Il giardino dei Finzi Contini

Voto medio di 6793
| 563 contributi totali di cui 532 recensioni , 29 citazioni , 0 immagini , 2 note , 0 video
La famiglia dei Finzi-Contini vive in una grande villa con uno splendido giar- dino. I figli Alberto e Micol invitano un gruppo di ragazzi, loro amici israe- liti, estromessi dal tennis-club cittadino, a giocare presso il campo da ten- nis della ...Continua
Ha scritto il 09/11/17
Scritto in un italiano perfetto, anche quando i personaggi, nei loro dialoghi, usano un italiano imperfetto. Un romanzo malinconico.
Ha scritto il 09/10/17
Lo stile è di quelli che di solito mi danno sui nervi: pieno di incisi su incisi, che si rischia di perdersi. Ma non è affatto così, anzi scorre bene e si legge con piacere. È scritto egregiamente.La storia è triste sotto diversi punti di ...Continua
Ha scritto il 03/10/17
SPOILER ALERT
Com’è che sui romanzi che mi appresto a leggere, la prima impressione non coincide più con l’ultima, terribile che suggella il mio giudizio definitivo? Sta cominciando a tremare qualcosa qui. Sta cominciando a sbiadirsi il mio finora così ...Continua
Ha scritto il 30/09/17
Iniziato più volte e altrettante volte abbandonato, finalmente sono riuscita a portarlo a termine!Giorgio Bassani scrive "Il giardino dei Finzi-Contini" basandosi su una famiglia di ebrei ferrarese realmente esistita, il capofamiglia Ermanno ...Continua
Ha scritto il 14/09/17
RECENSIONE DI:“ IL GIARDINO DEI FINZI-CONTINI”Il giardino dei Finzi-Contini, pubblicato da Einaudi nel 1962, è il romanzo più celebre di Giorgio Bassani (1916-2000), scrittore nato a Bologna ma di origine ferrarese; autore di diversi libri tra ...Continua

Ha scritto il Nov 12, 2017, 22:33
"L'amore era roba per gente decisa a sopraffarsi a vicenda, uno sport crudele, feroce, ben più feroce e crudele del tennis! Da praticarsi senza esclusione di colpi e senza mai scomodare, per mitigarlo, bontà d'animo e onestà di propositi".
Pag. 162
Ha scritto il Nov 01, 2017, 09:50
"La verità è che a furia di far collezioni, di cose, di piante, di tutto, si finisce a poco a poco col volerle fare con le persone"
Ha scritto il Oct 13, 2017, 20:14
"Chissà come nasce e perché una vocazione alla solitudine"
Ha scritto il Oct 09, 2017, 15:35
Soltanto la parola dialetteva le permetteva, nominando alberi e frutta, di piegare le labbra nella smorfia tra intenerita e sprezzante che il cuore le suggeriva.
Pag. 93
Ha scritto il Jul 21, 2017, 10:17
Piena di noia e insieme d' affetto.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Sep 23, 2016, 11:18
853.91 BAS 519 Letteratura italiana
Ha scritto il Nov 25, 2015, 11:20
Collocazione: NR 30 (4 copie)

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi