Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il giardino segreto

Di

Editore: Salani

4.1
(1982)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 328 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Chi tradizionale , Francese

Isbn-10: 888451472X | Isbn-13: 9788884514721 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: P. Pera

Disponibile anche come: Paperback , Copertina rinforzata scuole e biblioteche , Copertina rigida , Tascabile economico , eBook

Genere: Children , Fiction & Literature , Teens

Ti piace Il giardino segreto?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Mary, bambina viziata e prepotente, perde i genitori e viene affidata allozio, che vive in un'enorme e tetra casa secolare ai margini della brughiera.Qui Mary scopre un giardino segreto, che nasconde un terribile segreto...Pubblicato per la prima volta nel 1911, "Il giardino segreto" è, insieme al"Piccolo lord", il libro più famoso della scrittrice inglese Frances HodgsonBurnett, da cui è stato tratto il film di Agnieszka Holland prodotto daFrancis Ford Coppola.Età di lettura: da 8 anni.
Ordina per
  • 3

    non lessi mai questo classico durante gli anni dell'infanzia, lo leggo ora per la prima volta... e devo dire che lo reputo buono ma non mi ha entusiasmato per nulla. Fin troppo didascalico e pedante in alcuni punti, anche patetico. Ci sono tanti classici dell'infanzia migliore di questo: lo stess ...continua

    non lessi mai questo classico durante gli anni dell'infanzia, lo leggo ora per la prima volta... e devo dire che lo reputo buono ma non mi ha entusiasmato per nulla. Fin troppo didascalico e pedante in alcuni punti, anche patetico. Ci sono tanti classici dell'infanzia migliore di questo: lo stesso Piccole Donne lo supera, per me, di gran lunga.

    ha scritto il 

  • 5

    Diciamo la verità... tutti vorremmo trovare quel giardino!

    Storia coinvolgente, ben scritta, ben ambientata e molto d'atmosfera.
    Un castello isolato, la brughiera inglese, giardini segreti abbandonati, palazzi misteriosi, passaggi nascosti e una storia di abbandono e rinascita, sia della natura che dei personaggi... questo libro ha un fascino che r ...continua

    Storia coinvolgente, ben scritta, ben ambientata e molto d'atmosfera.
    Un castello isolato, la brughiera inglese, giardini segreti abbandonati, palazzi misteriosi, passaggi nascosti e una storia di abbandono e rinascita, sia della natura che dei personaggi... questo libro ha un fascino che rimane addosso anche a distanza di anni.

    ha scritto il 

  • 0

    Ho ordinato un calzone e la donna dietro il bancone mi ha guardato con sospetto, forse ho detto una password segreta, ho pensato, forse ora mi accompagnerà sul retro e dietro una porta in penombra ci sarà un harem di cui non vedo la fine e ho immaginato la mia faccia mentre entro saltellando in u ...continua

    Ho ordinato un calzone e la donna dietro il bancone mi ha guardato con sospetto, forse ho detto una password segreta, ho pensato, forse ora mi accompagnerà sul retro e dietro una porta in penombra ci sarà un harem di cui non vedo la fine e ho immaginato la mia faccia mentre entro saltellando in un harem di cui non vedo la fine, una faccia da cazzo sicuro, ho solo due facce, e da cazzo entrambe, Elvira su questo è stata molto chiara, non ne ho più di due, una faccia da cazzo è quella che sorride ma non sorride veramente si storpia solo all’insù, gli occhi si assottigliano leggermente, il naso vibra, le labbra si muovono verso gli zigomi, che però rimangono fermi proprio come nell’altra faccia da cazzo, quella seria o malinconica o da duro o da pazzo o da disgustato o da terrorizzato o minacciosa o sgomenta o sexy, emergono casualmente, non ne ho il controllo, una faccia da cazzo[x] e forse per questo è quella che mi crea più problemi, a un colloquio a cui sono andato, per esempio, ho parlato per una ventina di minuti con un manager giovane, alto, con la pancia da birra e una scintillante pelata, sarò anch’io scintillante?, ho pensato appena l’ho visto, e allora è emersa la mia faccia da cazzo che sorride, e credo che questo sia stato positivo, perché anche lo scintillante ha sorriso e il colloquio è partito bene, mi ha chiesto domande di cui non ho capito l’importanza ma molto amichevoli, questo certo, e io ero rilassato e sorridente, poi però mi ha chiesto che birra preferivo e allora ho immaginato che stessimo avendo una conversazione da maschi e che ci volesse la faccia da cazzo[cool], ma lui questa virata deve averla equivocata perché non mi ha fatto neanche aprire bocca e ha voluto sapere cosa c’era che non andava, niente, ho detto io, ma questo non deve averlo convinto perché lui si è alzato e mi ha teso la mano, e mentre mi alzavo e gliela stringevo ho visto passare una segretaria, bellissima, coi capelli afro e gli occhi verdi, e mentre la vedevo sfilare via la immaginavo camminare anche lei nell’harem, nel retro della pizzeria, mentre aspetto il mio calzone, mi spiace, mi dice, per cosa?, le chiedo io mentre lei si allontana e rimane solo la voce, mi spiace, ripete la voce, ma qui non vendiamo calzoni, cosa?, dico io, questa è una banca, non una pizzeria, mi dice la voce, e dopo un attimo di immobilità è emersa una faccia da cazzo[x] e non deve essere emersa quella opportuna perché la donna dietro il bancone ha chiamato la sicurezza.

    ha scritto il 

  • 0

    Letto nell'età giusta

    L'ho trovato un capolavoro all'epoca, e lo trovo splendido ancora oggi. L'epoca del colonialismo inglese si esprime benissimo nella prima parte del romanzo e Mary da antipatica che è si fa adorare. Un libro per crescere.

    ha scritto il 

  • 0

    Leggere questo romanzo, per chi come me è appassionato di giardinaggio, è come entrare in pasticceria la mattina a colazione :)
    Descrizioni magnifiche mi hanno fatta tanto sognare.....

