Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Il diavolo nella cattedrale

By Frank Schätzing

(1118)

| Hardcover | 9788842914631

Like Il diavolo nella cattedrale ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Colonia, 1260. Gerhard Morart sa bene che non potrà mai completare la costruzione della "sua" cattedrale prima di morire. Quello che non sa, purtroppo, è che la morte non tarderà ad arrivare: qualcuno infatti gli tende un agguato su un'impalcatura de Continue

Colonia, 1260. Gerhard Morart sa bene che non potrà mai completare la costruzione della "sua" cattedrale prima di morire. Quello che non sa, purtroppo, è che la morte non tarderà ad arrivare: qualcuno infatti gli tende un agguato su un'impalcatura dell'edificio e lo fa precipitare a terra. Un delitto a sangue freddo, che tuttavia ha avuto un singolare testimone: Jacop, un ladruncolo che si trovava su un melo lì accanto, intento a rubare i frutti succosi per placare la sua eterna fame. Anziché darsela a gambe, Jacop si avvicina a Gerhard, ormai morente, che gli sussurra qualcosa all'orecchio. Così facendo, però, il ladruncolo rivela la propria presenza all'assassino, il quale si lancia in una caccia spietata per ridurlo al silenzio.

326 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Il diavolo nella cattedrale è scritto piuttosto bene, si legge col fiato sospeso in un crescendo di colpi di scena, con una caratterizzazione dei personaggi molto precisa e coinvolgente. Ho apprezzato molto le descrizioni architettoniche della città ...(continue)

    Il diavolo nella cattedrale è scritto piuttosto bene, si legge col fiato sospeso in un crescendo di colpi di scena, con una caratterizzazione dei personaggi molto precisa e coinvolgente. Ho apprezzato molto le descrizioni architettoniche della città di Colonia del 1200 e del suo nuovo e imponente duomo.
    Consiglio questo giallo storico, è avvincente.

    Is this helpful?

    Claudia said on Sep 15, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Ho letto con estremo gusto questa storia ambientata a Colonia nel XIII secolo, periodo in cui sorgevano le grandi cattedrali che svettavano verso il cielo, mentre la cristianità era divisa, lacerata tra lotte di potere, nascita di gruppi eretici, dis ...(continue)

    Ho letto con estremo gusto questa storia ambientata a Colonia nel XIII secolo, periodo in cui sorgevano le grandi cattedrali che svettavano verso il cielo, mentre la cristianità era divisa, lacerata tra lotte di potere, nascita di gruppi eretici, dispute teologiche e nuovi commerci. Il protagonista è un ladruncolo, Jacop, che assiste all'omicidio del capo costruttore della nuova cattedrale della città, mastro Gerhard, mentre tenta di rubare delle mele. Egli vede l'uomo precipitare dalle impalcature, lo raggiunge e raccoglie le sue ultime parole... Tutto questo però è più grande di lui, Jacop non sa cosa si nasconda dietro la morte dell'uomo, capisce di essere in pericolo perché vede un'ombra gigantesca che gli si avvicina dopo l'omicidio e da lì inizia la sua fuga che coinvolgerà un certo numero di persone, alcune delle quali saranno eliminate per non far trapelare la verità sugli accadimenti.
    Schatzing è stato in gamba a ricostruire il periodo e i personaggi che risultano estremamente credibili: si capisce che c'è stata un'attenta ricerca prima della scrittura, a vantaggio di una trama ben organizzata e coinvolgente. Consigliato agli amanti del romanzo storico per alcuni approfondimenti storico-filosofici.

    Is this helpful?

    Arwen said on Aug 14, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    tutto scontato anche nel prezzo. però, però, però...

    schätzing intriga sempre.

    per carità, senza impegno.

    Is this helpful?

    jonnybegood said on Aug 9, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    6/10

    Mi aspettavo decisamente di meglio. Questo libro è un mix tra un thriller e uno storico, non riuscendo ad arrivare al livello di nessuno dei due. La parte "storica" sinceramente mi ha parecchio annoiata, mentre solitamente mi piace, perchè veramente ...(continue)

    Mi aspettavo decisamente di meglio. Questo libro è un mix tra un thriller e uno storico, non riuscendo ad arrivare al livello di nessuno dei due. La parte "storica" sinceramente mi ha parecchio annoiata, mentre solitamente mi piace, perchè veramente troppo prolissa e concentrata. Non se ne parla per pagine e pagine e poi eccoti 3 pagine intere di predica su ciò che è successo in passato. La parte del thriller forse meno deludente, ma comunque non riuscita. Sì, si ha voglia di vedere cosa succede dopo, ma non ci sono colpi di scena (a meno che uno non abbia mai letto un thriller in vita sua e quindi non ne abbia proprio idea)e la storia è veramente troppo lineare e scontata.
    La scrittura è sufficiente, ma in molti frangenti l'ho trovata un po' acerba, tanto che se non l'avessi saputo avrei pensato che questo fosse il primo libro dell'autore.
    Complessivamente potevo dargli anche un 6.5 ma dato che per leggerlo ci si impiega abbastanza, non se lo meritava.
    Non lo consiglio, c'è decisamente di meglio.

    Is this helpful?

    Sameterry said on Jun 30, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    IL QUINTO GIORNO dello stesso autore è sicuramente meglio. comunque molto bello anche questo, facilmente leggibile, anche se talvolta da sfoggio di "erudizione"...! MERITA

    Is this helpful?

    Franz Scutto said on Feb 27, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    che palle di storia. E' inutile girarci intorno. Il quinto giorno mi aveva appassionato ma questa sembra il resoconto di un triste storico che crede di avere fra le mani una grande storia da raccontare in quella che ipotizzo sia la sua città predilet ...(continue)

    che palle di storia. E' inutile girarci intorno. Il quinto giorno mi aveva appassionato ma questa sembra il resoconto di un triste storico che crede di avere fra le mani una grande storia da raccontare in quella che ipotizzo sia la sua città prediletta. Non ne potevo più... le ultime pagine leggevo una riga si e una no pur di giungere al termine, illuso che comunque qualcosa potesse accadere, qualcosa di imprevisto, qualcosa che non fosse il sollievo della fine della storia.

    Is this helpful?

    Demian said on Jan 5, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Collection with this book