Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Il giardino d'estate

Trilogia di Tatiana & Alexander 3

By Paullina Simons

(747)

| Paperback | 9788817026284

Like Il giardino d'estate ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Si erano incontrati alla vigilia dello scoppio della seconda guerra mondiale, a Leningrado. Si erano amati fra gli stenti, la desolazione e le bombe di un assedio terribile, con la speranza di poter vivere un giorno altrove, in pace. Ora, 20 anni più Continue

Si erano incontrati alla vigilia dello scoppio della seconda guerra mondiale, a Leningrado. Si erano amati fra gli stenti, la desolazione e le bombe di un assedio terribile, con la speranza di poter vivere un giorno altrove, in pace. Ora, 20 anni più tardi, davanti a un incerto futuro, quell'amore è messo alla prova. Tatiana e Alexander si sono miracolosamente riuniti in America, la terra dove tutto è possibile, e contano di ricostruirsi una vita insieme. Ma si devono confrontare con le ferite, il dolore, le fatiche che si portano dietro. Nonostante abbiano un figlio meraviglioso, Anthony, si sentono estranei l'uno all'altra. Ex capitano dell'Armata Rossa, Alexander vive con disagio il clima di paura e di sospetto della Guerra Fredda e Tatiana non riesce a ritrovare con il suo Shura l'intimità di un tempo. E quando pensano di essersi definitivamente lasciati alle spalle gli incubi della guerra, ecco che i fantasmi del passato tornano a minacciarli: Anthony, in conflitto con i genitori, si arruola volontario in Vietnam e scompare. Il seguito del libro "Il cavaliere d'inverno" e di "Tatiana & Alexander" della stessa autrice.

186 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Che fine ha fatto tutta la magia??!
    Dov'è finito il giovane Alexander? quello che aspettava - l'ancora non sua- Tatiana fuori dalla Kirov e la riportava a casa? dov'è l'atmosfera che si creava ogni volta che rimanevano soli nella stessa stanza? Dov' ...(continue)

    Che fine ha fatto tutta la magia??!
    Dov'è finito il giovane Alexander? quello che aspettava - l'ancora non sua- Tatiana fuori dalla Kirov e la riportava a casa? dov'è l'atmosfera che si creava ogni volta che rimanevano soli nella stessa stanza? Dov'è la Tatiana innamorata persa del suo soldato?
    Vale la pena di leggerlo per sapere come si conclude quello che hanno iniziato ma ha tutto da invidiare al primo libro.
    Non nego che alcune scene siano belle ma ci ha viziato nel "cavaliere" e mi sarei aspettata di più rispetto ai salti temporali - a dir poco impressionanti - e di una trama...forse tirata un po' per i capelli?

    Is this helpful?

    Jess said on Aug 21, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Purtroppo una bella storia, in particolare il primo libro, è stata un po' rovinata da quest'ultimo, la bella immagine di Alexander che è stata costruita per ben due libri viene completamente annientata in questo libro, mi ha deluso come siano andate ...(continue)

    Purtroppo una bella storia, in particolare il primo libro, è stata un po' rovinata da quest'ultimo, la bella immagine di Alexander che è stata costruita per ben due libri viene completamente annientata in questo libro, mi ha deluso come siano andate le cose.

    Is this helpful?

    Eli P90 said on Aug 9, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Si sa che la minestra allungata non è mai saporita...Tanto ho amato i Tatiana e Alexander russi, tanto mal digerisco i Tatiana e Alexander americani: lei non parla, si tiene tutto dentro e sopporta senza fiatare, rosa da sensi di colpa che le impedis ...(continue)

    Si sa che la minestra allungata non è mai saporita...Tanto ho amato i Tatiana e Alexander russi, tanto mal digerisco i Tatiana e Alexander americani: lei non parla, si tiene tutto dentro e sopporta senza fiatare, rosa da sensi di colpa che le impediscono di vivere; lui incattivito e cambiato dalla guerra e dagli orrori vissuti, non capisce e non vede neanche le cose più semplici
    E fin qui ci può stare...ma all'inizio! Invece nel romanzo gli anni passano e i miglioramenti sono solo apparenti...fanno un passo avanti e venti indietro.
    L'amore non è sopratutto condivisione e comprensione? Come possono due persone che hanno condiviso tante cose non capirsi neanche per sbaglio?
    Che poi lui arrivi ad alzare le mani...questo proprio no!
    Insomma i due mi sono apparsi troppo fuori-personaggio, nonostante gli anni e le circostanze possano cambiare le persone, la Simons secondo me ha esagerato.

    Is this helpful?

