Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il giardino delle magie

Di

Editore: Sperling & Kupfer

3.6
(182)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 256 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese

Isbn-10: 8820024101 | Isbn-13: 9788820024109 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: M. O. Crosio

Genere: Fiction & Literature , Romance , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Il giardino delle magie?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    2

    Una delusione

    Non mi capita quasi mai di apprezzare di più il film che il libro da cui esso è tratto, ma qui bisogna riconoscere il genio degli scenneggiatori che hanno saputo trasfromare un libricino banale in un film decisamente migliore. Se vi aspettate di trovare "magia" in un libro intitolato "Il giardino ...continua

    Non mi capita quasi mai di apprezzare di più il film che il libro da cui esso è tratto, ma qui bisogna riconoscere il genio degli scenneggiatori che hanno saputo trasfromare un libricino banale in un film decisamente migliore. Se vi aspettate di trovare "magia" in un libro intitolato "Il giardino delle magie" vi sbagliate di grosso! In pratica non ce ne è quasi per niente. Un titolo più appropriato sarebbe stato" guarda quanto sono gnocche Sally, sua sorella e le sue figlie" Insomma, per l'autrice sembra essere l'unica cosa che conta, e ricordate che l'unico motivo per cui una donna vive è trovare un uomo con cui condividere la suddetta vita. Noia.

    ha scritto il 

  • 2

    Invece di ricordare costantemente al lettore quanto sono gnocche le protagoniste e raccontare nel dettaglio le loro avventure sessuali con termini neanche poi troppo eleganti, l'autrice avrebbe potuto impiegare più tempo nell’approfondire la trama che, pur avendo del potenziale, è solamente condi ...continua

    Invece di ricordare costantemente al lettore quanto sono gnocche le protagoniste e raccontare nel dettaglio le loro avventure sessuali con termini neanche poi troppo eleganti, l'autrice avrebbe potuto impiegare più tempo nell’approfondire la trama che, pur avendo del potenziale, è solamente condita da un’enorme quantità di dettagli irrilevanti e non arriva mai ad un punto tale da riuscire a coinvolgere o emozionare. Inoltre i personaggi sono privi di spessore, irritanti e a tratti persino insopportabili, la narrazione lenta e poco scorrevole, con cambi di punti di vista e di tempi verbali che rendono la lettura ancor meno piacevole. Insomma, il risultato è un libro piatto, noioso e con un finale insipido.

    ha scritto il 

  • 2

    A light novel, with some enchanting imagery here and there.
    Pity that the story is so weak, with characters as thin as paper.
    Pity that the narration is so slow - the author tells, tells, but barely ever shows.
    Pity that the pov changes randomly, at times, letting to reader to w ...continua

    A light novel, with some enchanting imagery here and there.
    Pity that the story is so weak, with characters as thin as paper.
    Pity that the narration is so slow - the author tells, tells, but barely ever shows.
    Pity that the pov changes randomly, at times, letting to reader to wonder who is speaking - the narrator, or one of the characters?
    It is not a terrible book, but it is a book that takes itself too seriously, and often seems to enjoy wasting the reader's time and patience.

    ha scritto il 

  • 3

    All you need is love (ma anche no)

    Io sono davvero una fan della magia, ma davvero davvero, eh. Quando ho iniziato a leggere della casa delle zie, con tutte le sue stranezze, e i vetri opachi, l'atmosfera un po' inquietante, mi sentivo in paradiso.E poi sono scesa precipitevolissimevolmente. Ma che è tutto sto melensissimo, noios ...continua

    Io sono davvero una fan della magia, ma davvero davvero, eh. Quando ho iniziato a leggere della casa delle zie, con tutte le sue stranezze, e i vetri opachi, l'atmosfera un po' inquietante, mi sentivo in paradiso.E poi sono scesa precipitevolissimevolmente. Ma che è tutto sto melensissimo, noiosissimo amore, tutto questo non capire più niente, sospirare per degli uomini?! Qual tedio...
    Io fossi una strega, sospetto che sarei troppo inebriata da quel che posso fare per pensare a dell'insipido amore! E invece queste di fatto streghe non sono, non fanno altro che struggersi. E allora, che si becchino 3 stelline.

    ha scritto il 

  • 4

    "Il dolore è tutto intorno a noi: è soltanto invisibile a molti. Molti scovano un modo per smettere di accorgersi della sofferenza: alcuni bevono forte, altri fanno cento vasche a nuoto, oppure digiunano tutto il giorno a parte una piccola mela lucente e un cespo di lattuga."


    "...più sei s ...continua

    "Il dolore è tutto intorno a noi: è soltanto invisibile a molti. Molti scovano un modo per smettere di accorgersi della sofferenza: alcuni bevono forte, altri fanno cento vasche a nuoto, oppure digiunano tutto il giorno a parte una piccola mela lucente e un cespo di lattuga."

    "...più sei sola, più ti distacchi dagli altri, finché gli umani ti appaiono come una razza aliena con delle usanze e una lingua che non puoi capire."

    Insieme alla mia migliore amica ho conosciuto una famiglia di streghe snobbata dal vicinato e, sembra, destinata a non conoscere l'amore. Ma tutto ciò potrebbe cambiare con le generazioni di Owens prese in esame, Sally e Gillian. Le quali avendo perso i genitori vengono accolte da due cupe zie che però le lasciano molta libertà negli argomenti di solito toccati dall'educazione. Le due giovani "streghe" prenderanno poi due strade opposte che da divergenti le farà convergere. Si presteranno aiuto nel momento del bisogno e ci saranno l'una per l'altra. Visto anche il film, bello ma diverso dal libro.

    ha scritto il 

  • 4

    "Che cos'aveva creduto, che l'amore fosse un giocattolo, qualcosa di facile e dolce con cui divertirsi? Il vero amore era pericoloso, ti prendeva da dentro e ti teneva stretto, e se non ti liberavi della presa abbastanza in fretta potevi diventare capace di tutto per salvaguardarlo."


    "Quel ...continua

    "Che cos'aveva creduto, che l'amore fosse un giocattolo, qualcosa di facile e dolce con cui divertirsi? Il vero amore era pericoloso, ti prendeva da dentro e ti teneva stretto, e se non ti liberavi della presa abbastanza in fretta potevi diventare capace di tutto per salvaguardarlo."

    "Quello che ti dicono gli altri non ha importanza. Le loro sono solo chiacchiere. A volte devi proprio andartene di casa. A volte scappare vuol dire avere preso la direzione giusta."

    "Ma la falsa allegria ti prosciuga e, se fingi troppo a lungo, corri il rischio di trasformarti in un automa."

    "Il dolore è tutto intorno a noi:è soltanto invisibile a molti."

    "E' il tipo di persona che quando l'hai trovata non sei più disposto a perdere."

    "Certe cose, quando cambiano, non tornano più com'erano una volta."

    Non conoscevo questo libro, l'ho scoperto per caso mentre cercavo qualcosa di leggero da leggere,e l'ho proposto anche al mio compagno di letture.
    Conosciamo le ragazze Owens:Sally e Gillian, rimaste orfane, verranno date in affidamento alle vecchie zie un pò strane.
    Trama affascinante, molto carina e descritta in maniera scorrevole.
    Adesso sono curiosa di vedere il film.

    ha scritto il