno di noi provando ad immedesimarsi nella persona trattata l'arriva a leggere come preferisce..chi cattiva,chi buona ect. Ma bisogna comunque rimanere fedeli a determinati fatti,cosa che il suddetto scrittore non ha fatto!
    Non mi sentirei mai di consigliarla come biografia attendibile su Lucrezia!
    Voto d'incoraggiamento?..un generosissimo 3.

    ha scritto il 

  • 1

    Noioso e troppo descrittivo di minuziosi particolari che ai fini della storia servono a ben poco. Non è nè un libro di storia nè un romanzo ma un insieme di informazioni ricolme di aggettivi e orpelli

    ha scritto il 

Ordina per