Il dio di Gotham

Voto medio di 87
| 48 contributi totali di cui 14 recensioni , 33 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
Hana Hanabi
Ha scritto il 18/02/18
Tim Wilde non si lamenta della sua vita: sebbene orfano e con un rapporto non proprio idilliaco con l'unico parente che gli resta (suo fratello Val), è comunque giovane, ha un aspetto piacevole, un lavoro che gli piace, e, soprattutto, è finalmente r...Continua
pop_paola
Ha scritto il 01/12/17
Inutilmente lungo

Deludente, unica nota positiva le descrizioni di New York prima che diventasse NY

Maria...
Ha scritto il 02/06/17
Non ho parole
Due numi ispiratori: Scorzese di Gangster N.Y e Faber di Petalo ecc … e un pizzico di efferatezza alla Poe, sfacciatamente citato. Bene, mi compiaccio che la signora ( ex attrice, dalla pandetta del costosissimo tomo: 20euro) abbia buone frequentaz...Continua
Angela
Ha scritto il 06/01/17
Un bel thriller che è anche un ottimo romanzo storico. Scritto benissimo, con una ricerca storica veramente notevole è ambientato a New York nel 1845, anno della nascita della polizia nella città. E' molto interessante leggere delle condizioni di vit...Continua
Adriana2070
Ha scritto il 28/10/15
DELUDENTE
Finito di leggere con molta difficoltà. Mi ha colpito la trama, che comunque intriga, ma mi ha deluso profondamente. Scrittura lenta, non coinvolgente, a tratti noiosa e molto prolissa soprattutto nelle descrizioni storiche. Personalmente, non lo con...Continua

CLAUDIA
Ha scritto il Mar 13, 2014, 09:15
Timothy Wilde, stella di rame! Se ti vedesse la morte, passerebbe oltre pensando di aver già fatto il suo lavoro.
Pag. 457
CLAUDIA
Ha scritto il Mar 13, 2014, 09:14
Il mio sogno di avere un traghetto sulle acque dell'Hudson, mi resi conto, era sempre stato il sogno di trovarmi da qualche altra parte. Avere un piccolo tratto di terra a Staten Island o a Brooklyn, fare quel tipo di lavoro che permette di stare all...Continua
Pag. 449
CLAUDIA
Ha scritto il Mar 13, 2014, 09:07
Probabilmente non aveva mai imparato a sputare negli occhi di un uomo. Può essere solo questa la ragione per cui non lo fece.
Pag. 446
CLAUDIA
Ha scritto il Mar 13, 2014, 09:06
Nella maggior parte delle persone lo sbigottimento somiglia alla paura. In Silkie Marsh somiglia al piacere. La bocca si spalancò e la testa si piegò all'indietro mentre le pallide ciglia fremevano. Mi domandai se si fosse allenata a farlo. Non era u...Continua
Pag. 440
CLAUDIA
Ha scritto il Mar 12, 2014, 12:10
Le persone che sventrano marmocchi spinte da un odio folle e da amari ricordi meritano ben di peggio che un cappio intorno al collo. Meritano di starsene chiuse in prigione. In compagnia di quei ratti a cui paragonano tanto volentieri gli altri. Seco...Continua
Pag. 436

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Luigi Antonucci
Ha scritto il Jun 16, 2018, 13:27
In alcuni momenti appassionante tanto da divorarne le pagine. In altri i più, noioso e poco scorrevole! In linea di massima accettabile!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi