Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il ghost writer

Di

Editore: Mondadori

3.5
(589)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Tedesco

Isbn-10: 8804572949 | Isbn-13: 9788804572947 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Renato Pera

Disponibile anche come: Tascabile economico , Paperback

Genere: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Political

Ti piace Il ghost writer?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Adam Lang è stato il premier britannico più longevo e controverso dell'ultimo mezzo secolo. E ora che ha lasciato il suo incarico, ha accettato uno dei più cospicui anticipi della storia per scrivere uno scottante memoriale sulla sua vita e sugli anni in cui è stato al potere. Per completare il libro, Lang assolda un ghostwriter che ben presto scopre molti più segreti di quanti l'ex primo ministro intenda rivelare, segreti che hanno il potere di alterare gli equilibri politici, segreti che hanno il potere di uccidere.
Ordina per
  • 3

    Ho letto questo libro perché mia moglie l'ha comprato dopo che abbiamo visto il film. Onestamente lo giudico un libro nella media. L'autore scrive bene e il libro si legge facilmente ma non ti attrae. ...continua

    Ho letto questo libro perché mia moglie l'ha comprato dopo che abbiamo visto il film. Onestamente lo giudico un libro nella media. L'autore scrive bene e il libro si legge facilmente ma non ti attrae. Magari il mio giudizio è prevenuto dalla visione del film, ma mi aspettavo un romanzo che mi attraesse, che mi facesse venir voglia di continuare a leggere ma così non è. Mi sono piaciute le citazioni che aprono ogni capitolo e mi ha colpito la seguente frase che scritta nel 2007 fa riflettere, considerando poi cosa è stato rivelato da Edward Snowden: "La National Security Agency controlla ogni parola che viene trasmessa nell'emisfero settentrionale. Tutto viene registrato e archiviato, ogni sillaba che biascica al telefono, ogni email che spedisce, ogni transazione con la sua carta di credito. L'unico problema è quello di mettere ordine in questi dati.". Una piacevole compagnia ma nulla di più. Non lascia il segno.

    ha scritto il 

  • 3

    Senza dubbio Harris ha scritto di meglio. Di molto meglio.
    Questo è comunque un libro che si legge volentieri e scorre veloce. Forse avrei preferito qualche colpo di scena in più, piuttosto che vedere ...continua

    Senza dubbio Harris ha scritto di meglio. Di molto meglio.
    Questo è comunque un libro che si legge volentieri e scorre veloce. Forse avrei preferito qualche colpo di scena in più, piuttosto che vedere tutto concentrato nel finale.

    ha scritto il 

  • 4

    A tratti lento, un tantino velleitario nella critica alla "guerra al terrore" ma è un thriller non malvagio... Anche se è semplice artigianato, "Fatherland", dello stesso autore, quasi arte.

    ha scritto il 

  • 3

    No esta mal...pero vi antes la pelicula y perdió todo el misterio

    http://mimoradafriki.blogspot.com.es/2013/03/el-poder-en-la-sombra-by-robert-harris.html

    Lo bueno de no tener demasiadas expectativas de un libro es que no te puede defraudar.

    Por otro lado, me encant ...continua

    http://mimoradafriki.blogspot.com.es/2013/03/el-poder-en-la-sombra-by-robert-harris.html

    Lo bueno de no tener demasiadas expectativas de un libro es que no te puede defraudar.

    Por otro lado, me encantan las novelitas de misterio/suspense con toques policiacos. Aunque en esta el misterio estaba reducido a la minima expresión al haber visto antes la pelicula. Pelicula de la que realmente no me acuerdo., aunque sé que ha pasado por mis ojos por Pierce Brosnan.

    ha scritto il 

  • 0

    Robert Harris ha indubbiamente scritto di meglio ... sarò più precisa quando l'avrò terminato dopo aver letto libri più interessanti. Anche lasciandolo, lo si può riprendere senza scosse in qualsiasi ...continua

    Robert Harris ha indubbiamente scritto di meglio ... sarò più precisa quando l'avrò terminato dopo aver letto libri più interessanti. Anche lasciandolo, lo si può riprendere senza scosse in qualsiasi momento.

    ha scritto il 

  • 4

    "Tutti i bei libri sono diversi tra loro, quelli brutti sono tutti uguali. Lo so per certo perchè, con il lavoro che faccio, leggo un sacco di libracci così brutti da non essere nemmeno pubblicati. Ch ...continua

    "Tutti i bei libri sono diversi tra loro, quelli brutti sono tutti uguali. Lo so per certo perchè, con il lavoro che faccio, leggo un sacco di libracci così brutti da non essere nemmeno pubblicati. Che non è cosa da poco, considerando ciò che comunque viene pubblicato.
    Siano romanzi o opere di memorialistica, questi libri bruttissimi hanno una cosa in comune: suonano falsi." (p. 65)

    ha scritto il 

  • 3

    Personaggi stereotipati, dialoghi insipidi e un accusa politica tiepida.
    Leggere questo romanzo è stato un po' come guardare un film d'azione: non mi ha richiesto particolare impegno o concentrazione ...continua

    Personaggi stereotipati, dialoghi insipidi e un accusa politica tiepida.
    Leggere questo romanzo è stato un po' come guardare un film d'azione: non mi ha richiesto particolare impegno o concentrazione ed è stato una barba comunque.

    La terza stellina solo per la parte finale, un po' più adrenalinica del resto del romanzo, e per l'idea del ghostwriter, che di per sé era anche carina. (E comunque "carina" non è un vero complimento, così come un ghostwriter non è un vero scrittore).

    ha scritto il 

Ordina per