Il gatto

Voto medio di 598
| 129 contributi totali di cui 125 recensioni , 4 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Da anni, ormai, Émile e Marguerite non si rivolgono più la parola, e comunicano solo attraverso laconici, ma non per questo meno crudeli, bigliettini. Del resto, niente li predisponeva a formare una coppia armoniosa: lei è magra, pallida e ...Continua
Ha scritto il 10/09/17
Confessa, Georges, anche tu hai dei cognati che usano gli animali domestici come pretesto per odiarsi e come alibi per non affrontarsi e a cui ti sei ispirato per questo libro. Almeno i due cani dei miei cognati sono ancora vivi, per ora...Dei tre ...Continua
  • 5 mi piace
  • 3 commenti
Ha scritto il 05/08/17
... continua la serie!
Ecco un altro capolavoro, un altro di quei librini che dicono tutto in poche ed azzeccate pennellate. Due esistenze che s'incontrano, due universi distanti e diversi unitisi per non stare e restare soli, per non essere estranei ma che si ...Continua
  • 2 mi piace
Ha scritto il 05/08/17
Memorabile
“Avevano vissuto ciascuno nel suo angolo, ciascuno irritandosi per i gesti, per le inflessioni dell’altro. E alla fine erano giunti a ricavarne un segreto piacere. I bambini giocano alla guerra. Fra loro due, ora, c’era una guerra vera, ancora ...Continua
  • 2 mi piace
  • 2 commenti
Ha scritto il 18/07/17
Una narrazione crudele, che mette in cattiva luce entrambi i protagonisti. Spinti dall'odio, infatti, sono capaci di atroci silenzi e di terribili pensieri.Per una gattara come me, vien facile poi provare un senso si repulsione e rabbia per ...Continua
Ha scritto il 11/05/17
Davanti alla televisione si rivolsero appena la parola. Era come se ognuno fosse stato solo davanti allo schermo
Un racconto appassionato questo capolavoro di Simenon, una coppia di coniugi di età matura alle prese con la loro fragilità, la loro indignazione verso le avversità, le loro egoistiche manie.Amore e odio a volte sanno andare a braccetto molto ...Continua
  • 3 mi piace

Ha scritto il Aug 05, 2017, 07:46
“Avevano vissuto ciascuno nel suo angolo, ciascuno irritandosi per i gesti, per le inflessioni dell’altro. E alla fine erano giunti a ricavarne un segreto piacere. I bambini giocano alla guerra. Fra loro due, ora, c’era una guerra vera, ancora ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il Jan 07, 2015, 10:53
Nessuno dei due poteva deporre le armi. Era diventata la loro vita. Mandarsi biglietti velenosi era per loro naturale e necessario, esattamente come per altri scambiarsi baci o gentilezze.Emile era sicuro di odiarla, anche se a volte la compativa. ...Continua
Pag. 156
Ha scritto il Jan 07, 2015, 10:28
Anche con Angèle gli era capitato di passeggiare, la domenica, lungo la Marna, vicino a Lagny. Si spintonavano, per ridere, e quando non vedevano nessuno si rotolavano volentieri l'uno sull'altro nell'erba alta. Ricordava l'odore di Angèle, la sua ...Continua
Pag. 105
Ha scritto il Jan 07, 2015, 10:23
Gli faceva un po' pena. E dal momento che Marguerite non era capace di fare il primo passo, era tentato di farlo lui. E provava l'impulso di dire una frase come per esempio:"Ci stiamo comportando come due bambini...".No. Marguerite non avrebbe mai ...Continua
Pag. 102

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi