"Tiro fuori una delle mie macchine. Prendo un venti millimetri, un potentegrandangolo, per fotografare da terra. Che si sappia dove sono morto." Fineluglio 1986. Didier Lefèvre lascia Parigi per la sua prima importante missionefotografica: seguire ...Continua
Ha scritto il 16/01/17
Nell'86 il fotografo Didier Lefèvre parte al seguito di un'équipe di Medici Senza Frontiere diretta nell’Afghanistan dilaniato dalla guerra tra sovietici e Moudjahidin. Il libro alterna il fumetto alle fotografie ed è molto interessante. Il ...Continua
Ha scritto il 03/11/16
Reportage in zona di guerra
Supponiamo di volere realizzare un reportage fotografico di un viaggio in Afghanistan insieme a dei medici di "Medici Senza Frontiere". Il reportage, sicuramente molto interessante, renderebbe bene l'idea dei luoghi, delle persone e delle ...Continua
  • 37 mi piace
  • 8 commenti
Ha scritto il 19/09/16
Bel reportage sull'Afghanistan - anno 86
Per me ha funzionato il connubio foto disegni; è una storia personale, ma fa capire molto della situazione di allora. Storia vera.
Ha scritto il 27/10/15
Fumetto, reportage fotografico e diario quotidiano proiettati su quello di cui si parla molto ma di cui si sa quasi nulla : le persone, le storie, gli slanci umanitari e la durezza, spesso insostenibile, di una guerra, ma direi delle guerre ...Continua
Ha scritto il 04/08/14
Straordinario
Una "storia" potente, la commistione tra fotografia e grafica davvero suggestiva e inusuale, almeno per me. Anche la parte narrativa è avvincente, mi è piaciuto moltissimo!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi