Il giardino dei Finzi-Contini

Voto medio di 6849
| 564 contributi totali di cui 533 recensioni , 29 citazioni , 0 immagini , 2 note , 0 video
Gianni Bestagno
Ha scritto il 03/02/18
Una buona lettura. Lenta, datata, nostalgica, un classico. mi sembrava di essere tornato indietro nei tempi. mi sembrava invecchiata anche casa mia, la poltrona, e quando mi fermavo un po' di leggere e chiudevo gli occhi la memoria andava veloce .......Continua
Gianni Bestagno
Ha scritto il 10/01/18
Una buona lettura. Lenta, datata, nostalgica, un classico. mi sembrava di essere tornato indietro nei tempi. mi sembrava invecchiata anche casa mia, la poltrona, e quando mi fermavo un po' di leggere e chiudevo gli occhi la memoria andava veloce .......Continua
Valeriasdrucciola
Ha scritto il 10/01/18

Avevo visto secoli fa il film e, trovato finalmente il libro, ho voluto per curiosità comprarlo. In alcuni tratti più facile da leggere, in altri meno. non so se riuscirò a finirlo e, se si, in quanto tempo

Zarathustra
Ha scritto il 22/12/17
All'interno de "Il giardino dei Finzi-Contini" trovano spazio molteplici elementi quali la memoria, la tradizione, la storia contemporanea ed il romanzo di formazione. Bassani intreccia fittamente la storia e le vicende della famiglia ebrea ferrarese...Continua
  • 1 mi piace
Monica Bisazza
Ha scritto il 09/11/17

Scritto in un italiano perfetto, anche quando i personaggi, nei loro dialoghi, usano un italiano imperfetto.
Un romanzo malinconico.


Monica Bisazza
Ha scritto il Nov 12, 2017, 22:33
"L'amore era roba per gente decisa a sopraffarsi a vicenda, uno sport crudele, feroce, ben più feroce e crudele del tennis! Da praticarsi senza esclusione di colpi e senza mai scomodare, per mitigarlo, bontà d'animo e onestà di propositi".
Pag. 162
Monica Bisazza
Ha scritto il Nov 01, 2017, 09:50
"La verità è che a furia di far collezioni, di cose, di piante, di tutto, si finisce a poco a poco col volerle fare con le persone"
Monica Bisazza
Ha scritto il Oct 13, 2017, 20:14
"Chissà come nasce e perché una vocazione alla solitudine"
Cleo
Ha scritto il Oct 09, 2017, 15:35
Soltanto la parola dialetteva le permetteva, nominando alberi e frutta, di piegare le labbra nella smorfia tra intenerita e sprezzante che il cuore le suggeriva.
Pag. 93
Chiara Arrigoni
Ha scritto il Jul 21, 2017, 10:17
Piena di noia e insieme d' affetto.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Biblioteche...
Ha scritto il Sep 23, 2016, 11:18
853.91 BAS 519 Letteratura italiana
Biblioteca...
Ha scritto il Nov 25, 2015, 11:20
Collocazione: NR 30 (4 copie)

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi