Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il disordine dei mercati

Una visione frattale di rischio, rovina e redditività

Di ,

Editore: Einaudi

4.1
(42)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 296 | Formato: Altri

Isbn-10: 8806169610 | Isbn-13: 9788806169619 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: S. Frediani

Genere: Business & Economics , Science Fiction & Fantasy , Social Science

Ti piace Il disordine dei mercati?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
La geometria frattale ha modificato radicalmente il modo in cui la scienzatenta di penetrare i misteri della natura e ha influenzato numerosi campi distudio e di applicazione moderni. Benoît Mandelbrot, artefice di questaprofonda rivoluzione, applica oggi i suoi metodi anche al mondo della finanza;negli ultimi quarant'anni, infatti, ha analizzato attentamente ogni aspettodel campo, giungendo alla conclusione che le teorie ancora in uso ai giorninostri poggiano su basi sbagliate: il mercato è molto più rischioso di quantosi pensi comunemente. In questo libro, l'autore scherza con i mostri sacridell'economia classica, smontando i vecchi modelli a causa dei quali numerosiinvestitori hanno perso ingenti quantità di denaro.
Ordina per
  • 4

    introduce un'uniteressante teoria che potrebbe portare ad un'iterpretazione migliore dei mercati. tutto sommato è scritto in modo semplice, anche per chi non è molto ferrato in matematica.
    titolo di divulgazione scientifica che non ha nessuna pretesa di spiegare come diventare miliorari in ...continua

    introduce un'uniteressante teoria che potrebbe portare ad un'iterpretazione migliore dei mercati. tutto sommato è scritto in modo semplice, anche per chi non è molto ferrato in matematica.
    titolo di divulgazione scientifica che non ha nessuna pretesa di spiegare come diventare miliorari in borsa.

    ha scritto il 

  • 0

    Per il momento l'ho solo sfogliato, ma la prima impressione è: uaoo! Si prospetta una bella e appetitosa lettura, con un po' di ripasso, e un po' no. Sarà proprio un buon massaggio per la mente.

    ha scritto il 

  • 5

    Quando ci si imbatte in uno scienziato geniale, eclettico e capace di divulgare le sue idee in modo affascinante come Mandelbrot, non si può non rimanere affascinati. Quando la teoria ci aiuta a comprendere e spiegare la realtà, in particolare quella ipercinetica e volatile della finanza, in modo ...continua

    Quando ci si imbatte in uno scienziato geniale, eclettico e capace di divulgare le sue idee in modo affascinante come Mandelbrot, non si può non rimanere affascinati. Quando la teoria ci aiuta a comprendere e spiegare la realtà, in particolare quella ipercinetica e volatile della finanza, in modo chiaro, semplice e convincente, il libro che ce la illustra è molto istruttivo.
    Parafrasando l'autore, è incredibile quanto poco la società investa per proteggersi dai rischi generati dall'ignoranza in campo economico e finanziario, rischi che possono privare la società stessa dei suoi mezzi di sostentamento. I modelli che usiamo per analizzare certi fenomeni non sono solo sbagliati, sono pericolosamente sbagliati.
    L'eterodossia non è quasi mai ben accetta, nemmeno in economia e in finanza, ma il suo seme deve essere gettato per combinarsi a quello delle teorie e degli studi ortodossi, per permetterci di evitare errori del passato, anche gravi, che purtroppo invece continuiamo a ripetere.

    ha scritto il 

  • 4

    Sorprendente. Non conoscevo la teoria dei frattali, se non in maniera approssimativa, e devo ammettere che le molteplici applicazioni di questa teoria possono, per una volta non a sproposito, essere sufficienti a definirla "rivoluzionaria". Lettura a tratti complessa ma molto stimolante. Bel libr ...continua

    Sorprendente. Non conoscevo la teoria dei frattali, se non in maniera approssimativa, e devo ammettere che le molteplici applicazioni di questa teoria possono, per una volta non a sproposito, essere sufficienti a definirla "rivoluzionaria". Lettura a tratti complessa ma molto stimolante. Bel libro!

    ha scritto il 

  • 4

    E' autografato dall'autore, e questo lo rende un po' speciale - anche perché di solito non tengo molto a questo genere di cose.
    Sicuramente è fuori dagli schemi e imparo qualcosa di nuovo praticamente ogni paragrafo. Il che è un gran bene.

    ha scritto il