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Ho finito di leggere questo romanzo alla vigilia del mio diciottesimo compleanno e credo che non si è mai troppo grandi per leggere e apprezzare a fondo questo libro. Perchè è un vero capolavoro sia per l'ambientazione, che ho particolarmente apprezzato, sia per la scelta dei personaggi e delle l ...continua

    Ho finito di leggere questo romanzo alla vigilia del mio diciottesimo compleanno e credo che non si è mai troppo grandi per leggere e apprezzare a fondo questo libro. Perchè è un vero capolavoro sia per l'ambientazione, che ho particolarmente apprezzato, sia per la scelta dei personaggi e delle loro personalità.
    Inevitabile dire che mi sono riconosciuta molto in Colin, vissuto sempre nell'ombra, nascosto da tutti come il più terribile dei segreti, cresciuto con tra illusioni e bugie, ma che un giorno, anzi una notte, quando meno se lo sarebbe aspettato, la sua vita cambiò per sempre. Perchè questo libro parla di amicizia, quella vera e per la quale sei disposto a cambiare e diventare migliore per il bene dell'altro.

    ha scritto il 

  • 5

    Magico ritorno all'infanzia

    Ho letto questo libro quando ero molto piccola, in estate in campagna, immedesimandomi completamente. Purtroppo lo avevo perso, ma avrei sempre voluto rileggerlo perché ricordavo le sensazioni provate e volevo fare un tuffo in quel periodo sereno e spensierato. Delle amiche che conoscevano questo ...continua

    Ho letto questo libro quando ero molto piccola, in estate in campagna, immedesimandomi completamente. Purtroppo lo avevo perso, ma avrei sempre voluto rileggerlo perché ricordavo le sensazioni provate e volevo fare un tuffo in quel periodo sereno e spensierato. Delle amiche che conoscevano questo mio desiderio me lo hanno regalato e io ne sono stata felicissima! Rileggerlo è stato piacevolissimo e ho rivissuto le stesse sensazioni provate a 6 anni. Lo consiglio come libro da regalare a dei ragazzini, ma, perché no, anche ad adulti sognatori!

    ha scritto il 

  • 5

    Quando penso a “Il giardino segreto” la mia mente non può fare a meno di andare indietro all’anime tratto da questo romanzo di cui ho dei vaghi ma teneri ricordi. Vi potrei tranquillamente cantare la sigla della D’Avena ma non mi sembra il caso :P
    Insomma!! Mary Lennox è una bambina che è c ...continua

    Quando penso a “Il giardino segreto” la mia mente non può fare a meno di andare indietro all’anime tratto da questo romanzo di cui ho dei vaghi ma teneri ricordi. Vi potrei tranquillamente cantare la sigla della D’Avena ma non mi sembra il caso :P
    Insomma!! Mary Lennox è una bambina che è cresciuta nella lontana ed esotica India, che la sfortuna vuole si ritrovi all’improvviso orfana; quel che è peggio non è che verrà catapultata in un posto sconosciuto, in Inghilterra, dall’unico parente ancora in vita, ma che nessuno, e sottolineo nessuno, la ama; e nessuno, e sottolineo nessuno, a sua volta Mary ama, neanche i suoi genitori quando erano in vita.
    Inizia così un percorso di crescita importante per Mary e la sua ossessione per il giardino segreto diverrà un mezzo per portare gioia nella sua vita e in quelli della casa di Misselthwaite.
    È stata una lettura emozionante *_*
    Questo è uno di quei libri che mi mette addosso una voglia pazzesca di regalarlo a tutti, giuro.
    E vorrei anche io conoscere di persona Dickon perché è un ragazzo meraviglioso!
    Quanto a Colin, mi ha sorpreso: mi aspettavo il solito antipatico che avrebbe ostacolato con i suoi capricci la mia piccola Signorina Musolungo ma si è rivelato tutt’altro.
    Per una volta è bello leggere un romanzo che non è lieto solo alla fine : )
    Non vedo l’ora di leggere “La piccola principessa!!”
    Chissà come sarebbe stato bello se l’avessi letto da bambina! Sicuramente avrei giocato al giardino segreto con le mie cugine in cortile.

    ha scritto il 

  • 4

    Crescita..

    Il giardino segreto : il primo libro che lessi in assoluto come compito di scuola. L'hanno definito, allora ed oggi, un libro " per ragazzi o meglio per ragazze", e a distanza di 15 anni continuo a ripetere che tanto da ragazza non è! Una storia bellissima, fatta di sacrificio e di crescita. Un b ...continua

    Il giardino segreto : il primo libro che lessi in assoluto come compito di scuola. L'hanno definito, allora ed oggi, un libro " per ragazzi o meglio per ragazze", e a distanza di 15 anni continuo a ripetere che tanto da ragazza non è! Una storia bellissima, fatta di sacrificio e di crescita. Un bel libro e ti fa davvero capire che avere fiducia in te ripaga..sempre! L'ho riletto a distanza di anni e mi è piaciuto come allora.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per