Composto tra il 1935 e il 1937 e apparso a puntate (ma con l'omissione del quarto capitolo) a Parigi sulla rivista dell'emigrazione "Sovremennye Zapiski" tra il 1937 e il 1938, "Il dono", ultimo romanzo russo di Nabokov (San Pietroburgo 1899 - Montre ...Continua
The Grand Wazoo
Ha scritto il 12/02/18
Sarebbe necessario conoscere la letteratura russa per capire questo libro, va bene. Tante citazioni, tanti riferimenti, tanti rimandi ad autori, critici e protagonisti, è vero. Ma questo libro bellissimo di Nabokov credo si possa leggere anche essend...Continua
Diceros
Ha scritto il 18/12/17
La maggioranza dei commentatori, cosi come la traduttrice indicano il libro come un omaggio profondo alla cultura e letteratura russa che attraversa tutto il romanzo. Ovviamente per chi, come me, seppur attento e curioso lettore è privo degli strumen...Continua
Don Blasco di La...
Ha scritto il 09/10/16

Il problema sarò di certo io: non ho più ritrovato il Genio di Lolita

Oph
Ha scritto il 26/07/16
Ci vuole tempo
Ho tentato di leggerlo due volte, ma non sono mai andata oltre le prime centoventi pagine; spero che la terza (tra un po' di tempo, ché prima servono le basi di letteratura russa) sarà quella definitiva! Fin qui penso che sia un libro davvero meritev...Continua
Gabriele
Ha scritto il 07/05/16
Questo libro è rimasto in attesa quasi due anni sul mio scaffale, nonostante Nabokov sia da sempre uno dei miei autori preferiti. È rimasto in attesa soprattutto perché da più parti mi veniva indicato come un librone di quelli difficili e che, senza...Continua

Artemisia
Ha scritto il Nov 24, 2011, 19:04
Ma perfino Dostoevskij in qualche modo ricorda sempre una stanza con la luce accesa di giorno.
Pag. 391
Artemisia
Ha scritto il Nov 21, 2011, 16:15
« La forza dell'arte è la forza dei luoghi comuni »
Pag. 299
Artemisia
Ha scritto il Nov 19, 2011, 16:47
« Ah, non importa... Ci sono cose che non capirai mai ». « Non dire così. Ma perché qui sei calda e qui sei gelata? Hai freddo? Guarda quella farfalla vicino al lampione ». « È già un po' che la vedo ». « Vuoi che ti racconti perché le falene volano...Continua
Pag. 244
Artemisia
Ha scritto il Nov 18, 2011, 14:17
Non sarà il caso di rinunciare una volta per tutte a qualsiasi nostalgia, a qualsiasi patria tranne quella che è con me, dentro di me, che si è attaccata come argentea sabbia di mare alle suole delle scarpe, che vive negli occhi, nel sangue, che dà s...Continua
Pag. 223
Artemisia
Ha scritto il Nov 18, 2011, 11:00
No, non era così - non aveva perso nessuna occasione. L'unico fascino di quegli irrealizzabili amplessi era nella facilità con cui riusciva a immaginarseli. Negli ultimi dieci anni (anni di una giovinezza solitaria e repressa), vivendo in cima ad un...Continua
Pag. 210

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi