Il fu Mattia Pascal

Voto medio di 18717
| 1.000 contributi totali di cui 868 recensioni , 129 citazioni , 1 immagine , 2 note , 0 video
Ha scritto il 12/12/17
Letto in adolescenza, turbommi quest'uomo che si annulla, non per suo desio ma per intrecci strani cui supinamente soggiace. Di crisi in crisi passa, ma senza veruna trasformazione. Invero la crisi una è, e sola, cangiano i nomi, immutata la ...Continua
  • 2 mi piace
Ha scritto il 12/12/17
Lo stile è indiscutibilmente elevato, la trama è leggibile a più livelli, mi è piaciuto, ma preferisco ancora i racconti ai romanzi del grande Autore.
Ha scritto il 27/10/17
Considerato anche il fatto che è stato scritto nel 1904, è piacevolissimo da leggere. La descrizione puntuale dei moti d'animo, dei ragionamenti anche tortuosi, delle fissazioni rende Mattia/Adriano quasi un amico, un nostro contemporaneo, che ci ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 06/10/17
SPOILER ALERT
"Una delle poche cose, anzi forse la sola ch'io sapessi di certo era questa che mi chiamavo Mattia Pascal", e poche righe sotto " io mi chiamo Mattia Pascal e ancora poco sotto "io mi chiamo Mattia Pascal". Tre volte all'inizio del libro si ripete ...Continua
Ha scritto il 25/09/17
Un grande classico che nella mia libreria non poteva mancare e che si rilegge sempre con grande piacere per godersi l'avventura ai limiti del paradosso di Mattia Pascal che offre anche una miriade di spunti riflessione ... senza tempo, praticamente ...Continua

Ha scritto il Apr 13, 2017, 11:33
"- Ma immagini un pianoforte e un sonatore: a un certo punto, sonando, il pianoforte si scorda; un tasto non batte più; due, tre corde, si spezzano; ebbene, sfido! Con uno strumento così ridotto, il sonatore, per forza, pur essendo bravissimo, ...Continua
  • 1 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il Nov 16, 2016, 00:11
Era un fuggevole sguardo, come il lampo d’una grazia dolcissima; era un sorriso di commiserazione per la ridicola lusinga di quella povera donna; era qualche benevolo richiamo ch’ella mi accennava con gli occhi e con un lieve movimento del capo, ...Continua
Ha scritto il Sep 23, 2016, 16:30
Sono ancora vivo per la morte e morto per la vita.
Ha scritto il Aug 22, 2016, 14:13
Perché la vita, per tutte le sfacciate assurdità, piccole e grandi, di cui beatamente è piena, ha l'inestimabile privilegio di poter fare a meno di quella stupidissima verosimiglianza, a cui l'arte crede suo dovere obbedire.
Ha scritto il Aug 21, 2016, 15:03
"Hai mai pensato di andare via e non tornare più? Scappare e far perdere ogni tua traccia, per andare in un posto lontano e ricominciare a vivere, vivere una vita nuova, solo tua, vivere davvero. Ci hai mai pensato?"
  • 1 mi piace

Ha scritto il Mar 28, 2016, 21:38
Il Fu Mattia Pascal
Il Fu Mattia Pascal

Ha scritto il Jul 28, 2017, 21:25
DIV/1
Ha scritto il Dec 30, 2015, 13:14
Collocazione : NR 748 (5 copie)

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi