Il feroce saracino

La guerra dell'Islam: il Califfo alle porte di Roma

Di

Editore: Bompiani

3.1
(25)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 195 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8845279642 | Isbn-13: 9788845279645 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: eBook

Ti piace Il feroce saracino?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 2

    E' un pamphlet apologetico, o meglio, una dichiarazione d'amore all'Islam di Giafar al Siqilli (alias Piatrangelo Buttafuoco). Il libro è tutto un'appassionata presentazione dell'alterità dell'Islam e ...continua

    E' un pamphlet apologetico, o meglio, una dichiarazione d'amore all'Islam di Giafar al Siqilli (alias Piatrangelo Buttafuoco). Il libro è tutto un'appassionata presentazione dell'alterità dell'Islam e dei musulmani, rispetto all'immagine culturale media e mediatica che circola di questi tempi. Vale la pena di leggere alcune pagine sull'esoterismo e sull'escatologia sciita, sul profeta Gesù figlio di Maria, che alla fine dei tempi scenderà dal cielo su un minareto della moschea di Damasco per instaurare il regno messianico, o su Shamil il Leone, il condottiero ceceno che lottò contro la Russia zarista nel XIX secolo; o quelle gustose sul paradiso personale sognato da Giafar al Siqilli, ove ci sono tutti i santi della Cristianità e che lui vorrà salutare: S. Antonio da Padova, S. Francesco d'Assisi, P. Pio, etc.

    ha scritto il 

  • 2

    Ho molti dubbi su questo aereo libricino.
    Serve veramente a capirci qualcosa sull'Islam? Io credo di no. L'Islam di Buttafuoco è un cibo precotto in salsa occidentale C'è tanto esoterismo destroso da ...continua

    Ho molti dubbi su questo aereo libricino.
    Serve veramente a capirci qualcosa sull'Islam? Io credo di no. L'Islam di Buttafuoco è un cibo precotto in salsa occidentale C'è tanto esoterismo destroso da René Guenon (caro Buttafuoco che citi Battiato, ti ricordi in una canzone dello stesso "L'esoterismo di René Guenon"?) e Corbin (con tanto di angeli e demoni ovviamente). Tutta roba che circolava nel vecchio MSI insieme a Evola e compagnia bella. Tra l'altro non manca nemmeno qualche riferimento alle SS ed al loro modello razziale (così da non farci dimenticare da dove viene il nostro).
    Secondo me c'è molta Francia e Nuova Destra di Alain De Benoist che mistica sufi o altre corbellerie mistiche mussulmane. Basti pensare al riferimento al suicidio di Dominique Venner che Buttafuoco collegava direttamente al Tramonto dell'Occidente. Se non ricordo male si era ucciso per le leggi francesi a favore dei gay ( se questo è declino dell'Occidente, non credo d'aver capito che cos'è la Cultura Europea).
    C'è inoltre l'odio per la Rivoluzione Francese (un altro classico di una certa destra) e naturalmente per quella Russa (che abominio parlare di giustizia ed eguaglianza!).
    Tutto a posto quindi? Buttafuoco non può esprimere le sue idee? Tutt'altro! Ma prima di tutto doveva cambiare titolo al suo libro.

    ha scritto il 

  • 4

    Il lavoro di Buttafuoco è invece intriso di storia, di geografia, di analisi politiche, di profonda conoscenza della cultura islamica.
    http://www.piegodilibri.it/recensioni/il-feroce-saracino-pietrang ...continua

    Il lavoro di Buttafuoco è invece intriso di storia, di geografia, di analisi politiche, di profonda conoscenza della cultura islamica.
    http://www.piegodilibri.it/recensioni/il-feroce-saracino-pietrangelo-buttafuoco/

    ha scritto il 

  • 2

    Chi lo conosce dice che Buttafuoco ama scrivere in questo modo, essere oscuro. Alcuni passi sono infatti filati via così, senza che capissi assolutamente nulla, come se fosse davvero il Corano in ling ...continua

    Chi lo conosce dice che Buttafuoco ama scrivere in questo modo, essere oscuro. Alcuni passi sono infatti filati via così, senza che capissi assolutamente nulla, come se fosse davvero il Corano in lingua originale. Qualche altro passaggio è un’autentica perla di bellezza, ma in definitiva dover scorrere tutte quelle pagine sull’esoterismo musulmano sperando che finissero presto è stato piuttosto seccante. Le parti per me più interessanti sono state quelle dedicate all’attualità, e temo che l’autore non ne sarebbe contento!
    …tutto qui? vi chiederete. No, c’è anche il coming out di Buttafuoco, e delicati ricordi autobiografici. E poi, però, tirate sulla Sicilia come giardino e sull’Islam buono, nobile e colto che sfondano porte già aperte e che nessun Isis potrà mai chiudere, e che quindi non scaldano il mio cuoricino.

    ha scritto il 

  • 3

    Una visione romantica e esoterica del mondo islamico servita al lettore con una prosa un po' troppo ricca di incisi e di subordinate che se ne vanno per i fatti loro.
    Comunque un libro interessante, a ...continua

    Una visione romantica e esoterica del mondo islamico servita al lettore con una prosa un po' troppo ricca di incisi e di subordinate che se ne vanno per i fatti loro.
    Comunque un libro interessante, a tratti molto originale.
    Buttafuoco ha abbracciato la religione di Maometto, è "tornato" all'Islam, come dice lui per cui la sua visione non può non essere, oltre che romantica e esoterica,anche conciliante; per esempio vede i fondamentalisti agire nel nome di un "Islam ridotto a ideologia".
    Infastidito dal mondo musulmano troppo pieno di sfaccettature, di contraddizioni e di lotte intestine, a un certo punto si lascia scappare un "Grazie a Dio ho conosciuto l'islam prima di conoscere i musulmani" che mi ha fatto sorridere.

    ha scritto il