Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Il fiore dell'estasi

By Rebecca Brandewyne

(58)

| Others | 9788845422355

Like Il fiore dell'estasi ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Isabella ha conosciuto l'estasi d'amore, e le pene che a essa si accompagnano.Orfana, protetta dal futuro re Riccardo III, è con lui che per riconoscenza sischiera nella cruenta guerra che strazia l'Inghilterra. Ma l'affascinante etenebroso ma Continue

Isabella ha conosciuto l'estasi d'amore, e le pene che a essa si accompagnano.Orfana, protetta dal futuro re Riccardo III, è con lui che per riconoscenza sischiera nella cruenta guerra che strazia l'Inghilterra. Ma l'affascinante etenebroso marito che le hanno imposto, e che lei sembra incapace di amare,combatte per la fazione avversa.

7 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    "Sei mia moglie... e io credo di avere seri problemi di memoria, perché tendo a ripetermelo tutto il giorno."

    Nonostante il titolo possa trarre in inganno, credo, questo titolo mi è piaciuto davvero molto, come l'altra opera della Brandewyne (La luna sulla brughiera)
    La storia d'amore si intreccia in modo meraviglioso alle vicende storiche, realtà e f ...(continue)

    Nonostante il titolo possa trarre in inganno, credo, questo titolo mi è piaciuto davvero molto, come l'altra opera della Brandewyne (La luna sulla brughiera)
    La storia d'amore si intreccia in modo meraviglioso alle vicende storiche, realtà e fantasia in Il fiore dell'estasi trovano un magnifico compromesso, accontentando, secondo me, sia la lettrice media che apprezza una storia d'amore raccontata bene e ambientata nel passato, sia la lettrice più scrupolosa, avida di nozioni storiche e avvenimenti accaduti realmente.
    E' una lettura avvincente che la si vorrebbe leggere tuta d'un fiato, e l'unico motivo per cui chiudi il libro è perché non hai tempo da dedicargli, hai un qualche impegno o, come mi accade spesso, ti sei ritrovato a fare le ore piccole tra le sue pagine, e gli occhi ormai non riescono più a rimanere aperti.

    E' un libro decisamente datato (pubblicato per la prima volta nell'89... ha praticamente la mia età) credo che però questo costituisca il suo punto forte, anche se, be', non riesco a spiegarmene il motivo!
    C'è qualcosa che, inoltre, mi ha ricordato i vecchi feuilleton del XIX secolo, pieni di intrighi, passioni, morti, drammi familiari, guerre, tragedie.
    In questo romanzo c'è molto di quei libri, a mio avviso, soprattutto dalla celebrazione del matrimonio in poi, i due protagonisti vengono letteralmente risucchiati in una girandola di eventi che inevitabilmente sembra tendere sempre più verso il drammatico, e questo, diciamo, è uno dei motivi per cui questo libro non è un 10, ma ci si avvicina solamente.

    Non mi dispiace leggere libri "impegnativi" (nel senso particolarmente seri, con qualche tendenza al drammatico, quello pesante) ma tutto quello che ho letto in questo romanzo, per quanto avvincente e per quanto mi spingesse a dover proseguire la lettura a tutti i costi, alla fine dei conti si è rivelato un po' troppo eccessivo, in un certo senso.
    Ho letto la saga della "Outlander" della Gabaldon, è la mia bibbia personale, il mio libro per la vita, per tanto, con così tanti titoli alle spalle, un numero imprecisato di sfighe in sequenza, una dietro l'altra, ho imparato a sopportarlo (per così dire!) ma Isabella e Warrick... Dio, ancora non capisco se per tutto il romanzo hanno avuto sfortuna o sono pure andati a cercarsela!

    A parte questo, credo che questo titolo meriti di essere letto, nonostante, come altri prima di me hanno notato, siano presenti alcune inesattezze (a proposito di certi odori e sudori) se non storiche, almeno logiche... ma su questo ci sono passata sopra, perché in effetti, un uomo che va in visibilio perché sua moglie odora di stalla (e non scherzo) o che a lei piaccia inalare il marito dopo che è stato a cavallo tutta la giornata è poco romantico e difficilmente fa sognare o sospirare.
    Mi è successo solo una volta, con il libro della Gabaldon, appunto. Trovare sexy un uomo che odora di sudore stagnante e di cavallo è un evento più unico che raro, e io credo di aver già fatto la mia parte.
    Perciò che Isabella e Warrick odorino rispettivamente di muschio e di rose appena colte mi sta bene. Non è credibile, ma fa lo stesso.

    Is this helpful?

    Mellivora Capensis (aKa Millie Seymour, aKa redarcher) said on Mar 18, 2012 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Questo libro è un efficace affresco di un secolo particolarmente tormentato per la storia inglese. Nel ‘400 la dinastia dei Plantageneti, dopo una lunga e sanguinosa guerra, la cosiddetta guerra delle due Rose, cede il posto alla dinastia di origine ...(continue)