    Dafne said on Aug 5, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Arrivata alla fine della trilogia di Tatiana e Alexandra ho avuto l'impressione che la storia iniziale sia stata rimaneggiata per farne un romanzo Harmony che va sempre peggiorando.
    Mentre ho apprezzato molto "Il cavaliere d'inverno" (a parte l'idil ...(continue)

    Arrivata alla fine della trilogia di Tatiana e Alexandra ho avuto l'impressione che la storia iniziale sia stata rimaneggiata per farne un romanzo Harmony che va sempre peggiorando.
    Mentre ho apprezzato molto "Il cavaliere d'inverno" (a parte l'idillio pornografico, certe cose descritte troppo nel dettaglio secondo me diventano voyeurismo), e abbastanza anche "Tatiana e Alexander", questo ultimo capitolo mi ha davvero delusa.

    Is this helpful?

    Pacinotta said on Jul 20, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Do solo 4 stelle perché non mi sono piaciuti i troppi salti temporali nella storia. La prima metà del libro è davvero interessante, ma poi si passa dall'anno '57 al '69, per andare alla fine degli anni '80 e poi nel 2000. Un po' troppo per i miei gus ...(continue)

    Do solo 4 stelle perché non mi sono piaciuti i troppi salti temporali nella storia. La prima metà del libro è davvero interessante, ma poi si passa dall'anno '57 al '69, per andare alla fine degli anni '80 e poi nel 2000. Un po' troppo per i miei gusti avrei dedicato qualche capitolo in più agli anni '60. A parte ciò libro bellissimo come gli altri della trilogia. Di una bellezza commovente.

    Is this helpful?

    Patri&Marti said on Jun 8, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Mi piange il cuore dare solo tre stelle alla fine di una saga che mi ha emozionato. Prendendo i tre romani e considerandoli insieme il voto è nettamente superiore, ma Il Giardino d'Estate presenta varie pecche che non posso non tener conto e non menz ...(continue)

    Mi piange il cuore dare solo tre stelle alla fine di una saga che mi ha emozionato. Prendendo i tre romani e considerandoli insieme il voto è nettamente superiore, ma Il Giardino d'Estate presenta varie pecche che non posso non tener conto e non menzionare.
    E' il libro che chiude il cerchio, il libro che pone il punto su una delle più belle storie d'amore mai lette in questi anni.
    Una storia d'amore prima tormentata dalla guerra e dalla prigionia ed ora da qualcosa di molto più umano, terreno e carnale. Ma una storia d'amore forte e temprata in ogni suo aspetto.
    In questo libro, ho apprezzato ancor di più il personaggio di Alexander che lascia i panni dell'eroe ( almeno per buona parte della narrazione ) e scopriamo il suo lato più debole e il suo semplice ed umano desiderio di amore, di affetto, di stringere in braccio un figlio.
    Troviamo una Tania forse un po' troppo sicura di sè e della sua indipendenza, una Tania che sbaglia, che si rialza, che perdona e si sacrifica per il bene della sua famiglia.
    Troviamo ancora il sacrificio più grande di un padre che si ributta in una guerra ( Vietnam questa volta! ) per riportare a casa quel figlio che non ha visto nascere, ma che ama più della sua vita.
    Ma passiamo alle note dolenti.
    Prima di tutto, ho trovato alcune parti del romanzo sostanzialmente inutili e superficiali, quasi noiose.
    Il soffermarsi per capitoli interi sulla famiglia Barrington l'ho trovato inutile ai fini stessi della narrazione, un po' banali in alcuni casi e il tutto poteva essere semplicemente ridotto ad un capitolo. Come ho trovato eccessivamente lungo e con dettagli estenuanti la parentesi Vietnam.
    Ebbene, queste " lacune " in una narrazione che mi ha sempre emozionata mi ha portato a rimanere delusa. Mi aspettavo molto da questo libro o forse qualcosa di diverso.
    La parte che più ho amato è stata la fine.
    Epilogo dell'amore e della vita di due perfette anime gemelle.
    Quella panchina, quell'autobus. Quella città. Quell'incrocio di sguardi mi ha riportato indietro nel tempo e mi ha fatto rivivere tutta la loro meravigliosa storia d'amore di nuovo.
    Nel complesso, non posso che consigliare di leggere questi romanzi, dopotutto, ogni vero amore ha i suoi alti e bassi!

    Is this helpful?

    _iamcriss said on May 2, 2014 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (747)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Paperback 663 Pages
  • ISBN-10: 881702628X
  • ISBN-13: 9788817026284
  • Publisher: Bur Biblioteca Universale Rizzoli
  • Publish date: 2008-09-01
  • Also available as: Hardcover
Improve_data of this book

Margin notes of this book