Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il fu Mattia bazar

e altre storie da libreria

Di

Editore: Orme

3.8
(77)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 111 | Formato: Paperback

Isbn-10: 888877453X | Isbn-13: 9788888774534 | Data di pubblicazione: 

Curatore: Grandi & Associati

Genere: Humor

Ti piace Il fu Mattia bazar?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Strafalcioni detti e ascoltati nelle librerie di tutta Italia, capolavori di contorsionismo e virtuosismi su classici di tutte le epoche e ultimissime novità. Capita così a uno sbalordito commesso di sentirsi domandare: "Dove posso trovare 'II fu Mattia Bazar' di Luigi Pirandello?" e due minuti dopo: "Cerco un vecchio libro della Fallaci, 'Cincillà'". Ma il comico involontario a volte non è il povero cliente, sta dall'altra parte dell'ipotetico bancone. Cliente: "Avete qualcosa sui Monty Python?" Commesso: "Deve chiedere al piano di sotto, settore guide turistiche, reparto alpinismo".
Ordina per
  • 3

    Esilarante stupidario di ambiente librario.
    Qualche esempio lapidario di richieste:

    18 Avete qualcosa sulla Sacra Sindrome ?
    30 Cerco Edipo a Cologno di Sofocle
    37 Mi dà La ragazza del pube di Carlo Cassola ?
    45 Un’edizione scolastica dello Zabaione di Leopardi?
    ...continua

    Esilarante stupidario di ambiente librario.
    Qualche esempio lapidario di richieste:

    18 Avete qualcosa sulla Sacra Sindrome ?
    30 Cerco Edipo a Cologno di Sofocle
    37 Mi dà La ragazza del pube di Carlo Cassola ?
    45 Un’edizione scolastica dello Zabaione di Leopardi?
    52 E’ arrivato Ladro di mutandine di Andrea Camilleri?
    62 Cerco un’edizione da regalo dei Vangeli ipocriti
    88 C’è Sequestro un uomo di Primo Levi?

    ha scritto il 

  • 0

    [Insomma]

    Qualcuno gira le capitali europee,
    qualcun altro sta a casa e legge i fondamentali della

    cultura mondiale. Per riposarsi sfoglia "Il fu mattia
    bazar", la summa più importante, dopo quella di S.Agostino,

    nel mondo cosiddetto occidentale.

    [non riuscivo a dormire, n ...continua

    Qualcuno gira le capitali europee,
    qualcun altro sta a casa e legge i fondamentali della

    cultura mondiale. Per riposarsi sfoglia "Il fu mattia
    bazar", la summa più importante, dopo quella di S.Agostino,

    nel mondo cosiddetto occidentale.

    [non riuscivo a dormire, non trovo il vocabolario di urdu,
    va tutto a rovescio - però il salotto è perfetto]

    ha scritto il 

  • 4

    - scusi, ce l'ha Feta?
    - hanno fatto un libro sul formaggio greco?
    - ma no, Feta di Aleffandro Baricco!

    - si intitola tutte le poesie ma non so l'autore, lo avete?

    - Mi servirebbe Zampa Bianca, di Jack London.

    - c'è mica il rosso e il nero di un certo Stendbai?

    ...continua

    - scusi, ce l'ha Feta?
    - hanno fatto un libro sul formaggio greco?
    - ma no, Feta di Aleffandro Baricco!

    - si intitola tutte le poesie ma non so l'autore, lo avete?

    - Mi servirebbe Zampa Bianca, di Jack London.

    - c'è mica il rosso e il nero di un certo Stendbai?

    - Vorrei il Manifesto del partito comunista.
    - Eccolo.
    - ma questo è un libro, io volevo il poster..

    - Avete l'ultimo di Aristotele?

    - Vorrei King di Stephen It.

    ok, adesso basta sennò trascrivo tutto il libro!

    ha scritto il 

  • 3

    Fiori di banco, si dicevano un tempo gli strafalcioni. Come si chiameranno i fiori di libreria? Qui i lettori cercano "Danubio" di Magritte e il "Feretro" di Platone, "Zio Vanni" di Cechov e l'"Apologia" di Sofocle. I più spudorati chiedono un Bignami per il concorso di primario, i pii ipocondria ...continua

    Fiori di banco, si dicevano un tempo gli strafalcioni. Come si chiameranno i fiori di libreria? Qui i lettori cercano "Danubio" di Magritte e il "Feretro" di Platone, "Zio Vanni" di Cechov e l'"Apologia" di Sofocle. I più spudorati chiedono un Bignami per il concorso di primario, i pii ipocondriaci esigono "qualcosa sui misteri della Sacra Sindrome". Chissà come se la caveranno con gli acquisti online...

    ha scritto il 

  • 4

    Delizioso campionario di stupidate equamente pronunciate da lettori e librai. A parte gli svarioni, le storpiature e le ostentazioni di ignoranza crassa alcune riflessioni quasi filosofiche (Love story di Jean-Paul Sartre da leggere e rileggere come un Vangelo)e proiezioni di un futuro possibile ...continua

    Delizioso campionario di stupidate equamente pronunciate da lettori e librai. A parte gli svarioni, le storpiature e le ostentazioni di ignoranza crassa alcune riflessioni quasi filosofiche (Love story di Jean-Paul Sartre da leggere e rileggere come un Vangelo)e proiezioni di un futuro possibile (Esiste la Divina Commedia in bergamasco?).

    ha scritto il 

  • 4

    Credo di averci messo 12 minuti a leggere questo simpatico libretto. Ma forse perchè nel frattempo è suonato il telefono, ho acceso una sigaretta o mi sono versata un bicchiere di vino...
    E' una mini raccolta di richieste improbabili udite da orecchie indiscrete in libreria. Da "ma com'è que ...continua

    Credo di averci messo 12 minuti a leggere questo simpatico libretto. Ma forse perchè nel frattempo è suonato il telefono, ho acceso una sigaretta o mi sono versata un bicchiere di vino...
    E' una mini raccolta di richieste improbabili udite da orecchie indiscrete in libreria. Da "ma com'è questo Tre Metri Sotto Terra?" a "avete l'ultimo di Aristotele?"
    Alcuni quesiti fanno ridere, altri solo sorridere, alcuni sono un po' "telefonati".
    Compratelo, e regalatelo, se volete dire a qualcuno che "le librerie sono posti allegri e accoglienti in cui si pratica naturalmente la tolleranza e che bisognerebbe frequentarle di più"

    ha scritto il