Il freddo modifica la traiettoria dei pesci

Di

Editore: Rizzoli

3.7
(428)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 264 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo , Francese , Catalano , Olandese

Isbn-10: 8817047767 | Isbn-13: 9788817047760 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura , Umorismo

Ti piace Il freddo modifica la traiettoria dei pesci?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
È una mattina d'inverno in un quartiere residenziale di Montreal. Julie, ballerina in un night, saluta l'ennesimo amore durato una sola notte. Il giovane Alex, dai gradini della palazzina di fronte, la spia con il cuore e gli ormoni in tumulto. Boris, ricercatore russo, solo nel suo studio come ogni giorno, traduce in astrusi diagrammi le traiettorie tracciate dai pesci che nuotano nel suo acquario. Michel e Simon, innamorati da più di dieci anni, non hanno ancora trovato il coraggio di smettere di nascondersi. Un ex poliziotto e la moglie annunciano al figlio undicenne la decisione di separarsi. Ma un'implacabile tempesta di ghiaccio si abbatte sulla città. E in soli tre giorni tutto cambia. Con grazia e ironia, Pierre Szalowski mette in scena una commedia romantica di straordinaria freschezza, lieve e stupefacente come il primo fiocco di neve.
Ordina per
  • 3

    Come è la vita ...

    "E' pazzesco che ci sia voluta una tale calamità per farci incontrare".

    Leggendo in pochi giorni questo breve romanzo, consigliatomi un pò di tempo di fa da una mia cara amica, mi sono reso conto di ...continua

    "E' pazzesco che ci sia voluta una tale calamità per farci incontrare".

    Leggendo in pochi giorni questo breve romanzo, consigliatomi un pò di tempo di fa da una mia cara amica, mi sono reso conto di come la vita possa veramente prendere direzioni inattese e felici anche grazie a quanto sulle prime giudichiamo una vera catastrofe ... basta solo aprire gli occhi finalmente, ma soprattutto saper aspettare che passi un po' di tempo a raccontarci di nuovo la nostra storia.
    Bel romanzo, scritto bene ... una piacevole sorpresa.

    ha scritto il 

  • 3

    6/10 Lectura fácil

    Libro de lectura fácil y rápida, desintoxicante para después de lecturas intensas. La historia de unos vecinos en Canadá contada a través de los ojos de un niño, durante una gran helada. Habla de soli ...continua

    Libro de lectura fácil y rápida, desintoxicante para después de lecturas intensas. La historia de unos vecinos en Canadá contada a través de los ojos de un niño, durante una gran helada. Habla de solidaridad y de amor y es una historia agradable, sin más pretensiones.

    ha scritto il 

  • 3

    recensione semiseria di un libro carino

    Questo è un breve romanzo o meglio una classica favola, moderna, a lieto fine.
    La storia si svolge all’inizio del 1998 in un quartiere della città di Montréal completamente bloccata da un’epica gelata ...continua

    Questo è un breve romanzo o meglio una classica favola, moderna, a lieto fine.
    La storia si svolge all’inizio del 1998 in un quartiere della città di Montréal completamente bloccata da un’epica gelata.
    In questo quartiere vivono i protagonisti di questa favola: non manca nessuno! Ci sono gli animali, gatti, cani, pesci… c’è la coppia omosessuale, il ricercatore russo, il poliziotto, la maestrina, la ballerina di night, gli arzilli vecchietti della casa di riposo e poi il ragazzino undicenne (voce narrante) e il suo migliore amico, senza mamma e con un papà nullafacente in crisi esistenziale…
    Molti luoghi comuni, eccessivo buonismo, ma sicuramente un libro grazioso da leggere in una tipica giornata piovosa e fredda, da divano e tazza di the. E chissà che non capiti anche a noi lettori qualche “miracoloso” cambiamento!
    Anche se per onestà devo dire che io ho fatto così, ma non è cambiato nulla nella mia vita! Ma io amo il Canada dell’Ontario e si sa che fra Quebec ed Ontario non corre buon sangue! E quel freddo che modifica la direzione dei pesci non è detto che modifichi gli umani preconcetti!

    ha scritto il 

  • 3

    Molto carino, ma anche molto ma molto zuccheroso.

    Non ci fossero stati quei due o tre capitoli finali in cui - davvero - il grado di zuccherosità di questo racconto lieve lieve supera livelli di tollerabilità gli avrei dato quattro stelline piene.
    Pu ...continua

    Non ci fossero stati quei due o tre capitoli finali in cui - davvero - il grado di zuccherosità di questo racconto lieve lieve supera livelli di tollerabilità gli avrei dato quattro stelline piene.
    Purtroppo quei capitoli ci sono, e davvero un cicinin si supera la misura.
    Tuttavia il racconto nel complesso è adorabile come la tenerissima coppia Simon - Michel (Pipo incluso) e dolce come quella Julie - Boris.
    Perfetto per una giornata di pioggia e un periodo un poco giù. Risolleva il morale e porta lucciconi neglio occhi. Almeno a me. Ad altri probabilmente ispirerà contati e furia omicida.
    Dipende (molto) da gusti e tollerabilità alle fiabe zuccherine.

    PS: appena mi si abbassa il diabete può darsi che cambi idea, ma ora come ora lo consiglio.

    ha scritto il 

  • 3

    Piacevole favola

    Cosa succede quando inseriamo una variante in delle vite ordinate, un po' noiose e un po' banali?
    La stessa cosa che accade ai esci nell'acquario, cambiamo la traiettoria di vita.
    Favola carina a liet ...continua

    Cosa succede quando inseriamo una variante in delle vite ordinate, un po' noiose e un po' banali?
    La stessa cosa che accade ai esci nell'acquario, cambiamo la traiettoria di vita.
    Favola carina a lieto fine, lettura piacevole,
    Tre stelle e mezza

    7--/10

    ha scritto il 

Ordina per