Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il giardino del riposo

Di

Editore: Editori Riuniti

3.8
(14)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 192 | Formato: Tascabile economico

Isbn-10: A000073664 | Data di pubblicazione: 

Ti piace Il giardino del riposo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Pa KIn è uno dei più grandi autori cinesi contemporanei. Quando, nel 1927, era a Parigi per studiare economia, la sua famiglia cadde in rovina e non potè più permettersi di mantenerlo agli studi. Pa Kin rimase solo. La campana di Notre-Dame, come egli stesso ha detto, acuiva la sua solitudine a ogni rintocco. Una notte, sospinto da quel suono e dai ricordi, cominciò a scrivere. Così, secondo questa leggenda autobiografica, il giovane studente lasciò gli studi di economia e divenne scrittore.
La grande tradizione del suo paese e la lettura dei romanzieri europei si fusero in quel piccolo capolavoro che è il giardino del riposo. Qui infatti si ritrovano la cultura occidentale e quella orientale, lo splendore antico e la decadenza, il passato e il presente della Cina.
Protagonista del romanzo è uno scrittore, Lì, ospite dell'amico Yao, nel paese natale che ha lasciato da anni. Dalla sua casa egli assisterà impotente a due paralleli e contrastanti destini, la fine della famiglia Yang, gli antichi padroni del giardino del riposo, e la prosperità dei nuovi signori. E in quella stessa casa si staglia fin dal primo momento la figura della bella e giovane signora Yao, verso la quale l'appassionato protagonista sente un'attrazione amorosa, destinata tuttavia a dissolversi, anch'essa, tra i fantasmi della memoria.
Ordina per
  • 0

    20 luglio

    3 su 4 di quelli che lavorano con me
    vivono bene anche ignorando la data del 20 luglio

    è come mostrare uno spartito e sollevare la mano
    sentendo e suonando le note davanti uno

    che sul foglio vede solo ...continua

    3 su 4 di quelli che lavorano con me
    vivono bene anche ignorando la data del 20 luglio

    è come mostrare uno spartito e sollevare la mano
    sentendo e suonando le note davanti uno

    che sul foglio vede solo delle righe e dei pallini
    però solo un ingenuo non scorge la differenza tra

    un pianoforte in salotto (e ciò che lo sostiene),
    e la lettura del giornale - che ha sostituito, come recita

    una riga famosa, la preghiera del mattino

    ma evidentemente è difficile

    ha scritto il 

  • 4

    Ritmi lenti, una mentalità completamente diversa da quella europea. Un commovente esempio di amore filiale, contrapposto ad un cieco amore paterno e sullo sfondo una Cina che cambia. Un bel romanzo. ...continua

    Ritmi lenti, una mentalità completamente diversa da quella europea. Un commovente esempio di amore filiale, contrapposto ad un cieco amore paterno e sullo sfondo una Cina che cambia. Un bel romanzo.

    ha scritto il