Il gatto che amava Brahms

Gli speciali del giallo n.3 III vol.

Di

Editore: Arnoldo Mondadori Editore

3.7
(63)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 158 | Formato: Paperback

Isbn-10: A000032529 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Tascabile economico

Genere: Umorismo , Mistero & Gialli , Animali

Ti piace Il gatto che amava Brahms?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 2

    il giallo è bello finché è breve

    Anche in questo caso parlerei di Giallo non tinto di giallo, l'autrice, certo di gradevole e libera scrittura creativa, non sà come terminare il libro e inserisce un insieme di elementi tutti alla fin ...continua

    Anche in questo caso parlerei di Giallo non tinto di giallo, l'autrice, certo di gradevole e libera scrittura creativa, non sà come terminare il libro e inserisce un insieme di elementi tutti alla fine del libro. KoKo si rivela al solito un grande gatto, ma qui ha un ruolo non sempre troppo convincente.
    Inutile la lettura delle ultime pagine che fanno scendere il libro da tre a due stelline!

    ha scritto il 

  • 3

    Buon per Qwilleran che non è cittadino italiano, perché se lo fosse, con tutte le telefonate che fa alla polizia, tutti gli indizi che ci sono in casa sua, tutti i cadaveri che si trova fra i piedi, a ...continua

    Buon per Qwilleran che non è cittadino italiano, perché se lo fosse, con tutte le telefonate che fa alla polizia, tutti gli indizi che ci sono in casa sua, tutti i cadaveri che si trova fra i piedi, avrebbe più processi in corso di un noto politico italiano di cui per carità non faccio il nome.

    ----------------

    Contiene anche un racconto italiano ("Come un respiro", di Giovanni Zucca) e uno americano ("Troppi cimeli", di Roz Avrett), non male entrambi.

    ha scritto il 

  • 4

    Non è paragonabile alla maestria di Carr, che sa essere inquietante e divertente come pochi.
    Questi sono gialli leggeri, delicati, molto gradevoli grazie agli adorabili protagonisti: il gatto Koko, co ...continua

    Non è paragonabile alla maestria di Carr, che sa essere inquietante e divertente come pochi.
    Questi sono gialli leggeri, delicati, molto gradevoli grazie agli adorabili protagonisti: il gatto Koko, con la sua compagna Yum Yum, e il loro padrone, un giornalista baffuto con gli occhi grigi (ah, che combinazione estetica irresistibile!!!!

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Non si fosse capito sto facendo la cronistoria e non dei commenti

    Dove Qwill fa conoscenza con Mooseville e diventa milionario

    ha scritto il 

  • 4

    Questo gatto saccente mi piace proprio!
    E poi sono simpatiche le ambientazioni nel paesino sul confine canadese, dove si mangia il pasticcio e le vecchie famiglie hanno qualche scheletro nell'armadio. ...continua

    Questo gatto saccente mi piace proprio!
    E poi sono simpatiche le ambientazioni nel paesino sul confine canadese, dove si mangia il pasticcio e le vecchie famiglie hanno qualche scheletro nell'armadio.

    ha scritto il