    Questo libro è un efficace affresco di un secolo particolarmente tormentato per la storia inglese. Nel ‘400 la dinastia dei Plantageneti, dopo una lunga e sanguinosa guerra, la cosiddetta guerra delle due Rose, cede il posto alla dinastia di origine gallese dei Tudor. Questo libro segue il passaggio della corona da Edoardo IV a Riccardo III a Enrico VII.
    Questo periodo così difficile mette in crisi le grandi famiglie inglesi che si dividono tra yorkisti e lancasteriani. La nostra protagonista, Lady Isabella Ashley, è una fedele yorkista e verrà drammaticamente coinvolta in vicende politiche. Lei e il fratello, Lord Giles, sono rimasti orfani da piccoli e sono stati affidati a un perfido tutore finché Riccardo, allora solo duca di Gloucester, li ha posti sotto la sua ala protettrice, prendendo Giles con sé e liberando Isabella dalle grinfie del suo tutore. Alla morte, non accidentale, di quest’ultimo, però, il re affida i due ragazzi e la loro proprietà alla tutela del gallese Lord Warrick di Tremayne conte di Hawkhurst, con l’obbligo per quest’ultimo di sposare la ragazza.
    All’inizio le nozze tra i due sembrano alquanto improbabili, visto che Isabella si dichiara innamorata di un altro (Lyonel, amico del fratello ma già promesso sposo) e Warrick è stato scottato da un precedente amore e non ha nessuna fiducia nelle donne. Isabella, però, gli piace fisicamente e decide di ubbidire all’ordine del re. La stessa Isabella si ritrova attratta dal fascino del suo promesso sposo e non può fare a meno che rispondere alla passione fisica dell’uomo. Pian piano questo matrimonio diventerà un’unione d’amore ma ci sono tanti che cospirano contro. Primo di tutti Lionel che non accetta il matrimonio della ragazza, nonostante anche lui, a sua volta, si sia sposato e cerca in ogni modo di separare i due facendo leva sulla gelosia di Warrick, e poi ci sarà l’ambasciatore italiano Lord Dante da Forenza che colpirà Isabella per vendicarsi su suo marito. Infine anche la guerra delle due Rose e la fedeltà di Isabella a Riccardo III divideranno la coppia. Ma l’amore resisterà nonostante tutto.
    Questo libro mi è piaciuto molto innanzitutto per l’ambientazione che non è frequentissima e non sempre viene realizzata in maniera affascinante. In questo caso, la Brandewyne ci è perfettamente riuscita cercando di dare anche degli sprazzi di vita privata dei personaggi storici come Riccardo III e la moglie Anna ed Enrico VII Tudor. La vicenda personale e quella politica dei personaggi storici si intrecciano molto bene a quella dei protagonisti. Mi è piaciuta la caratterizzazione di Isabella, personaggio complesso, tormentato, perseguitato dalle ombre del suo passato difficoltoso, una donna che ha superato moltissime prove ma che non si è comportata come una superdonna, ma ha affrontato, con difficoltà e debolezze tutti gli ostacoli che la vita le ha posto davanti. E ci sono tante e tante perdite che l’hanno particolarmente ferita.
    Rispetto a lei Warrick è poco sviluppato perché di lui si sa solo che una precedente ferita d’amore lo trattiene dal lasciarsi andare ai sentimenti. Questo però rimane molto superficiale e si risolve anche abbastanza facilmente, visto che comunque confesserà per tempo alla donna i suoi sentimenti. La sua problematicità si realizza con una gelosia che non è neanche troppo cieca e violenta. Forse questo personaggio maschile aveva bisogno di maggiore attenzione.
    In generale, mi sento di consigliare questo libro perché l’ho trovato una lettura di ampio respiro che mette bene insieme passione, sentimenti, storia politica e la ricostruzione di un periodo storico molto avvincente.

    Is this helpful?

    Aghi76 (non scambio) said on Jul 22, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Uno dei primi romanzi che ho letto,un libro che mi ha segnato fin dall'infanzia in quanto mia madre me lo raccontava come favola della buona notte(omettendo ovviamene tutte quelle cose che a una bambina non si potavano certo raccontare) .letto da ado ...(continue)

    Uno dei primi romanzi che ho letto,un libro che mi ha segnato fin dall'infanzia in quanto mia madre me lo raccontava come favola della buona notte(omettendo ovviamene tutte quelle cose che a una bambina non si potavano certo raccontare) .letto da adolescente l'ho ripreso nel corso degli anni e riletto anche nell'ultimo mese.
    Il mio giudizio sarà offuscato dall'amore che provo per il libro in questione,ma lo adoro.Adoro i suoi personaggi,adoro la storia,l'ambientazione e l'epoca.Mi piace anche il fatto che sia stata data un'altra intepretazione(per altro documentata dalle ricerche dell'autrice) del re Riccardo III che noi conosciamo soprattutto tramite Sheakespeare.
    Adoro i personaggi di Warrick e Isabella e la loro storia d'amore,come nasce ,cresce e si sviluppa.Se non avessero avuto il loro amore sarebbe stato davvero triste per loro il destino,visto le perdite che hanno patito,soprattutto per lei.
    Romanzo che mi ha fatto e continua a farmi sognare.

    Is this helpful?

    Lady Snow Wentworth said on Aug 22, 2010 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Ci sarebbero tutti gli ingredienti per il perfetto "romanzo storico rosa": storia, intrighi, amore e sesso, ma ci sono anche delle vere baggianate, del tipo a pag. 401 "... e il sudore che la ricopriva odorante di rose si mescolava al muschio di Warr ...(continue)

    Ci sarebbero tutti gli ingredienti per il perfetto "romanzo storico rosa": storia, intrighi, amore e sesso, ma ci sono anche delle vere baggianate, del tipo a pag. 401 "... e il sudore che la ricopriva odorante di rose si mescolava al muschio di Warrick".
    Beata Isabella che, vissuta nel medioevo, dove la pulizia non era nell'ordine del giorno, avesse il sudore odorante di rosa!!!!!!!

    Is this helpful?

    Ester2008 said on Jun 29, 2009 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (58)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Others 430 Pages
  • ISBN-10: 8845422356
  • ISBN-13: 9788845422355
  • Publisher: Sonzogno
  • Publish date: 2002-01-01
  • Also available as: Hardcover
Improve_data of this book