Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il dilemma nucleare

Di ,

Editore: CDE - Club degli Editori

3.8
(37)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 190 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: A000020992 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri

Genere: Science & Nature

Ti piace Il dilemma nucleare?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Non esistono energie facili, tutte impongono un prezzo. Il problema è di scegliere e controllare le tecnologie, non di rinunciare all'energia ma di consumarla meglio preparando l'alternativa per il futuro...
L'uomo ha conseguito i suoi maggiori successi scientifici e tecnologici studiando e imitando i fenomeni naturali. Perchè non ispirarsi al processo energetico dell'Universo creando un Sole in laboratorio? Con la fusione nucleare controllata, un giorno potremo disporre di energia sicura, pulita, inesauribile. Sarà questa probabilmente la risposta al dilemma energetico per il genere umano.
Ordina per
  • 5

    Anche se risale a più 20 anni fa, le considerazioni di Rubia sembrano riflessioni conclusive di un documentario sull'energia, ambientato ai giorni nostri. Dopo aver passato in rassegna le diverse fonti di energia, con i propri pro e i propri contro, analizza quello che dovrebbe essere il futuro ( ...continua

    Anche se risale a più 20 anni fa, le considerazioni di Rubia sembrano riflessioni conclusive di un documentario sull'energia, ambientato ai giorni nostri. Dopo aver passato in rassegna le diverse fonti di energia, con i propri pro e i propri contro, analizza quello che dovrebbe essere il futuro (speriamo non lontano!) dell'energia: le celle a combustibile e la fusione. Davvero piacevolissimo e scorrevole.

    ha scritto il 

  • 4

    Lo lessi appena uscito. Chiarissima esposizione dei costi-benefici energetici delle cose prodotte dall'uomo. Bisognerebbe partire da qui per costruire un nuovo modello di sviluppo.

    ha scritto il