Lingua: Italiano | Numero di pagine: 178 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8897674623 | Isbn-13: 9788897674627 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Curatore: Marina Lenti

Genere: Non-narrativa , Da consultazione , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Il fantastico nella letteratura per ragazzi?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Un’antologia saggistica rivolta prevalentemente a un pubblico giovane, ma anche adulto, che abbia letto o meno le opere trattate, con lo scopo di avvicinarlo e introdurlo nelle varie sfaccettature del mondo del fantastico attraverso l’analisi critica di dieci saghe di successo che ne presenti i temi fondamentali, fatta da autori tra i maggiori esperti della letteratura per ragazzi in Italia._______________________________La letteratura fantastica per ragazzi ha conosciuto, negli ultimi quindici anni, uno straordinario successo. In parte grazie anche al cinema, che ne ha amplificato la portata, a volte semplicemente riscoprendo vecchi classici; ma in ogni caso l’interesse per questo tipo di libri aveva già subito un picco difficilmente negabile e l’offerta è aumentata in maniera esponenziale proprio in questo lasso di tempo.

Chiamando a raccolta dieci saggisti, scelti fra esperti di fantastico o di letteratura per ragazzi, abbiamo provato a capire le ragioni che si celano dietro questo fenomeno, attraverso la disamina di altrettante saghe italiane ed estere.

Così, secondo la guida del sottotitolo di questa antologia, sono state messe a fuoco “luci e ombre” delle distopie di Hunger Games (Suzanne Collins) e Divergent (Veronica Roth), dell’epica fiabesca di Narnia (C.S. Lewis) e de L’ultimo Elfo (Silvana De Mari), dell’horror di Twilight (Stephenie Meyer) e Shadowunters (Cassandra Clare), della fantasy mitologica di Percy Jackson (Rick Riordan) e, infine, delle dimensioni più classicamente magiche di Harry Potter (J.K. Rowling), Bartimeus (Jonathan Stroud) e del Mondo Emerso (Licia Troisi).

Il denominatore comune che ne emerge è che il Fantastico, ben lungi dall’essere fuga dalla realtà, è in grado di trattarne gli aspetti più fondamentali, che siano tragici e dolorosi oppure brillanti e gioiosi, e di evidenziarne quei riti di passaggio che durante la crescita si sentono più vicini, soprattutto in questi tempi di valori incerti e di mancanza di sicurezza. Infine, trasfigurandoli nelle sue potentissime metafore, il Fantastico riesce a comunicare tutto questo alla mente, al cuore e all’anima del lettore. Una “tripletta” che nessun altro genere è in grado di totalizzare, a dispetto di tutti coloro che lo denigrano, relegandolo a letteratura di serie B.

Antologia a cura di Marina LentiPrefazione di Emanuele Manco, curatore del FantasyMagazine

Ordina per
  • 0

    La mia recensione completa la trovate qua
    http://katiusciarigogliosi.blogspot.it/2016/10/il-fantatico-nella-letteratura-per.html

    Dieci saghe letterarie famose analizzate secondo il loro punto forza, c ...continua

    La mia recensione completa la trovate qua
    http://katiusciarigogliosi.blogspot.it/2016/10/il-fantatico-nella-letteratura-per.html

    Dieci saghe letterarie famose analizzate secondo il loro punto forza, confrontate con il mondo attuale spiegandone il successo.
    Da Harry Potter a Narnia, da L'ultimo elfo ad Hunger Games, da Percy Jackson alle Cronache del mondo emerso, da Bartimeus a Twilight senza dimenticarsi di Shadowhunters e Divergent.
    La morte come elemento comune di Potter, la religione di Narnia, il genocidio e la guerra degli elfi, la rivincita di Hunger Games, il mito degli dei di Jackson, la crescita di Nihal, la libertà da conquistare di Bartimeus, l'adolescenza complicata di Bella ed Edward, la coscienza di sè di Cassanda Clare e le differenze di Divergent.
    Ovvero, siete sicuri che si trattino solo di libri di fantasia?

    E' un saggio complesso, completo, che lancia molti spunti di riflessioni legati a romanzi che, la maggior parte del pubblico dei lettori, considera esclusivamente per ragazzi. Ovvero storie semplici, di fantasia, con draghi, maghi, protagonisti adolescenti, vampiri, elfi. Il mondo degli adulti cataloga questi libri - e fateci caso in qualsiasi libreria dove entriate - in fantasy oppure per ragazzi.
    In realtà dietro c'è un mondo complesso, pieno di riferimenti biblici, mitici, ricco di elementi di vita e pronto a spronare anche il lettore più timido. Un mondo dove i ragazzi si rifugiano ma anche dove possono trovare la forza per non lasciarsi sopraffare dal mondo esterno.

    E' una lettura consigliatissima, a mio avviso, a chi vuole conoscere meglio il mondo di noi lettori young. Lo consiglierei anche le insegnanti: potrebbe essere un buon punto di partenza per trovare storie da consigliare ai loro piccoli alunni.

    ha scritto il 

  • 5

    L'insostenibile leggerezza del Fantasy

    Su Aleteia la bellissima ‪‎recensione‬ de "Il Fantastico nella Letteratura per ragazzi - Luci e ombre di 10 serie di successo", a cura di Silvia Lucchetti.

    "Il lettore attento si rende presto conto c ...continua

    Su Aleteia la bellissima ‪‎recensione‬ de "Il Fantastico nella Letteratura per ragazzi - Luci e ombre di 10 serie di successo", a cura di Silvia Lucchetti.

    "Il lettore attento si rende presto conto che il Fantastico non può essere banalmente liquidato come genere letterario costruito sulla fuga dalla realtà per un vuoto esercizio di immaginazione, ma anzi si caratterizza per la capacità di “leggere” in modo profondo e simbolico gli aspetti fondamentali ed eterni della vita umana".

    Leggi l'articolo: http://it.aleteia.org/2016/08/13/insostenibile-leggerezza-del-fantasy-harry-potter-cronache-narnia/3/

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per
Ordina per
Ordina per