Il fu Mattia Pascal

Voto medio di 18792
| 1.001 contributi totali di cui 869 recensioni , 129 citazioni , 1 immagine , 2 note , 0 video
Dopo l'ennesimo litigio con la moglie Romilda e con la suocera, Mattia Pascal, annoiato bibliotecario, fugge dal paesino in cui vive, e finisce per caso a Montecarlo, dove vince una grossa somma alla roulette. Ma durante il viaggio di ritorno in tren ...Continua
Francesco Giudici
Ha scritto il 24/05/18

Mi sono piaciute tanto le parole che appaiono ripescate dal linguaggio del passato e dalla fantasia pirandelliana: un esempio fra tutti... ASSERPOLATO!

2C_LICEO_NP
Ha scritto il 18/02/18
Mattia, l'uomo che morì tre volte
Il fatto: Matta Pascal è figlio di una coppia di abbienti signori originari di un piccolo paese di nome Miragno. Dopo la morte del padre si ritova a dover badare alla madre, con lo scarso aiuto di suo fratello Roberto. Essendo sempre impegnati, i due...Continua
Paolo Gibellini
Ha scritto il 12/12/17

Lo stile è indiscutibilmente elevato, la trama è leggibile a più livelli, mi è piaciuto, ma preferisco ancora i racconti ai romanzi del grande Autore.

Alice D.
Ha scritto il 27/10/17
Considerato anche il fatto che è stato scritto nel 1904, è piacevolissimo da leggere. La descrizione puntuale dei moti d'animo, dei ragionamenti anche tortuosi, delle fissazioni rende Mattia/Adriano quasi un amico, un nostro contemporaneo, che ci rac...Continua
Fabrizio P
Ha scritto il 06/10/17
SPOILER ALERT
"Una delle poche cose, anzi forse la sola ch'io sapessi di certo era questa che mi chiamavo Mattia Pascal", e poche righe sotto " io mi chiamo Mattia Pascal e ancora poco sotto "io mi chiamo Mattia Pascal". Tre volte all'inizio del libro si ripete...Continua

Marina
Ha scritto il Apr 13, 2017, 11:33
"- Ma immagini un pianoforte e un sonatore: a un certo punto, sonando, il pianoforte si scorda; un tasto non batte più; due, tre corde, si spezzano; ebbene, sfido! Con uno strumento così ridotto, il sonatore, per forza, pur essendo bravissimo, dovrà...Continua
Katia
Ha scritto il Nov 16, 2016, 00:11
Era un fuggevole sguardo, come il lampo d’una grazia dolcissima; era un sorriso di commiserazione per la ridicola lusinga di quella povera donna; era qualche benevolo richiamo ch’ella mi accennava con gli occhi e con un lieve movimento del capo, se i...Continua
Loredana Consoli
Ha scritto il Sep 23, 2016, 16:30
Sono ancora vivo per la morte e morto per la vita.
Meis Adriano
Ha scritto il Aug 22, 2016, 14:13
Perché la vita, per tutte le sfacciate assurdità, piccole e grandi, di cui beatamente è piena, ha l'inestimabile privilegio di poter fare a meno di quella stupidissima verosimiglianza, a cui l'arte crede suo dovere obbedire.
Anna
Ha scritto il Aug 21, 2016, 15:03
"Hai mai pensato di andare via e non tornare più? Scappare e far perdere ogni tua traccia, per andare in un posto lontano e ricominciare a vivere, vivere una vita nuova, solo tua, vivere davvero. Ci hai mai pensato?"

JB Berg
Ha scritto il Mar 28, 2016, 21:38
Il Fu Mattia Pascal
Il Fu Mattia Pascal

Luciano Rebora
Ha scritto il Jul 28, 2017, 21:25
Biblioteca...
Ha scritto il Dec 30, 2015, 13:14
Collocazione : NR 748 (5 copie)

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi